minigonna

Minigonna, sta bene a tutte? Sì ma solo se la si porta bene. Ecco come

La gonna corta è un simbolo di femminilità e di femminismo. Tutte le silhouette possono indossarla ma con qualche accorgimento per valorizzare la propria linea. Ecco la guida definitiva per portare la mini in maniera impeccabile

Il capo più sexy che ci sia è senz’altro quello inventato da Mary Quant negli anni Sessanta e diventato una vera e propria bandiera della femminilità e del femminismo: la minigonna.

Iconica “divisa” della Swinging London, è diventata celebre dopo che una parrucchiera di 17 anni, tale Leslie Hornby meglio conosciuta come Twiggy (che in inglese significa “fuscello”), ha incominciato a indossare le minigonne create dalla stilista britannica Mary Quant.
Twiggy è stata la top model ante-litteram, la pioniera delle tante supermodella teen ager che sono venute dopo di lei percorrendo la strada che ha battuto, ossia la passerella.
E la Quant è quasi all’unanimità riconosciuta come la madre putativa della mini skirt. Diciamo “quasi” perché lo stilista francese André Courrèges nel 1964 aveva presentato abiti corti e linee a trapezio, rivendicando quindi il copyright della minigonna.

In tutta risposta, Mary Quant ha affermato: "Le vere creatrici della mini sono le ragazze, le stesse che si vedono per la strada”. Come non adorarla? Esattamente come la “sua” minigonna...

Simbolo del “women power”, tutte le donne dovrebbero avere nel guardaroba almeno una gonna mini. Tuttavia bisogna riconoscere che non tutte le minigonne stanno bene a qualsiasi silhouette, anzi.

Per valorizzare al meglio la propria body shape, è bene conoscere le regole basilari e i trucchetti fashion per indossare non “una minigonna” ma “la minigonna”. Quella che ci farà fare un figurone.

Ecco la guida che vi spiega step by step quale minigonna scegliere, come portarla e come abbinarla. Un “bigino” che condensa tutti gli escamotage top che da Twiggy in avanti ci siamo tramandate per generazioni.

La minigonna a vita alta per slanciare

Se siete petite e volete slanciarvi, allora la minigonna che fa per voi è quella a vita alta.
L’effetto un po’ svasato che si ottiene renderà la vostra figura più slanciata e snella, garantendovi non pochi sguardi di approvazione…

Le gambe diventano protagoniste assolute della mise, conferendo sensualità ma anche un gioco ottico di maggiore altezza: più gamba scoperta c’è, più sembrerete alte per una questione di rapporto matematico.

Aggiungete un paio di sandali, di décolleté o di tronchetti dal tacco alto e sarete perfette. Anche gli stivali alti, modello cuissardes, stanno bene abbinati a una mini skirt però potrebbero rischiare di fare perdere all’outfit quell'illusione ottica che suggerisce una statura maggiore. Se ciò che volete è l’altezza, allora non coprite le gambe.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Fantasie estrose per nascondere i difetti

Rendete la minigonna la tela ideale su cui sbizzarrirvi con motivi di tendenza e non sbaglierete. In caso di punti critici da celare, fatevi aiutare dalle fantasie più estrose: botanical dai colori fluo così come color block un po’ shocking sono l’ideale.

I disegni risulteranno talmente ipnotici da attrarre gli sguardi su di sé, distogliendoli da eventuali rotolini o difettucci da nascondere.
Altrimenti ci sono le stampe evergreen, quelle che non vanno mai in letargo in nessuna stagione. Check, stripes o polka-dot, scegliete uno di questi tre motivi classici e potrete sfoggiarlo in qualsiasi momento.

I quadretti, sia tartan scozzesi sia Vichy francesi, aggiungono un effetto leggermente smagrente grazie al geometrismo rigoroso. Anche le righe verticali sono famose per conferire quel tocco slim che noi tutte adoriamo!

Invece per un risultato più curvy e sexy, via libera ai pois: il pallino protagonista suggerirà un’idea di morbidezza e sinuosità all’occhio che guarda, rendendovi così più burrose e irresistibili.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Minigonna in denim per un tocco casual

La minigonna jeans è il key piece del guardaroba urban al femminile. Comoda, pratica e casual al punto giusto, si rivela il tassello ideale dei puzzle fashion da giorno e da città.

In denim dal lavaggio chiaro si sposa con look più “relaxed” mentre il lavaggio scuro dona un effetto meno “comfy”. Se invece la volete più chic, optate per il denim colorato, non il solito classico blue jeans insomma.

Una minigonna nera sarà il perfetto ibrido di eleganza e casual, stessa cosa per il denim bianco. I pastelli sono perfetti per la primavera e donano un’aria sbarazzina e altamente “ringiovanente”, quindi vanno assolutamente presi in considerazione se si vuole apparire più young.

Equilibrate poi a piacere la mise con gli abbinamenti: minigonna jeans + felpa/t-shirt + sneakers significa tanto urban style in chiave casual; minigonna jeans + blazer + sandali alti ha come risultato un look misto di eleganza e freschezza.
Le variabili sono tante, basta individuare lo stile che si vuole abbracciare e giocare di sfumature.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Minigonna per sembrare più giovani (sì, avete capito bene!)

