Seno piccolo: i consigli di stile per valorizzarlo

<p>Il seno piccolo di Olivia Palermo, che lei sfoggia con grande eleganza e grazia</p>

Il seno piccolo di Olivia Palermo, che lei sfoggia con grande eleganza e grazia

Ti vergogni del tuo seno minuto? E se invece fosse molto chic? Di certo ti permette di portare bene molti capi e il bello è che non risulti mai volgare!Scopri come essere femminile valorizzando il tuo seno piccolo!

Audrey Hepburn, Twiggy, Patty Pravo. Un’attrice, una modella e una cantante, accomunate da 3 caratteristiche: la bellezza oltre misura, il 'titolo' di icone di stile, ed ebbene sì, anche il seno piccolo! Ma non sono le uniche: anche Olivia Palermo, Keira Knigthley, Natalie Portman sfoggiano con nonchalance e grazia il loro seno minuto, facendone un punto di forza più che di debolezza. Come vedi, quello che magari tu consideri un difetto, non ha impedito a queste donne di essere considerate bellissime e di venire imitate per il loro inconfondibile stile. Se sei una 'portatrice sana' di seno piccolo hai un vantaggio sulle donne dal seno prosperoso: qualsiasi cosa indossi non sei mai considerata fuori luogo o volgare!

Il seno piccolo va gestito a livello di immagine proprio come si gestisce un fianco abbondante ad esempio. Grazie a tecniche di camouflage ed effetti ottici, si può far percepire più voluminoso, oppure si può sfruttare il suo essere minuto per indossare top e scollature audaci rimanendo comunque raffinata: è versatile! Ecco tutti i must da indossare per valorizzare un seno piccolo.

1. Il reggiseno

Innanzitutto partiamo dal sostegno. Ci vuole un reggiseno strategico che lo faccia percepire più pieno e tondo, quindi è importante avere la biancheria giusta che aggiunga volume laddove manchi. Reggiseni imbottiti e push-up in diverse versioni, per colore e per scollatura, sono fondamentali. Nel caso in cui stai indossando un top fasciante senza spalline che lascia la schiena nuda ricorda che puoi sempre avvalerti dell’aiuto del reggiseno in silicone auto-adesivo, senza fascia sotto al seno né spalline. La buona notizia è che se hai un seno piccolo e fai intravedere il reggiseno può essere un elemento di stile: non risultando mai procace puoi permettertelo! E allora sì a una bralette in candido pizzo per esempio, da portare sotto a una camicia in seta che lo scopre.

2. I colori e le fantasie

Tieni presente che i colori scuri tendono a “restringere” e a far apparire una forma più asciutta e piatta. Per questo sconsigliamo l’uso di top neri o più in generale scuri, in favore di tinte chiare e brillanti che “dilatano” il busto. Così come le fantasie a contrasto aiutano molto a ricreare un volume dove non c’è. Pensa alle righe orizzontali e larghe di un bel top marinière: sono perfette! Oppure ai fiori o alle fantasie optical, puoi davvero sbizzarrirti! Il tuo outfit cromatico ideale dunque, è un lower body medio-scuro e un upper body chiaro e brillante.

3. I tessuti

Hai la fortuna di portare bene tessuti spessi e lavorati, come il jacquard, il matelassé, o il goffrato che ti aiutano a mettere volume visivo sul seno. Tessuti molto sottili e scivolati al contrario possono accentuare un busto scarno e un seno minuto. Se poi il tessuto operato è anche abbinato ad una fantasia sgargiante, il gioco è fatto. Tessuti lucidi come il raso, o effetto matal come l'argento o l'oro, sono anch’essi perfetti perché dilatano le forme, soprattutto se in colori chiari.

4. Le linee e i dettagli

Non dimenticare i dettagli dei top, sono strategici! Sì a tasche, ruches, fiocchi, plissé corposi, volant, sbuffi, arricciature, applicazioni e chi più ne ha più ne metta: più il top è “elaborato”. meglio è. Funzionano benissimo le linee tonde, ad esempio i colletti grossi e rotondi, oppure le fantasie tondeggianti, o ancora gli scolli tondi. Tutto ciò che invece è verticale o diagonale (ad esempio un profondo scollo a V), tende a sfinare il busto, e quindi a mettere ancora più in mostra un seno molto minuto. Al contrario se hai voglia di osare una scollatura, punta su una camicia in seta che si apre a V sul busto sottolineandone la snellezza e la grazia!

5. Spalle e schiena nudi

Se c’è una tipologia di top o abito che le donne dal seno minuto portano benissimo sono quelli che lasciano le spalle e/o la schiena nuda. Con questa tipologia di abito è sconsigliabile indossare il reggiseno che si vede perché sta male. Se hai un seno minuto quindi, via libera in estate o per una serata importante, nel mettere in risalto spalle e schiena, senza reggiseno, o al massimo con un reggiseno auto-adesivo in silicone.

6. Top accollati e crop top

I top all’americana con il collo alto e le spalle nude, così come i dolcevita donano tantissimo a chi ha busto e seno minuti, perché tendono a farli percepire più pieni. Ricordi i sofisticatissimi dolcevita che indossava sempre Audrey Hepburn? Ecco. Altro capo perfetto è il crop top: in poche lo possono portare bene, di sicuro tu, col seno minuto, lo porti con grande eleganza.

7. I bijoux

I bijoux come collane corte e orecchini vistosi e luminosi sono un toccasana per chi ha il seno piccolo. Portano l’attenzione su di sè e la distolgono dal décolleté. Anche turbanti, accessori per i capelli, e una montatura di occhiali originale e vistosa hanno questo effetto catalizzante.

8. Il costume da bagno

A fasce incrociate, con le ruches, in tessuto spesso e doppiato, imbottito, tempestato di perline e di paillettes… il reggiseno del tuo bikini deve essere “lavorato” e di grande impatto. Evita i triangolini lisci e monocromatici e stupisci con colori brillanti e fantasie sgargianti. Applica lo stesso concetto a un costume intero: le coppe devono essere ricche e lavorate, con un minimo di imbottitura.

Infine la postura: incurvarsi per nascondere il seno che manca non serve, meglio “aprire” le spalle e alzare il mento, ti aiuterà non solo a far sembrare il busto più prominente, ma anche a comunicare più sicurezza, e tutta la tua bellezza!

Riproduzione riservata