La pillola subito dopo la gravidanza

Credits: Shutterstock
4 4

Poco dopo il parto, alla ripresa dell’attività sessuale, spesso non si desidera nell'immediato un’altra gravidanza. Può capitare quindi di richiedere al proprio ginecologo una protezione anticoncezionale, già durante il delicato momento dell’allattamento, che renda più sereni i momenti intimi con il proprio partner.

“Esistono pillole particolari, assolutamente compatibili con l’allattamento al seno” Ci spiega il Dott. Romanelli “Sono dette mini-pillole in quanto contengono solo uno dei due componenti ormonali della pillola, ovvero il progesterone. Esistono ovviamente diversi nomi commerciali di questo tipo di pillola, ma la molecola è sempre la stessa”.
L’efficacia della mini-pillola, rispetto alla pillola tradizionale, è ancor più legata alla regolarità e alla precisione di chi la assume. Bisogna essere davvero molto attenti a non dimenticare nessuna compressa e a mantenere sempre lo stesso orario di assunzione affinché la copertura anticoncezionale risulti efficace.

“Questo tipo di pillola può essere utilizzata anche al di fuori dell’allattamento, in casi particolari, quando il medico valuta che per la paziente possano sussistere controindicazioni all'assunzione della pillola estroprogestinica.” Ci spiega l’esperto, che conclude “ovviamente il progesterone agisce diversamente e durante l’assunzione della mini-pillola non viene la mestruazione”.
Anche l’assunzione di questa pillola non comporta rischi o controindicazioni particolari per la programmazione di altre gravidanze e non richiede interruzioni anticipate per poter provare la gioia di allargare la famiglia!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te