Speciale

Tanto di cappello! I modelli più glam per l’autunno inverno 2018

Ripara dal freddo e dà una nota in più all’intero look. Il cappello è l’accessorio della stagione fredda per eccellenza!

Credits: Net-a-porter

Fedora grigio con fascia bordeaux a contrasto (MAISON MICHEL)

Credits: Primark

Basco in feltro rosa (PRIMARK)

Credits: Max&Co

Berretto in feltro verde petrolio (MAX&CO)

Credits: Mango

Berretto bianco in ecopelliccia (MANGO)

Credits: Vente-privee

Beanie rosso a coste (LOVE CASHMERE)

Credits: Yuri Ann

Basco nero con scritta bianca e pompon colorati (YURI AHN)

Credits: Oysho

Cappello nero con pompon (OYSHO)

Credits: Topshop

Berretto rosa in velluto a coste (TOPSHOP)

Credits: &Other Stories

Cappello aperto sul capo con tesa larga in feltro e fascia in gros-grain (&OTHER STORIES)

Credits: Perfect Moment

Beanie a fantasia con pompon (PERFECT MOMENT)

Credits: Rag&Bone

Berretto scamosciato color ghiaccio (RAG&BONE)

Credits: Cos

Beanie verde smeraldo a coste (COS)

Credits: Dolce&Gabbana

Beanie bianco a coste con scritta 'Princess' e pompon (DOLCE&GABBANA)

Foto

Sei pronta a stupire con i modelli più caldi e originali? A falda larghissima oppure corta, ma anche il ritorno del basco e l'arrivo del passamontagna come accessorio ultra chic

Vento e pioggia sono i peggiori nemici dell’inverno, soprattutto se sei fissata con la piega perfetta dei tuoi capelli. Non temere però perché le tendenze ti vengono in soccorso e i copricapo diventano un must per l’autunno inverno 2018-2019. Devi essere pronta quindi a scegliere quello che ti piace di più, ma soprattutto quello che ti sta meglio e quest’anno ti assicuriamo che non saprai cosa scegliere tra il vintage e la contemporaneità.

A falda larga

I maxi cappelli a falda larga in stile Carmen Sandiego sono pronti a trasformarti in una vera donna del mistero. La parola d’ordine è: esagerare; in grandezza ovviamente. Possono essere rigidi e quindi un po’ austeri, oppure morbidi, che scendono addirittura sulle spalle e che ti assicurano una privacy assoluta. Sono glamour e molto femminili e li puoi trovare in tantissimi colori e materiali, anche se il classico nero in peltro o in suede è sempre una garanzia. Sono ornati da nastri di raso o caneté in contrasto, oppure, se ami il luccichio, da catene d’oro o d’argento per il tuo look super posh. Ci puoi andare al lavoro tutti i giorni, ma ricordati di non eccedere con gli altri accessori, perché in questo caso è il tuo cappello il protagonista assoluto.

Maschili

Il classico borsalino diventa un accessorio femminile e trova posto anche nel tuo guardaroba. Si rassegnassero i maschietti a volere l’esclusiva sul cappello per eccellenza, ora è il momento di dargli un tocco di glamour e di femminilità. Sono belli nelle classiche texure maschili, ovvero l’intramontabile spina di pesce o il principe di Galles che completano in modo magistrale il look alla garçonne che ti piace tanto. Portali con i capelli raccolti e con un paio di occhiali scuri per darti un’aria da agente speciale, senza dimenticarti una camicia bianca in cotone, abbottonata fino al collo. Se ti va di avere comunque un vezzo più femminile, ci sono anche modelli a falda stretta impreziositi con piccole piume in contrasto o con dettagli luminosi. I piccoli insetti di brillanti sono ormai un trend.

Il basco

Hai uno spirito da vera parisienne e vuoi sentirti tutti i giorni come all’ombra della Tour Eiffel? Be’ allora il basco è quello che fa per te. Anche qui c’è un non so che di mascolino, visto che in passato artisti e pittori lo indossavano nei loro atelier, ma tu saprai renderlo iper femminile, anzi forse chic è la parola più azzeccata. Ti dà quel tocco da brava ragazza, soprattutto se lo scegli in lana e nelle tinte più tenui del lilla e del ghiaccio. Lo puoi trovare anche in vellutino a coste o in fantasie scozzesi dal gusto decisamente british. Gli stilisti però si spingono oltre e quindi potrai trovarlo anche in pelle e in vernice, dal rosso bordeaux al classico nero, perfetto anche per i giorni di pioggia.

Alla pescatora

È inutile far finta di niente, ormai, perché i trend degli anni Novanta hanno preso pieno possesso delle tendenze moda e presto anche del tuo guardaroba. In fatto di cappelli, sono quelli alla pescatora ad avere la meglio e trovano il loro sfogo nelle classiche versioni beige o verde militare, ma anche in tante declinazioni davvero suggestive. I materiali, oltre al classico cotone grosso, sono il fustagno, il pvc – anche trasparente e anti pioggia – e i tessuti tecnici più innovativi per modelli double face con interni fluo. Procuratene subito uno se vuoi sentirti super cool e completare il tuo look underground con felpa e trench portato aperto. Fidati che il tuo autunno così sarà più glam.

Da Baseball

Il classico cappellino da basball, quello rotondo con la visiera per intenderci, trova spazio anche nei tuoi acquisti per l’inverno. I modelli con scritte e loghi dei tuoi brand preferiti continuano a resistere e sono l’ideale per il tempo libero o per stravolgere un look formale. Sono molto interessanti, però, anche le declinazioni più glamour, con applicazioni di cristalli o tessuti preziosi. Per un accenno alla tua segreta passione per il fetish, puoi concederti un cappellino in ecopelle nera, oppure se sei più smaliziata ed eccentrica anche in modelli in oro e argento non ti deluderanno per nulla. Le variazioni più fashion possono prevedere anche le piume, a ricoprire interamente il cappello, che diventa a questo punto anche un accessorio per la sera o per un’occasione mondana.

Il passamontagna

Incredibile ma vero. Il passamontagna, che subito fa venire in mente il freddo e il gelo della neve, è stato trasformato ora in un copricapo urbano, da indossare tutti i giorni in città con estrema nonchalance. In lana per proteggerti dai freddi più ungenti, è perfetto perché ti avvolge la gola e le orecchie e se sei sensibile ai mali di stagione è la soluzione più glam che tu potessi trovare. Altro che vaccino anti-influenzale. Sono interessanti anche le versioni più eleganti con fili di lurex a illuminare il tuo volto che puoi portare con un cappotto pettinato per un contrasto stilistico molto interessante.

I foulard

I foulard di seta sono l’alternativa ideale se non ami i cappelli, o se semplicemente non ti stanno bene. Puoi indossarli con facilità annodandoli sotto il mento, prendendo ad esempio lo stile della regina Elisabetta nel suo tempo libero. Le fantasie possono essere le più classiche con motivi cashmere o disegni che rimandano al mondo dell’ippica, ma anche farfalle e insetti sono i temi ricorrenti. Se ti senti un animo più country, invece, sceglie quadri e quadretti e il nodo fallo dietro alla nuca. Anche le tinte unite possono essere una buona scelta e ti evitano la fatica di azzardare con gli abbinamenti.

Riproduzione riservata