Così aiuti tua figlia ad avere un rapporto sereno con il suo corpo

Credits: Corbis
1 5

«Mamma, da oggi faccio la dieta». L’ha detto una volta sola, ma sei rimasta senza parole. E ti senti un po’ in colpa. Perché, anche se non ricordi quando, sai che il proposito di mettersi a stecchetto l’ha sentito da te.

Secondo l’americana National eating disorder association, il 50 per cento delle bambine tra i 6 e i 12 anni si preoccupa di essere grassa o di diventarlo a breve. «La pubblicità spinge in questa direzione, ma anche noi mamme, senza volerlo, possiamo influenzare il rapporto che le figlie hanno con il proprio corpo» spiega Sofia Bignamini, psicoterapeuta dell’età evolutiva presso la Fondazione Minotauro a Milano.

«Succede perché la differenza tra generazioni diminuisce sempre di più e finiamo per vederle come delle piccole adulte, proiettando su di loro i nostri modelli estetici. Le conseguenze sono duplici. Da una parte, le bimbe si specchiano nella figura materna, esprimendo concetti da “grandi”. Dall’altra, noi madri le prendiamo troppo sul serio, andando in crisi alla prima frase che manifesta un’eccessiva attenzione nei confronti dell’aspetto fisico».

Cosa rispondere a certe affermazioni? Noi ne abbiamo individuate quattro e sottoposte alle nostre esperte. Che ti consigliano come aiutare tua figlia a non cadere negli stereotipi legati alla bellezza.

/5

Madre e figlia davanti allo specchio: quali parole dire e quali non dire per non cadere negli stereotipi della bellezza

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te