Ride bene chi ride griffata

Credits: Alexis Shan

Katia e Valeria in MaxMara

Katia indossa un abito di cupro stretch con scollatura arricciata. Orecchini pendenti Zancan. Sandali René Caovilla. Valeria indossa un abito in jersey di viscosa con spalline incrociate sulla schiena. Bracciali Rebecca. Sandali Renè Caovilla.

Katia e Valeria sono tra i conduttori di "Scherzi a parte" su Italia 1, sulla stessa rete, partecipano a "Sputnik".

Il gioco della moda secondo Katia e Valeria
Katia: "Sono vanitosa e stravagante. Mi cucio fiori di paillettes sui maglioni e mi ficco in testa cappelli improbabili".
Valeria: "Infatti si girano a guardarla. Io, invece, jeans e maglietta. Poi magari, mi compro un abito con lo strascico".
Katia: "E i fiori che si mette nei capelli? Ha dei mocassini arancione che sembrano semafori".
Valeria: "Posso essere elegante anche con una mini e calze a rete".
Katia: "Io porto il cappottino anni '70 con le scarpe da tennis. Mi piace farmela da me la moda. Secondo l'umore".
Valeria: "Diciamo lo humour. Quando compro un vestito penso a Charlie Chaplin. Diceva: "Un giorno senza sorriso è un giorno perso"".

Credits: Adelle Rose

Lucia Ocone in Sportmax

L'attrice indossa un abito in jersey di cotone a stampa pop con maniche a 3/4. Collana Rebecca. Décolletées Cesare Paciotti. Poltroncina Moroso.

Lucia Ocone è nel cast di "Quelli che il calcio e..." su Rai Due e, sulla stessa rete, partecipa a "Stile libero - Max". È anche al cinema con "Mi fido di te".

Il gioco della moda secondo Lucia
"Oggi so' femmena. Oggi esce il lato vanitoso di me. Domani quello cialtrone, felpa, scarpe da ginnastica, massimo jeans col tacco. Due parti che fanno a botte. Col vestitino ogni tanto ci provo: mi sento più donna. Il guaio è che non so fare abbinamenti e, se nessuno mi aiuta, marcio sempre in tinta unita. Però non vorrei nemmeno un look esagerato, come quelle panterone che vanno in giro con l'aria: "Io sono figa tu no". Passa uno che fa un complimento e lo guardano dall'alto in basso. E fagli un sorriso! Ha solo detto che sei carina. Si possono dire tante cose con un sorriso, no?".

Credits: Adelle Rose

Lella costa in Antonio Marras

L'attrice indossa un abito di seta a fiori con soprabito di misto lino coordinato.

Lella Costa è in teatro con lo spettacolo "Amleto".

Il gioco della moda secondo Lella
"La moda è un grandissimo gioco. Io tengo le scarpe tutte allineate in una vetrina illuminata e gli amici vengono in pellegrinaggio per vederle. Però ci ho messo un po' a capire che non tutto quello che mi piace mi sta bene. Poi ci sono i giorni in cui ti metti certe cose, ti senti splendida e lo sei, altri in cui ti manca l'adrenalina e quel vestito non fa lo stesso effetto. Frivolezze? Vestirsi è un bell'esercizio di conoscenza di sé e devi sempre guardarti con ironia. Un assemblaggio sbagliato diventa un'arma impropria: tu ti presenti male e gli altri ti vedono peggio".

Credits: Alexis Shan

Caterina Guzzanti in Enrico Coveri

L'attrice indossa un abito di raso con ruches e spalline di strass.

Caterina Guzzanti è nel cast di "Mai dire martedì" su Italia 1.

Il gioco della moda secondo Caterina
"Quando lavoro sto in apnea, jeans, felpa, la stessa borsa per mesi. Poi reagisco, compro cose un po' sexy, che restano nell'armadio. Tentativi di femminilità falliti. Un altro problema: lavarle. Per una o due volte faccio a mano, poi finiscono in lavatrice, vi lascio immaginare. La tintoria? Impossibile, bisogna andarci e tornarci. Insomma vestirsi bene, come mi vedete qui, è un pensiero. E io, che faccio fatica a essere seria, sono per alleggerire la vita. Alleggeriamo, alleggeriamo! Altrimenti non abbiamo il tempo di goderci tutto il burlesco che ci capita intorno. Mica ci vuole una laurea! Basta guardare".

Credits: Alexis Shan

Marina Massironi in Giorgio Armani

L'attrice indossa un completo di raso con giacca a due bottoni, pantaloni palazzo coordinati e cappello stile jap. Divano Cappellini.

Marina Massironi dal 3 marzo sarà in tournée con lo spettacolo "Due partite".

Il gioco della moda secondo Marina
"Mi piacerebbe che qualcuno mi chiudesse in una stanza piena di abiti, di scarpe, di borse e mi costringesse a scegliere. Quattro volte l'anno. Avrei un guardaroba perfetto. Scegliere mi diverte, è cercare che non mi piace. Voglio capi intercambiabili, una gonna da combinare con tre maglie o viceversa. Avete presente le strade piene di negozi? La gonna che funziona è qui, la camicia di fronte. Mi confondo, entro in ansia e non compro niente. Che sollievo quella stanza! E come mi divertirei! Chiudetemi a chiave, per favore".

