6 brutte abitudini dei bambini… da affrontare senza stress!

Credits: Olycom
1 6

QUANDO NON MANGIA

«Mangia tutto, altrimenti...», quante volte ti è capitato di pronunciare queste parole, magari per invogliare tuo figlio a ingoiare anche l'ultimo cucchiaino di pappa. Monica Contiero, psicologa clinica e infantile spiega: «È proprio il caso di vivere così la nutrizione del nostro bambino? È veramente così importante per la sua crescita che mangi anche quando non ha più fame? No, non lo è». Sfogliando le pagine di The family food. Ricette naturali per famiglie incasinate, scritto da Giulia Mandrino e Antonella Alfieri scopriamo il piacere e la leggerezza di un approccio nuovo, attento all'emozione e ai bisogni espressi dai più piccoli: «I bambini sono in grado di avvertire lo stimolo della fame, sono in grado di autoregolarsi dal punto di vista fisiologico, non è messa in discussione la loro sopravvivenza e nemmeno la loro crescita sana ed equilibrata».

/5

Ispirazioni per una crescita più felice

 

Viviamo in una società in cui la disponiblità di cibo non è in  discussione: stimolare un bambino a nutrirsi in modo corretto è  doveroso, ma è necessario tener conto che ognuno ha una costituzione  differente. Paradossalmente forzare può portare al  risultato opposto rispetto a quello desiderato, perché allontana un  bambino dal piacere del cibo creando un senso del dovere, che nel futuro  può trasformarsi in una vera e propria avversione verso alcuni cibi. «Cerchiamo di dominare le nostre ansie e di pensare  che il nostro bambino crescerà comunque sano e forte... anche se mangia  mezzo piatto di pappa. Fidiamoci della natura!» spiega l'esperta. Sfoglia la gallery qui sopra e scopri perché fidarti di più del tuo istinto andrà a vantaggio della crescita dei tuoi figli.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te