Conosci i Gender Studies? 11 risposte per capire

Credits: Corbis
1 11

LA TEORIA DEL GENDER NON ESISTE

Di recente un'ondata di panico ha investito i genitori dei bambini che frequentano scuole elementari e materne. Dopo lunghi anni di lotta qualcuno vorrebbe farci credere che il genere, gender in lingua inglese, costituisca un modo per attuare un'educazione discriminatoria invece di essere, quale è, uno strumento per la promozione di una cultura della parità, in cui uomo e donna, bambini e bambine, possano esprimere la loro diversità, liberi di essere e avere pari diritti. La Dott.ssa Marzia Cikada, psicologa e psicoterapeuta, ci ha aiutato a fare chiarezza sull'argomento. A che cosa si riferisce il termine gender? «I Gender Studies esistono dagli anni Settanta: nascono dall'incontro di più discipline e hanno come obiettivo la riduzione di pregiudizi e discriminazioni legate all'orientamento sessuale o all'essere uomo o donna. La Teoria del Gender, invece, non esiste», spiega l'esperta. Ecco la prima cosa importante da tener presente: la fantomatica Teoria del Gender è stata inventata traducendo in maniera scorretta il termine Gender Studies, ovvero gli studi di genere, un approccio multidisciplinare che si è interrogato sui ruoli maschile e femminile nelle diverse società. Fa parte di questa ricerca la nuova impostazione dei test farmacologici con dosaggi diversi per donne e uomini, in vista di una sensibilizzazione più consapevole del valore della differenza. Perché abbiamo gli stessi diritti, ma non siamo uguali. La vera uguaglianza è la scoperta della diversità che caratterizza ognuno di noi.

/5

L'esperta ci aiuta a fare chiarezza

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te