Speciale

Borsa e scarpe: quali scegliere in base alla forma del corpo

<p>Come scegliere le borse e le scarpe in base al proprio fisico, alle gambe e all'altezza</p>

Come scegliere le borse e le scarpe in base al proprio fisico, alle gambe e all'altezza

Quando compri una borsa su quali criteri basi la tua scelta? La capienza, il colore, il materiale, il fatto che sia la it-Bag del momento, forse? E per le scarpe anche. Hai mai pensato di basare la scelta sulle “proporzioni”? Armonizzare scarpe e borse al tuo corpo è importante e può cambiare la percezione della tua immagine in meglio o in peggio: scopri perché e come!

Quando si scelgono le borse e le scarpe non si dovrebbe guardare solo la comodità, la 'bellezza', lo stile, o a quanto siano di moda. Al momento dell'acquisto è fondamentale considerare anche le proporzioni rispetto al proprio corpo! Ebbene sì, le dimensioni degli accessori che utilizziamo influiscono nella percezione della nostra immagine e hanno il potere di farci sembrare più basse, più tonde o sgraziate (nel peggiore dei casi), o al contrario si armonizzano bene e completano perfettamente i nostri look regalando il tocco finale che ci rende perfette. Certo è difficile resistere alla it-Bag del momento, di qualsiasi dimensione e foggia essa sia, oppure rinunciare a una borsa dallo stile intramontabile solo perchè non funziona con la nostra corporatura, ma ne va della propria immagine. Pronta a fare tutte le valutazioni del caso?

Come scegliere le borse

Quanto alle borse, posto che di giorno abbiamo bisogno di un modello in formato maxi, dobbiamo fare attenzione a non esagerare con le dimensioni. Su una donna petit (entro il metro e sessanta di altezza), una shopper extralarge tende a “sovrastare” la silhouette facendola apparire ancora più piccina! Le taglie molto grandi delle borse funzionano su altezze a partire dal metro e settanta in su, al di sotto meglio indossare borse di misura media.

Se la borsa ha la tracolla poi, bisogna fare attenzione che sia regolata in base alla propria statura. Immagina una donna minuta con la borsa a tracolla che arriva a metà coscia o oltre! Se non hai le gambe molto lunghe, è bene che la borsa a tracolla si appoggi al massimo sul fianco.

Ma anche le “stangone” devono stare attente alle dimensioni delle bags! Infatti su di loro una borsina micro perde 'importanza', e più che borsa fa effetto portachiavi! Se sei alta e al contempo curvy scegli per il giorno una shopper taglia M o L, mentre per la sera una clutch o una pochette di almeno 25-30 cm di larghezza.

Il concetto generale è che le corporature formose non devono esagerare con borse troppo voluminose a livello di spessore e lavorazioni che mettono ulteriore “peso visivo” alla figura, ma nemmeno con borsine mignon che fanno sembrare il corpo ancora più grande.

Il consiglio in più? Quando acquisti una borsa indossala sempre davanti a uno specchio, guardandoti di profilo e di fronte. Ti accorgerai subito se funziona o meno. Non deve “prevalere” schiacciandoti a terra, “perdersi” facendo sembrare il tuo corpo ancora più grosso, oppure aumentare il “volume” del corpo perché troppo grande.

Come scegliere le scarpe

Le scarpe le scegliamo spesso in base alla tendenza del momento, vogliamo quelle che vediamo sulle passerelle per essere al passo con la moda! Ma non dimentichiamoci di prestare attenzione anche ad altri fattori più “tecnici” che non stilistici, che influiscono sulla percezione delle gambe e del corpo. Perché è si bello essere aggiornate con lo stile, ma alla fine bisogna sempre indossare ciò che davvero valorizza.

