Speciale

I nuovi accessori da portare di giorno

Credits: Sevim Aslan

LE TRACOLLE DIVENTANO MINIATURE. Ovvero, ricalcano in piccole dimensioni i modelli più famosi. Chic e preziose, regalano un tocco ironico e sbarazzino al look.

Top elasticizzato a stampa graffiti, pantaloni di pelle, mini bag a forma di giubbotto da biker, borsina matelassé con doppi manici e bracciale-manetta, décolletées con logo in metallo sulla punta. Tutto Moschino.

 

Federica Delsale, 24 anni, social media strategist, di Milano

Credits: Sevim Aslan

LA CINTURA HA IL NODO. Lo fai tu oppure lo trovi già fatto, come fosse una fibbia. Le strisce di tessuto o pelle si usano anche per segnare il punto vita degli abiti.

Cappotto di lana taglio a kimono, cintura di nappa e tessuto, stivali di camoscio con tagli al vivo colorati. Tutto Fendi

Credits: Sevim Aslan

GLI STIVALI SALGONO AL GINOCCHIO. Mentre l’orlo della gonna scende verso il polpaccio. Risultato: le gambe risultano ben coperte.

Pull di cashmere e seta, gonna a portafoglio di nappa e seta a stampa foulard, bauletto di camoscio con inserti di pelle, bracciali smaltati rigidi. Stivali di pelle con fibbie. Tutto Hermès.

IL BAULETTO È VINTAGE. La borsa effetto invecchiato rappresenta un must di stagione. «È grande, semplice, comoda, ideale per una donna che cerca la praticità. Le forme giuste sono il bauletto, la cartelletta, la postina: da tutti i giorni e da lavoro» dice Valeria Bianchi, visual merchandiser di Coccinelle. I colori che si adattano meglio a questi modelli sono naturali come cuoio, ghiaccio, testa di moro. Mentre, per quanto riguarda i materiali, sarà facile trovare la nappa, la pelle scamosciata o spazzolata. «L’ispirazione è anni Settanta. Quest’autunno sarà impossibile sottrarsi ai pezzi forti dell’epoca rieditati. Per esempio, gli stivali a tubo e le fantasie folk» conclude l’esperta.

Credits: Sevim Aslan

GLI OCCHIALI DA SOLE SONO PREZIOSI. Le montature da vista da indossare tutti i giorni puntano a forme maxi ed essenziali.

Giacca di lana bouclé, pannello a portafoglio da stringere in vita sopra ai pantaloni con un laccio di nappa, camicia a pieghe piatte sul davanti, occhiali a mascherina con profili di perle, spilla tipo fermacravatta con cristalli e perle. Tutto Chanel.

Credits: Sevim Aslan

GLI ORECCHINI SI INGRANDISCONO. E sono pendenti, soprattutto quelli realizzati in resina e plastica colorata.

Blusa in crêpe di seta, pantaloni di lana spigata, bijoux di metallo e resina colorata. Tutto Marni.

IL BIJOU È UNA SCULTURA. «Nella  gioielleria, come nella moda, oggi non c’è uno stile unico ma una  continua sovrapposizione di richiami: dall’art déco all’etnico» dice  Gaia Mercieca, designer di gioielli del marchio omonimo. «Se devo  individuare il bijou del momento, scelgo le catenine lunghe e sottili  con un pendente. Di grande tendenza anche le forme geometriche e i  preziosi-scultura stile anni ’60. Mentre il ciondolo più à la page è la  nappina di seta, come quella che Cartier “rubò” negli anni ’30  all’antica gioielleria cinese». Come portare questi gioielli di  carattere? Due alla volta, per esempio orecchini e collana, e  coordinati. Oppure, uno maxi e l’altro minimal.

Credits: Sevim Aslan

IL PENDANT È DI TENDENZA. Se azzeccare la stessa fantasia per borsa e abito è troppo difficile, limitati ad abbinare i colori.

Cappotto jacquard a vestaglia con interno di ecopelliccia, minibag coordinata, pantaloni di maglia di lana. Tutto Luciano Soprani.

Credits: Sevim Aslan

LE STRINGATE SONO BICOLOR. Alte ed eccentriche, oppure basse e bon ton, le francesine in due colori hanno una marcia in più.

Cappotto di lana, seta e cashmere, blusa di seta, pantaloni di viscosa coordinati, zeppe bicolore stringate con impunture. Tutto Sportmax.

Foto

Una mini borsa, un gioiello geometrico, una cinta da stringere in vita, scarpe con il tacco alto e largo. A partire dalle proposte degli stilisti, le linee guida per scegliere quelli adatti a te

Riproduzione riservata