I tessuti giusti da indossare con il caldo

Afa e caldo improvviso sono arrivati. Prima di soffriggere al sole sarebbe meglio interrogarsi su quali tessuti indossare.

Dai un occhio alla nostra gallery e segui i nostri suggerimenti

<p class="text-LEFT">Per fibre naturali intendiamo tutte quelle di origine animale e vegetale.</p><p class="text-LEFT">In particolari le fibre naturali utili per ripararsi contro il calore sono il cotone, il lino e la seta.</p><p class="text-LEFT">Ad ognuno di essi è riconosciuto un elevata capacità di traspirabilità, di buona resistenza contro l'usura e di assenza di irritabilità</p><p class="text-LEFT">Non c'è una vera e propria ragione per prediligere le fibre “naturali” derivanti o dalle piante o dagli animali rispetto a quelle sintetiche.</p><p class="text-LEFT">Tuttavia siamo portate a prediligere materiali che nascono in natura per proteggere gli animali e che sembrano essere perciò più adatte ad entrare in contatto con la pelle dell'uomo, piuttosto che quelle nate in laboratorio.</p> Credits: Corbis

Per fibre naturali intendiamo tutte quelle di origine animale e vegetale.

In particolari le fibre naturali utili per ripararsi contro il calore sono il cotone, il lino e la seta.

Ad ognuno di essi è riconosciuto un elevata capacità di traspirabilità, di buona resistenza contro l'usura e di assenza di irritabilità

Non c'è una vera e propria ragione per prediligere le fibre “naturali” derivanti o dalle piante o dagli animali rispetto a quelle sintetiche.

Tuttavia siamo portate a prediligere materiali che nascono in natura per proteggere gli animali e che sembrano essere perciò più adatte ad entrare in contatto con la pelle dell'uomo, piuttosto che quelle nate in laboratorio.

<p class="text-LEFT">Afa torrida e caldo sono arrivati d'improvviso e chi aveva preannunciato un anno senza estate dovrà ben ricredersi.</p><p class="text-LEFT">Ma come vestirsi per affrontare metropolitane sovraffolate, code negli uffici e camminate sotto il solleone senza aver l'impressione di soffriggere al sole?</p><p class="text-LEFT">Qualche fortunato potrà concedersi una fuga al mare, al lago o in montagna, ma i più non trovando una pozzanghera dove buttarsi dovranno  prestare attenzione  oltre agli <a href="https://www.donnamoderna.com/moda/moda-pratica/Abiti-corti-7-idee-a-meno-di-30-euro"  target="_self">abiti</a> corti e short a etichette e composizione dei <a href="https://www.donnamoderna.com/moda/quiz/Conosci-i-tessuti-moda"  target="_self">tessuti</a>.</p> Credits: Getty Images

Afa torrida e caldo sono arrivati d'improvviso e chi aveva preannunciato un anno senza estate dovrà ben ricredersi.

Ma come vestirsi per affrontare metropolitane sovraffolate, code negli uffici e camminate sotto il solleone senza aver l'impressione di soffriggere al sole?

Qualche fortunato potrà concedersi una fuga al mare, al lago o in montagna, ma i più non trovando una pozzanghera dove buttarsi dovranno  prestare attenzione  oltre agli abiti corti e short a etichette e composizione dei tessuti.

<p class="text-LEFT">Andiamo  con ordine. La scelta dei<b> tessuti</b> è indispensabile per non patire il caldo, ma anche il <a href="https://www.donnamoderna.com/moda/tendenze/Il-colore-giusto-per-te"  target="_self">colore</a> ha la sua parte.</p><p class="text-LEFT">Durante le giornate molto calde opta sempre per colori chiari e evita i  colori scuri, soprattutto il nero che assorbe tutte le radiazioni luminose e ne trattiene il <a href="https://www.donnamoderna.com/salute/insolazione-colpo-di-calore"  target="_self">calore</a>.</p><p class="text-LEFT">Per la loro autonoma capacità di respirazione le fibre naturali più conosciute ed estive sono: il cotone, il lino, la seta.</p> Credits: Getty Images

Andiamo  con ordine. La scelta dei tessuti è indispensabile per non patire il caldo, ma anche il colore ha la sua parte.

Durante le giornate molto calde opta sempre per colori chiari e evita i  colori scuri, soprattutto il nero che assorbe tutte le radiazioni luminose e ne trattiene il calore.

Per la loro autonoma capacità di respirazione le fibre naturali più conosciute ed estive sono: il cotone, il lino, la seta.

