Come scegliere i pantaloni in base alla propria body shape

Ciascuna silhouette ha il proprio modello ideale di pantaloni, quello che la farà risaltare in tutto il suo splendore. Ecco una guida per scoprire passo dopo passo come trovare i pants che fanno per voi

Ogni corporatura ha un esatto modello di pantaloni che la valorizza, adattandosi perfettamente alle sue forme e facendo anzi risaltare la silhouette in maniera “wow”.
Il problema sta “solo” nel trovarlo, scovandolo tra i tanti, tantissimi, infiniti modelli di pants che invadono negozi, scaffali e armadi.

Non è facile e servono molte prove allo specchio, tante amiche sincere, parecchio shopping inconcludente e un po’ di sana autocritica. Se tutto questo è troppo per voi (e per chi non lo sarebbe?) allora una scorciatoia c’è e si chiama “guida alla scelta dei pantaloni perfetti”. Quella che trovate di seguito.

Per aiutarvi a scegliere il paio di pantaloni che vi cambierà la vita (e i fianchi), abbiamo stilato un vademecum che spiega step by step in che modo selezionare i pants più adatti in base alla propria body shape.

Siete pronte a non sbagliare mai più e a essere sempre così impeccabili da togliere il fiato? Ve lo diranno tutti, amiche sincere e specchio in primis!


Ecco come scegliere i pantaloni in base alla corporatura.



I pantaloni per chi ha il fisico a triangolo

Chi ha un fisico a triangolo, è caratterizzata da cosce e fianchi pronunciati mentre la vita e la parte superiore del corpo risultano sottili ed esili. In questo caso più che i pantaloni da consigliare bisogna incominciare da quelli sconsigliatissimi, ossia gli skinny: pantaloni troppo aderenti rischiano di sottolineare quei punti critici e catalizzare gli sguardi proprio lì.

Un paio di pantaloni a palazzo, invece, armonizzeranno la shape nascondendo bene tutto quello che c’è da celare. Anche i pantaloni flared, con una leggera scampanatura o anche una pronunciata zampa d’elefante, fanno al caso vostro.

Oltre al sotto, i “fisici triangolari” devono prestare particolare attenzione anche al sopra: sempre per armonizzare, è bene evitare top troppo aderenti, preferendogli blazer, giacche, maglioni e camicie abbondanti. La vostra silhouette ringrazierà.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per chi ha il fisico a quadrato

E per il fisico a quadrato? Niente paura, gli escamotage fashion ci sono per tutte le shape! In questo caso più che sul modello di pantaloni (vanno bene sia gli skinny sia i boyfriend, sia quelli a palazzo sia a sigaretta), bisogna puntare sulla fantasia. Scegliete stampe estrose, dai colori accesi e dai disegni notevoli nel vero senso del termine. Più il motivo dei pantaloni si farà notare, più lo sguardo sarà distolto dalla silhouette.

Come top, optate sempre su qualcosa di avvitato o di “finto avvitato”, ad esempio una cintura sopra il punto vita o un abitino stile impero: sembrerete con un vitino da vespa, alla faccia del fisico a quadrato! E sarete fashion al cubo, quindi è matematico che starete benissimo.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per chi ha il fisico a cerchio

Il fisico a cerchio ha come esigenza numero uno quella di nascondere la vita e dintorni. Come? Semplicissimo: un paio di pantaloni dal taglio dritto, a vita alta e con coulisse, aiuteranno dal basso.

Dall’alto, invece, una giacca lunga che arrivi ben al di sotto della vita, anche più giù rispetto a fianchi e side B, sarà l’ideale. Attenzione agli accostamenti cromatici: giocate con i colori per non sottolineare troppo pancia e fianchi, quindi niente colori “ingrassanti” per il sopra. Banditi bianchi, beige, rosa carne e gialli per i top mentre con i pantaloni sarebbe meglio puntare sui neutri scuri, ad esempio i marroni.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per chi ha il fisico a pera

Il fisico a pera è uno dei più frequenti tra le donne mediterranee. Ce lo invidiano in tante ma spesso chi ha la fortuna di averlo in dote se ne lamenta, un po’ come accade per tutto (le ricce che vorrebbero essere lisce e viceversa).

Se avete il fisico a pera, innanzitutto benvenute nel club e poi ecco i trucchi per valorizzare al massimo le curve, rendendole mozzafiato anche grazie ai pantaloni.

La parola d’ordine è: vita altissima! Un paio di jeans o di pantaloni un po’ scampanati accentuerà meno i fianchi pronunciati, essenziale però è che la vita sia molto high. Perché? Solo così i pantaloni diventeranno “contenitivi”, nel senso che riusciranno a modellare in maniera sinuosa e armonica la materia da scolpire, ossia la parte bassa del corpo. E non solo quella: anche la vita ne beneficerà, risultando più snella e slanciando così l’intera figura.

