Così si cambia il pannolino

Credits: Twin Pics

Il neonato fa una pipì all'ora e circa sette pupù al giorno. Con questi ritmi, è indispensabile imparare a pulirlo presto e bene. In sei mosse

Credits: Twin Pics

1. Distendi il piccolo e svestilo. Se indossa la tutina, puoi limitarti a liberare le gambe e il culetto. Ma controlla che gli indumenti non siano umidi di pipì.

Credits: Twin Pics

2. Togli il pannolino sporco sfilandolo da sotto. Se hai un maschietto, coprigli il pisellino con una salvietta, per assorbire un eventuale getto di pipì.

Credits: Twin Pics

3. Pulisci il bimbo con un batuffolo di cotone imbevuto di olio o latte detergente, procedendo sempre dalla parte anteriore dei genitali verso il sederino.

Credits: Twin Pics

4. Asciuga bene il culetto e applica una crema idratante, per proteggere la pelle. Se è arrossata, usa una pasta all'ossido di zinco, che difende dalle irritazioni.

Credits: Twin Pics

5. Solleva il piccolo tenendogli alzate le gambe e infila un pannolino pulito sotto il sederino. Fai passare la parte stretta tra le gambe e chiudilo unendo quelle laterali.

Credits: Twin Pics

6. Controlla che il pannolino non sia largo, altrimenti cade, oppure stringa in vita. La misura giusta è quella che consente al tuo dito di infilarsi tra il pancino e l'elastico.

Credits: Luca Donato

L'olio Nurishing Oil di Prénatal (6,50 euro) pulisce e nutre.
Dermogella Bébé Crema (5,90 euro) è una pasta protettiva all'ossido di zinco.
Talco Fluido 0m+ di Chicco Dermo Solution (5,26 euro) asciuga e idrata la pelle.
Le salviette umidificate Soft&Care di Nivea Baby (3,51 euro) sono ideali quando il bambino è più grandicello.

Foto

Il neonato fa una pipì all'ora e circa sette pupù al giorno. Con questi ritmi, è indispensabile imparare a pulirlo presto e bene. In sei mosse

 

Riproduzione riservata