<p class="text-LEFT">Per fibre naturali intendiamo tutte quelle di origine animale e vegetale.</p><p class="text-LEFT">In particolari le fibre naturali utili per ripararsi contro il calore sono il cotone, il lino e la seta.</p><p class="text-LEFT">Ad ognuno di essi è riconosciuto un elevata capacità di traspirabilità, di buona resistenza contro l'usura e di assenza di irritabilità</p><p class="text-LEFT">Non c'è una vera e propria ragione per prediligere le fibre “naturali” derivanti o dalle piante o dagli animali rispetto a quelle sintetiche.</p><p class="text-LEFT">Tuttavia siamo portate a prediligere materiali che nascono in natura per proteggere gli animali e che sembrano essere perciò più adatte ad entrare in contatto con la pelle dell'uomo, piuttosto che quelle nate in laboratorio.</p> Credits: Corbis

Per fibre naturali intendiamo tutte quelle di origine animale e vegetale.

In particolari le fibre naturali utili per ripararsi contro il calore sono il cotone, il lino e la seta.

Ad ognuno di essi è riconosciuto un elevata capacità di traspirabilità, di buona resistenza contro l'usura e di assenza di irritabilità

Non c'è una vera e propria ragione per prediligere le fibre “naturali” derivanti o dalle piante o dagli animali rispetto a quelle sintetiche.

Tuttavia siamo portate a prediligere materiali che nascono in natura per proteggere gli animali e che sembrano essere perciò più adatte ad entrare in contatto con la pelle dell'uomo, piuttosto che quelle nate in laboratorio.

<p>Una famosa casa di deodoranti celebra "La tua sicurezza in un abbraccio.” ma sei davvero così sicura che non sarà a repentaglio la sicurezza di qualcun altro?</p><p>Non si sta parlando solo di <a href="https://www.donnamoderna.com/mamme/Bambini/bambini-estate-rimedi-2012/foto-5"  target="_self">sudore</a>, ma sotto c'è ben altro e riguarda ciò che indossi.</p><p class="text-JUSTIFY">Il sudore in sé non ha un cattivo odore: un litro di sudore è composto infatti da circa 98% di acqua e la parte restante da sali minerali.</p><p class="text-JUSTIFY">Se questi scambi con l'esterno sono impediti e il sudore non può evaporare, si genera il cattivo odore.</p><p class="text-JUSTIFY">Per questo motivo, nelle giornate calde e afose indossa sempre <b>tessuti </b>che facciano traspirare la <a href="https://www.donnamoderna.com/bellezza/corpo-perfetto/preparare-la-pelle-al-sole"  target="_self">pelle</a> e ne facilitino gli scambi con l'esterno.</p><p>Quindi evita le fibre sintetiche, in particolare: il poliestere, l'acrilico e il polipropilene che trattengono il calore. Eviterai così di assomigliare a una forno vivente e la “piacevole” sensazione di appiccicaticcio.</p> Credits: Getty Images

Una famosa casa di deodoranti celebra "La tua sicurezza in un abbraccio.” ma sei davvero così sicura che non sarà a repentaglio la sicurezza di qualcun altro?

Non si sta parlando solo di sudore, ma sotto c'è ben altro e riguarda ciò che indossi.

Il sudore in sé non ha un cattivo odore: un litro di sudore è composto infatti da circa 98% di acqua e la parte restante da sali minerali.

Se questi scambi con l'esterno sono impediti e il sudore non può evaporare, si genera il cattivo odore.

Per questo motivo, nelle giornate calde e afose indossa sempre tessuti che facciano traspirare la pelle e ne facilitino gli scambi con l'esterno.

Quindi evita le fibre sintetiche, in particolare: il poliestere, l'acrilico e il polipropilene che trattengono il calore. Eviterai così di assomigliare a una forno vivente e la “piacevole” sensazione di appiccicaticcio.

<p class="text-LEFT">Uno dei materiali consigliati è il <b><a href="https://www.donnamoderna.com/moda/tendenze/verde-sfumature/foto-3"  target="_self">cotone</a></b>.</p><p class="text-LEFT">Si tratta di una fibra naturale che non irrita l'epidermide, ma ne facilita la traspirazione.</p><p class="text-LEFT">È un materiale assorbente (igroscopico) adatto, cioè, all'assorbimento di sostanze liquide, come il <a href="https://www.donnamoderna.com/mamme/Bambini/bambini-estate-rimedi-2012/foto-5"  target="_self">sudore</a>.</p><p class="text-LEFT">Inoltre facilita la traspirazione naturale del corpo ed è resistente all'usura.</p> Credits: Getty Images

Uno dei materiali consigliati è il cotone.