Chi ha il fisico a pera dovrebbe invece attaccare al chiodo qualsiasi paio di jeans skinny si ritrovi nel guardaroba: troppa aderenza farà apparire fianchi e retro ancora più maxi size. Anche per il sopra vale lo stesso: evitate maglie stretch e indossate invece qualcosa di morbido e un po’ abbondante, sempre per equilibrare le forme.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per chi ha il fisico a rettangolo

Un fisico a rettangolo deve cercare di fare sembrare le proprie forme più curvy di quanto non siano. Un trucco che funziona sempre sono i pantaloni skinny dalle texture “movimentate”: di pelle o di raso, la lucidità così come il finish satinato daranno un effetto curve notevole.

Anche i pantaloni flared aiutano a conferire un risultato un po’ più ondeggiante, specialmente se abbinati a top un po’ avvitati o con spalline e maniche a sbuffo. Insomma, tutti i dettagli in contrasto con la linearità di una shape rettangolare sono benaccetti.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per chi ha il fisico a clessidra

Il fisico a clessidra è uno dei migliori in circolazione perché già di per sé si fonda su una perfetta armonia strutturale. Esattamente come una clessidra, infatti, il sopra e il sotto sono equilibrati. Tuttavia ciò non basta per sapersi vestire sempre in maniera impeccabile.

Se non volete sbagliare mai, tenete a portata di mano, anzi di gamba, un paio di pantaloni a palazzo. Oltre all’eleganza intrinseca che questo modello vanta (regale di nome e di fatto), questo capo renderà i fisici a clessidra così ben modellati da non avere nulla da invidiare alle top model.

Per il sopra, se volete risultare molto sensuali puntate sull’aderenza: un body, un top smanicato o una camicetta a mezze maniche dal taglio stretch vi renderanno ancora più giunoniche. Se invece volete ottenere un risultato raffinato e armonico, scegliete qualcosa di oversize. Sarete da copertina.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per altezze notevoli

Chi è molto alta può permettersi tanti modelli di pants però se si vuole risultare statuarie e quindi letteralmente incantevoli il taglio giusto è quello flared. Jeans o pantaloni con una notevole scampanatura alzeranno ancora di più il livello di centimetri, facendovi sembrare davvero top model! E immensamente stylish, anche.

Se invece volete ottenere l’effetto contrario, camuffando un po’ la statura notevole per fare colpo ad esempio su un tipo un po’ basso, niente paura: c’è il trucco anche per sembrare più basse! Un paio di pantaloni modello capri, abbastanza cropped da scoprire buona parte del polpaccio, “inganneranno” a dovere il tipo basso. Fino a quando non si accorgerà di doversi alzare sulla punta dei piedi per baciarvi (ma allora sarà troppo tardi per tirarsi indietro).

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per chi è "petite"

E le "petite"? Niente pantaloni capri per loro, ovviamente. Se desiderate qualche centimetro in più rispetto a quelli che vi ha donato la natura, allora i pantaloni che fanno al caso vostro sono lunghi, leggermente a zampa e soprattutto di un colore in particolare: bianco.
Il non colore per eccellenza è quello che si trasforma in una vera e propria bacchetta magica quando è il momento di “prendere in giro” gli sguardi. Il white riesce infatti a fare sembrare le gambe più lunghe, l’importante è che non si voglia anche ottenere un effetto smagrente perché, come tutti sappiamo, se c’è un colore che semmai sortisce l’effetto contrario quello è proprio il bianco.

Se siete petite ma con qualche chiletto che vorreste eliminare dal riflesso dello specchio, allora optate per un paio di pantaloni a palazzo o dalla gamba dritta di colore nero. Anche il blu scuro andrà bene ma il vero best friend forever di chi vuole sembrare più magra è il noir, quindi fatevelo amico.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per silhouette slim

Sono poche le donne che vorrebbero sembrare un po’ più grasse eppure anche per loro il trucco c’è. Non tanto per risultare “puffy” ma semmai per modellare meglio le curve, a volte creandole ad arte con effetti ottici davvero sbalorditivi.

Senza per forza strizzarvi in guaine, corpetti e body modellanti, basta un paio di pantaloni modello boyfriend, un top abbondante e il gioco è fatto. Per effetti ancora più convincenti, optate per pantaloni ultra cropped, tagliati appena sotto il ginocchio. E per una volta tanto è il top e non i pants a dovere essere scampanato: dalla mantella alla camicia effetto caftano, puntate su indumenti che facciano pensare che sotto ci sia molta più carne al fuoco…

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

I pantaloni per corpi tonici

Chi ha la fortuna di non sapere cosa sia la cellulite significa che ha un corpo tonico da sfoggiare a testa alta. Per farlo, i pantaloni più adatti sono ovviamente loro: gli shorts. Trattandosi dei pantaloni con meno stoffa, è chiaro che le gambe saranno le massime protagoniste.

Preferiteli a vita alta e abbastanza lunghi per non scadere nell’osé ed essere invece sempre eleganti, anche se storicamente gli shorts poco hanno da spartire con l’eleganza. Ebbene, negli ultimi anni sono stati sdoganati e “riabilitati” dai dress code più charmant!

Un tocco di classe in più? Indossateli con i collant scuri. Oltre a essere più chic, nasconderete eventuali cuscinetti, smagliature e pelle a buccia d’arancia, facendo sembrare tonico anche chi non vede una palestra dall’ora di educazione fisica a scuola.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Riproduzione riservata