Abbiamo visto come la minigonna in denim color pastello renda più “fresh & young” ma sappiate che non è la sola.
In generale, la lunghezza mignon di una gonna del genere fa apparire più giovani perché solitamente questo modello è il più indossato dalle ragazzine.

Per un “effetto Dorian Gray” non bisogna per forza scegliere il jeans: anche la pelle, il raso, la seta e il cotone sono alleati di questa “mission possible”. A giocare un ruolo chiave non è tanto il materiale quanto la foggia, ad esempio una gonna con una leggera plissettura è quello che ci vuole per una rinfrescata all’età anagrafica. Rievocherà infatti le gonnelline delle uniformi scolastiche dei college americani, donandovi così un’aria squisitamente sbarazzina.

Lo stesso vale per le mini un po' svasate che ricordano i gonnellini dei completi da tennis.
Un materiale che invece può fare la differenza, proprio come il denim, è la pelle o la similpelle: una gonna di pelle nera o rossa dà quel "sexy touch" tipico della giovinezza.


Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Minigonna di pelle per un effetto da rock star super sexy

La minigonna di pelle non è da abbracciare solo per il suo potere “anti age” ma anche per quello seducente.
Questo capo e questo materiale assieme, infatti, formano uno dei perni fashion attorno cui ruota la figura più glam che esista al mondo: quella della rock star.

Pop star del calibro di Madonna e Rihanna hanno fatto della minigonna in pelle uno dei fulcri del proprio guardaroba super sexy, consacrandola a indumento ammaliante numero uno.

Come tutti i capi intessuti di sensualità pura, però, anche la minigonna in pelle va presa con le pinze. Bisogna saperla portare senza scivolare nel troppo sexy perché si potrebbe capitombolare in ciò che mai vorremmo: la volgarità.
Una mini in leather o in ecopelle è quindi da “ammorbidire” con camicette basic, con bluse in seta, blazer eleganti e pumps ultra raffinate. Il mix giusto di capi e accessori sortiranno un effetto chic anziché kitsch.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

La minigonna di pelle mixata a capi eleganti

Non solo la minigonna di pelle andrebbe inserita in look trés chic. In generale qualsiasi minigonna acquista maggiore stile se abbinata a pezzi raffinati.

Tra una minigonna con t-shirt e sneakers e una minigonna con cardigan cropped e sandali dal tacco alto c’è una bella differenza. Una differenza che fa più bella nel secondo caso. È infatti indubbio che l’eleganza sia il fil rouge della sensualità: nel match sneakers vs pumps con il tacco vince sempre la seconda se la gara è per incoronare la più raffinata.

Provate a “shakerare” una mini con un blazer e con un paio di stivaletti dal tacco stiletto e otterrete un cocktail inebriante che farà gola ai palati più ghiotti di luxury. Non che con un paio di scarpe da ginnastica e una felpa siano da scartare ma diciamo che quella è più una birretta per palati più casual. "De gustibus", non si discute. Quindi scegliete ciò che più vi piace e non sbaglierete mai.

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Credits: Getty Images

Per aiutarvi a scegliere la minigonna che più si adatta al vostro stile e alla vostra silhouette, abbiamo selezionato i 20 modelli più belli e versatili della stagione. Siete pronte a innamorarvene al primo sguardo? Lo stesso faranno gli altri con voi non appena vi vedranno!

Minigonna con fantasia floreale (ZARA)

Credits: Zara

Minigonna in bouclé (TWINSET)

Credits: Twinset

Minigonna in misto cotone in fantasia a quadri (TORY BURCH)

Credits: Mytheresa

Minigonna rosa (TOPSHOP)

Credits: Zalando

Minigonna misto lino (& OTHER STORIES)

Credits: & Other Stories

Minigonna con tasche (SANDRO PARIS)

Credits: Farfetch

Minigonna a stampa animalier (SAINT LAURENT)

Credits: Mytheresa

Minigonna giallo fluorescente (RTA)

Credits: Mytheresa

Minigonna con fantasia floreale (PACO RABANNE)

Credits: Mytheresa

Minigonna in denim (ONLY)

Credits: Zalando

Minigonna in cady con volant (MSGM)

Credits: Mytheresa

Minigonna in cady con paillette (MIU MIU)

Credits: Mytheresa

Minigonna a stampa floreale (KENZO)

Credits: Mytheresa

Minigonna in chiffon (H&M)

Credits: H&M

Minigonna in tweed (GUCCI)

Credits: Mytheresa

Minigonna plissettata (BERSHKA)

Credits: Bershka

Minigonna in denim e tweed (BALMAIN)

Credits: Mytheresa

Minigonna in pelle V neck (BALENCIAGA)

Credits: Mytheresa

Minigonna plissettata (ANNA FIELD)

Credits: Zalando

Minigonna con cintura e zip (ALEXANDER WANG)

Credits: Net-a-Porter

Riproduzione riservata