A incidere a livello di proporzioni nella scelta delle scarpe sono lo spessore e l'altezza del tacco, e il fatto che il modello sia più o meno scollato o accollato. Se hai gambe con un’ossatura grossa, cosce e polpacci pieni, un esile tacco a spillo tenderebbe a farla sembrare ancora più “imponente”! È certo che su gambe voluminose un pezzetto di tacco ci sta sempre bene perché le slancia, purché si abbia l’accorgimento di adottare un tacco da medio a largo, più proporzionato. Se invece hai gambe sottili dall’ossatura minuta allora i tacchi a spillo sono perfetti e fanno una gran figura!

Attenzione ai plateau con i tacchi altissimi, e le zeppe oltre i 12 cm: invece di slanciare una figura piccola potrebbero fare l’effetto opposto, cioè farla sembrare ancora più mini, proprio perché troppo alte, grosse e sproporzionate rispetto al corpo. Una figura piccola vuole sì il tacco, ma che sia proporzionato all’altezza. E se l’obbiettivo è slanciare la figura e allungare la gamba ricorda che è meglio la punta appuntita che non quella arrotondata: sembra un’inezia, ma dona qualche centimetro “visivo” in più.

Altro fattore da tenere in considerazione è la scollatura della scarpa. Se sei piccola e hai bisogno di slanciarti opta per scarpe scollate, e se indossi gli stivaletti, delle scarpe accollate o gli stivali, non creare stacco di colore ad altezza caviglia e al ginocchioì: resta monocromatica o al massimo ton sur ton. Ricorda infine che anche i cinturini alla caviglia non sono “amici” di chi ha bisogno di slanciarsi, soprattutto se sono a contrasto. Se invece la scarpa è nude possono funzionare.

Dal metro e settanta in su ovviamente c’è più agio nella scelta: scarpe accollate e stivaletti non danno problemi di accorciamento visivo della gamba e della figura in generale, i cinturini alla caviglia non disturbano e via libera alla combo calzino e sandalo alto che sta spopolando!

Se invece sei altissima, dovresti ridurre i centimetri del tacco! È vero che l'altezza è mezza bellezza, ma l’accentuare troppo la propria già oltre la media, potrebbe far percepire la figura un po’ sgraziata: contieni il tacco entro i 5-7 cm e gioca pure con cinturini alla caviglia e le fasce, i modelli accollati, gli stivaletti … hai tutto lo spazio che vuoi nelle tue lunghissime gambe per osare tanti modelli diversi.



Credits: Getty Images

La micro-borsetta su una corporatura piena e una bella altezza tende a perdersi e risulta troppo piccola

Credits: Getty Images

Borsa modello shopper taglia L su una corporatura piccola tende a sovrastarla: è sproporzionata!

Credits: Getty Images

Borsa di misura media ben proporzionata alla corporatura e all'altezza

Credits: Getty Images

Borsa a tracolla portata bassa che tende a schiacciare la figura accorciando visivamente la gamba

Credits: Getty Images

Micro-pochette su una corporatura alta e curvy si perde e non è proporzionata

Credits: Getty Images

Scarpe scollate, nude e a punta, valorizzano sempre, soprattutto su altezze contenute, perchè non spezzano la gamba ad altezza caviglia

Credits: Getty Images

Scarpe con punta accentuata allungano la gamba e slanciano la figura, a maggior ragione se si hanno gambe tornite e altezza minuta

Credits: Getty Images

Scarpe molto accollate che staccano dalla gamba non donano ad altezze minute e gambe tornite, rendono la figura tozza

Credits: Getty Images

Su altezze importanti e gambe sottili si armonizzano bene scarpe accollate con cinturino o fasce

Credits: Getty Images

Scarpe con tacco 14 e plateau invece di slanciare una figura piccola possono avere l'effetto opposto perchè sproporzionate

Credits: Getty Images

Stivaletti che staccano per colore dalla gamba tendono a spezzarla e ad accorciare la figura. Meglio evitarli se di statura piccola

Foto
Riproduzione riservata