Aiuto, mio figlio fa troppe domande!

/5

«Perché le giraffe hanno il collo lungo?». «Come fa l'aereo a volare?». «Perché c'è la luna?». L'elenco potrebbe continuare all'infinito. Come infinite sembrano essere le domande che frullano per la testa dei nostri figli

«La curiosità è un grande pregio per i bambini, ma intorno ai 5 anni sono spesso incapaci di concentrarsi su un unico soggetto» spiega la pedagogista Anna Aguglia. Arginare il fiume in piena è possibile. Vediamo come.

SI Stimolate il suo gusto per la scoperta. rispondendo a un suo quesito con un'altra domanda, o cercando la risposta insieme a lui: «Che ne pensi? Secondo te a che cosa potrebbe servire?». Troverà così più stimolante focalizzarsi su un solo argomento per volta.

NO State parlando dell'asilo e lui vi interrompe per chiedere come mai il cane ha la coda? «Mai ignorarlo: si sentirebbe trascurato» dice la pedagogista. «Ditegli piuttosto: "Parleremo dopo dei cani, ora parliamo di te". Capirà che non va bene cambiare argomento nel corso di una conversazione, senza avere l'impressione di non essere ascoltato».

 

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te