Psicologia dei gioielli

More than jewels. Cosa dicono di te i gioielli che indossi

Sicura che i gioielli che porti siano “solo accessori”? I bijoux possono dire molto di noi e della nostra personalità, ecco come interpretarli

L’abito non farà (forse) il monaco… ma il gioiello (spesso) sì!
Cosa intendiamo? I bijoux che indossiamo sono scelte precise, quindi come tali (e come molte delle nostre decisioni di stile in generale) raccontano qualcosa di noi. Ma cosa dicono della nostra personalità i gioielli che indossiamo?

Andiamo con ordine. Il termine gioiello deriva da “gioia”, ça va sans dire. Ergo si riferisce in generale a qualcosa di bello e prezioso. Tutte noi infatti decidiamo quotidianamente di completare i nostri look con dei bijoux, indossati per aggiungere luce e bellezza alla propria persona, ma istintivamente facciamo scelte differenti e molto significative.

Ci hai mai fatto caso? C’è chi ama matchare gioielli diversi giocando su cromie e materiali in abbinamento con l'outfit quotidiano e c’è chi preferisce indossare sempre gli stessi accessori preziosi che finiscono col diventare punti (luce) fermi della propria immagine. C’è chi ama i bijoux molto grandi e chi porta solo piccole e selezionate chicche preziose. E poi c’è chi ama le forme più tondeggianti e chi d’istinto sceglie gioielli geometrici e spigolosi.

Ebbene, ognuna di queste scelte racconta una piccola parte di noi. E il bello è che non ne esiste uno “giusto” o uno “sbagliato”, perché quando si segue la propria indole e ci si riesce ad esprimere senza condizionamenti, tutto funziona al meglio. Curiosa di sapere cosa raccontano di te i tuoi preziosi favoriti? No problem: te lo raccontiamo noi. Ma attenzione: ognuno di noi ha più lati da mostrare (e più bijoux nel portagioie!)… potresti riconoscerti in più di un profilo!

Gioielli grandi e appariscenti

Estroversa, positiva e creativa, con un pizzico di narcisismo. Ecco la ricetta di personalità descritta dalla scelta di bijoux di grandi dimensioni, spesso in combo con pietre colorate oppure design strutturati e lavorazioni particolari del metallo.

Ebbene sì, per portare gioielli grandi ci vuole una grande personalità, accompagnata da una buona dose di sicurezza in sé stesse.
Si tratta infatti di elementi che attirano l’attenzione, questo dice di te che ti piace essere notata e che non hai paura di mostrarti al mondo.

I bijoux di grandi dimensioni inoltre portano ad essere cambiati ogni giorno - sia per questioni pratiche, sia perché sono molto evidenti su un outfit – e questo è sintomo di una grande carica espressiva, del desiderio di mutare spesso e di spiccato estro.

La tua password? Vulcano!

Gioielli grandi
Credits: Getty Images

Gioielli piccoli e tradizionali

Posata, discreta,tranquilla,un po’ introversa e spesso dotata di quell’eleganza compita che solo chi sa apprezzare le piccole cose senza tempo ha avuto in dotazione da madre natura.

Chi ama i bijoux classici e di proporzioni minute - come le perle, i punti luce o i piccoli gioielli smaltati – spesso ha una tendenza a cercare di restare ancorata a una confort zone (stilistica e non) che sa far sentire al sicuro. Nel contempo ha un gusto molto preciso basato sulle tradizioni e sulla ricerca continua del “bello”, dal quale non ama staccarsi. Il tutto accompagnato da un fascino unico.

Di solito chi punta su preziosi di questo tipo non ama dover investire parte del proprio tempo a rivedere la mise di gioielli quotidiana (anche perché i bijoux prescelti sono in genere dei passepartout per tutti gli outfit e per ogni generazione), il che porta a pensare a persone estremamente pratiche e concrete. Oltre a un certo rigore personale.

La tua password? Charme.

Gioielli piccoli e classici
Credits: Getty Images

Gioielli tondeggianti

Affettuosa, romantica e delicata. Nonché estremamente legata agli affetti e alla vita.
Secondo la psicologia della moda, le donne che amano i gioielli dalle forme morbide e tondeggianti sono pacate e dolci, particolarmente legate al concetto di femminile.

Per questo ne viene delineato un profilo sognatore e leggiadro, tipico di chi ama vivere in modo sereno, pacifico e – soprattutto - “senza troppi spigoli”.

La tua password? Romance.

Gioielli tondeggianti
Credits: Getty Images

Gioielli geometrici

I gioielli geometrici presentano spigoli, linee rette, rigore nelle forme.
Partendo da questo assunto la psicologia della moda ci dice che le donne che scelgono bijoux con questo tipo di design sono precise, sicure e con un’indole spiccatamente dominante. A tratti un po’ pignole e puntigliose.

Non temono i contrasti e, soprattutto quando il gioiello in questione presenta anche una forma allungata, tendono ad avere un’innata autorevolezza che conferisce una certa attitudine alla leadership e al comando.
Insomma, esattamente come i preziosi che portano, hanno di certo qualche spigolo impossibile da smussare e non sono “per tutti”. Ma quando entri davvero in contatto con loro ti rendi conto di quanto siano affascinanti e speciali.

La tua password? Leader.

Gioielli geometrici
Credits: Getty Images

Gioielli colorati e alternativi

Parliamo ora – più che di gioielli veri e propri – di bijoux in materiali alternativi e colorati. Si tratta di quegli accessori che – spesso in chiave giocosa – ricalcano i design e le linee dei “gioielli veri” in modo volutamente cheap, con l’utilizzo di materiali più “poveri” come tessuti, gomme e resine.

Ebbene, chi indossa questo tipo di bijoux spesso ha un’anima allegra, leggera e incline al divertimento più puro. È giovane indipendentemente dall’età anagrafica. Parliamo appunto di donne con uno spirito di eterna fanciulla, che non amano prendersi troppo sul serio e che non possono mai rinunciare a una sferzata di colore nel proprio look. Insomma, se vedi qualcuno indossare spesso bijoux di questo tipo, saprai che sarà un’ottima compagnia per le occasioni più divertenti!

La tua password? Giocherellona.

Gioielli colorati
Credits: Getty Images

Se hai trovato utile il nostro articolo su cosa dicono della nostra personalità i gioielli, potrebbe interessarti anche Dimmi come porti la borsa e ti dirò chi sei.

Riproduzione riservata