Le posizioni del feto in gravidanza

Credits: Olycom
1 5

Il bambino, nell'utero, ha nove mesi per fare capriole, esercizi e cambiare posizione. Nella maggior parte dei casi infatti, trova quella giusta per incanalarsi bene nel canale del parto.
Altre volte invece, quando c'è troppo liquido amniotico che circonda il bambino o quando la mamma ha già alle spalle altre gravidanze, il bambino assume altre posizioni che non siano le due principali: cefalica (con la testa rivolta verso il basso) o podalica (con i piedi rivolti verdo il basso). Capita meno frequentemente, ma succede anche che il piccolo si posizioni nell'utero in situazione trasversale o obliqua.
Questo accade nel 5% delle gravidanze durante le quali il bambino, al nono mese e alla vigilia del travaglio, non assume la posizione più adatta per nascere in maniera naturale, cioè la posizione cefalica. Ma cosa succede quando il bambino assume posizioni diverse?

/5

Cefalica, podalica, trasversale o anteriore: sono i modi in cui può presentarsi il bambino

Molte donne in gravidanza non conoscono l'importanza di allenare il perineo per facilitare il parto. Vediamo insieme come si fa.

Se la prima gravidanza è finita con un taglio cesareo, non è detto che la seconda debba avere lo stesso decorso. Un parto naturale dopo un cesareo è possibile.

Sei in gravidanza? Scopri quali sono i libri più belli da leggere in questo momento unico.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te