Come scegliere lo sport giusto: i consigli degli atleti

Credits: Corbis
1 5

Nuoto o atletica leggera? Attività di squadra o individuale? La scelta dello sport adatto a tuo figlio è importante, visto l’impatto che ha sulla crescita: «Il movimento non solo aumenta agilità e resistenza» sostiene Giovanni Corsello, presidente della Società italiana di pediatria «ma favorisce l’autostima e l’apprendimento, riducendo l’ansia per la prestazione scolastica».

Eppure secondo l’Istat, tra i 6 e 10 anni, un ragazzino su quattro non fa alcun tipo di esercizio. Per avvicinare i bambini all’attività fisica la Ferrero, all’interno di Expo, ha lanciato l’iniziativa Kinder + Sport Joy of Moving che sostiene una serie di programmi di educazione al movimento. Ambasciatori degli stili di vita attivi sono atleti ed ex campioni. Ne abbiamo incontrati quattro, che ci hanno raccontato come si sono appassionati allo sport e qual è il segreto per farlo amare ai piccoli.

/5

L’esperienza di quattro grandi sportivi ti aiuta a individuare l’attività più giusta per il tuo bambino. Valutando i benefici per il corpo. E per la sua personalità

PRIMA DI COMINCIARE
● Se tuo figlio vuole frequentare un’attività sportiva parascolastica, organizzata cioè dalla scuola o da una società affiliata a una Federazione sportiva e al Coni, ha bisogno di un certificato medico rilasciato dal pediatra sulla base dell’anamnesi, cioè la storia della sua salute, e di un elettrocardiogramma.
● Per lo sport a livello agonistico serve una visita più approfondita con ECG, prova da sforzo, spirometria e esame delle urine. Da queste indagini potrebbero emergere alcune anomalie. «Non c’è da spaventarsi: si può comunque fare sport, solo in modo più mirato» spiega Maurizio Casasco, presidente della Federazione medico sportiva italiana. «Se si riscontra la scoliosi, si eviteranno discipline con movimenti asimmetrici come il tennis; se il problema sono gli occhi, si possono usare lenti a contatto; se ci sono problemi cardiaci si possono fare valutazioni più approfondite e programmare un allenamento adatto».

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te