Si tratta di una fibra naturale che non irrita l'epidermide, ma ne facilita la traspirazione.

È un materiale assorbente (igroscopico) adatto, cioè, all'assorbimento di sostanze liquide, come il sudore.

Inoltre facilita la traspirazione naturale del corpo ed è resistente all'usura.

<p class="text-LEFT">Il<b> lino</b> è il <b>tessuto</b> igroscopico per eccellenza, non a caso le lenzuola anticamente erano quasi tutte di questo materiale che assorbiva l'umidità e faceva respirare la pelle.</p><p class="text-LEFT">Inoltre è un materiale ipoanallergico ed è molto resistente. Può essere lavato moltissime volte(al contrario del <a href="https://www.donnamoderna.com/moda/moda-pratica/look-ufficio/foto-1"  target="_self">cotone</a> che tende a scolorirsi) senza alterarsi e ingiallire, anzi diventa sempre più morbido e facile da indossare.</p><p class="text-LEFT">Ha bassissima elasticità, pertanto i tessuti in <a href="https://www.donnamoderna.com/moda/accessori/ballerine-per-te/foto-10"  target="_self">lino</a> non si deformano.</p> Credits: Getty Images

Il lino è il tessuto igroscopico per eccellenza, non a caso le lenzuola anticamente erano quasi tutte di questo materiale che assorbiva l'umidità e faceva respirare la pelle.

Inoltre è un materiale ipoanallergico ed è molto resistente. Può essere lavato moltissime volte(al contrario del cotone che tende a scolorirsi) senza alterarsi e ingiallire, anzi diventa sempre più morbido e facile da indossare.

Ha bassissima elasticità, pertanto i tessuti in lino non si deformano.

<p class="text-LEFT">Infine c'è la <b><a href="https://www.donnamoderna.com/moda/tendenze/seta-colori-sera"  target="_self">seta</a></b>, la fibra animale prodotta dal baco da seta.</p><p class="text-LEFT">È il tessuto d'estate per eccellenza per le occasioni eleganti per le sue proprietà riflettenti e la sua grande ricchezza di sfumature.</p><p class="text-LEFT">Ha caratteristiche molto diverse rispetto alle altre fibre naturali.</p><p class="text-LEFT">Evita di indossarla in pieno giorno sapendo che sarà una giornata lunga e faticosa all'esterno dell'ufficio.</p><p class="text-LEFT">Infatti è impermeabile all'umidità e si copre facilmente di aloni e macchie nei punti dove viene più a contatto col sudore. Non sopporta esposizioni prolungate al sole che ne attenua la lucentezza dei colori.</p><p class="text-LEFT">Inoltre è molto delicata e poco resistente all'usura. I suoi pro? La sua elasticità e morbidezza rende perfetta la caduta di <a href="https://www.donnamoderna.com/moda/moda-pratica/gonna"  target="_self">gonne</a> ampie e <a href="https://www.donnamoderna.com/moda/tendenze/abiti-giocosi-estate"  target="_self">abiti</a> lunghi. Inoltre è perfetta per chi  vuole evitare di accendere anche d'estate il ferro da stiro perchè si modella a contatto con l'aria.</p><p class="text-LEFT">Sarà dunque perfetta per le serate d'estate!</p> Credits: Getty Images

Infine c'è la seta, la fibra animale prodotta dal baco da seta.

È il tessuto d'estate per eccellenza per le occasioni eleganti per le sue proprietà riflettenti e la sua grande ricchezza di sfumature.

Ha caratteristiche molto diverse rispetto alle altre fibre naturali.

Evita di indossarla in pieno giorno sapendo che sarà una giornata lunga e faticosa all'esterno dell'ufficio.

Infatti è impermeabile all'umidità e si copre facilmente di aloni e macchie nei punti dove viene più a contatto col sudore. Non sopporta esposizioni prolungate al sole che ne attenua la lucentezza dei colori.

Inoltre è molto delicata e poco resistente all'usura. I suoi pro? La sua elasticità e morbidezza rende perfetta la caduta di gonne ampie e abiti lunghi. Inoltre è perfetta per chi  vuole evitare di accendere anche d'estate il ferro da stiro perchè si modella a contatto con l'aria.

Sarà dunque perfetta per le serate d'estate!

Riproduzione riservata