Credits: Adelle Rose

Elena Di Cioccio in Alberta Ferretti

L'attrice indossa un abito senza maniche tempestato di paillettes. Sandali Sergio Rossi.

Elena Di Cioccio, soprannominata "Velena", è una delle inviate delle "Iene", su Italia 1, e speaker radiofonico per RDS.

Il gioco della moda secondo Elena
"Se trasmetto questa foto via cellulare sicuro che porto a casa un marito. Il fatto è che voglio sentirmi libera. I tacchi sono il massimo della femminilità: li compro, vivo un giorno sospesa su 10 centimetri e mi maledico. Quelle sempre ben vestite, ben truccate, persino con gli orecchini coordinati, come fanno? Ho chiesto aiuto a un'amica stilista: in due ore mi ha fatto comprare dieci cose perfette. Lei non le cerca, le vede, io no. È difficile essere donna. L'eleganza è un sogno da realizzare. Nel frattempo, non potendo nascondere i miei sbagli, ci scherzo sopra per prima".

Credits: Adelle Rose

Luciana Littizzetto in Valentino

L'attrice indossa un abito a bustier di organza con fascia di Swarovski. Cerchietto Caterina Zangrando.

Luciana Littizzetto tutte le domeniche è ospite a "Che tempo che fa" su Rai Tre; su Radio Deejay conduce "La bomba"; è in libreria con "Rivergination", Mondadori, e da questa settimana in edicola insieme a "Donna Moderna" con i suoi tre più grandi successi.

Il gioco della moda secondo Luciana
"Perché gli stilisti mandano in passerella i maschi coperti di peluche e caucciù come i guanti da cucina, le modelle con le mutande in testa e alla fine loro escono vestiti normali, in jeans e maglietta? Fammi capire! Allora sei un sadico! Io comunque voglio star comoda. In tv mi tolgo le scarpe o le metto bassissime. Sui tacchi non riesco a pensare. È come se il sangue mi andasse a finire tutto nei piedi. E poi, per essere fighe non bisogna patire il freddo. Se poco poco sei freddolosa e vuoi mettere in risalto, prendi il mio caso, il décolleté, ti viene subito la tracheite".

Credits: Alexis Shan

Sabrina Impacciatore in Versace

L'attrice indossa un abito di jersey con le maniche lunghe e profonda scollatura. Collana Bulgari.

Vedremo Sabrina Impacciatore il prossimo settembre su Rai Uno nella fiction "Liberi di giocare".

Il gioco della moda secondo Sabrina
"I vestiti non mi bastano mai, ma non ubbidisco ciecamente alla moda. La trasformo con uno dei mille capi vintage che ho comprato in giro per il mondo. Per vestirmi impiego anche due o tre ore. Il risultato è un look improbabile. Qualcuno ride, ai miei nonni per poco non è venuto un colpo quando mi sono presentata col vestito di Biancaneve. Ma è un gioco, io mi prendo in giro. Il senso dell'ironia l'ho ricevuto da mio padre che, in pieno infarto, ha tirato fuori una battuta ricordandomi che nella vita non bisogna prendere niente sul serio".

Credits: Roman Faure

Angela Finocchiaro in Prada

L'attrice indossa una camicia di raso dalla linea ampia. Borsa piatta di raso bordeaux.

Angela Finocchiaro è in tournée con lo spettacolo "Miss universo". La vedremo anche al cinema in due film: "Mio fratello è figlio unico" e "Lezioni di volo".

Il gioco della moda secondo Angela
"Certo che un accessorio aiuta! Io sono una bigottona. Potrei buttare tutto quello che ho nell'armadio, ma non saprei come riempirlo: non so che cosa mi sta bene. Mi nascondo sotto strati a cipolla. Poi devo ritirare un premio, entro in un negozio di chiara fama e ne esco sistemata per bene. Ma vedendomi sempre insaccata, quando mi danno una forma non mi riconosco, mi sento una cretina che cammina dentro un vestito. Dovrei coltivare il gusto. E anche il sorriso. Ormai prima di chiamare un call center devo prendere un calmante".

Credits: Adelle Rose

Carla Signoris in Celine

L'attrice indossa un soprabito di seta dalla linea anni '60 con borsa di vernice coordinata. Scarpe Giuseppe Zanotti Design.

Carla Signoris è nel cast del nuovo film, ancora in lavorazione, di Silvio Soldini.

Il gioco della moda secondo Carla
"Bello questo stile Jackie 'O. A me quello che interessa di un abito è la linea. Se ne trovo uno che mi sta bene lo compro in quattro colori e faccio la stagione. Peccato che sembro sempre vestita uguale. In scena, invece, mi piace "conciarmi". Quando facevo La grande notte ho fatto ricavare un costume da quelli delle Kessler (2x1 loro pesavano un etto, io due). Il lato divertente della vita va sempre cercato. Ma siccome non lo troviamo tutti i giorni, stampiamoci in faccia un bel sorriso: e oltre al botulino, facciamoci tirare su anche gli angoli della bocca!".

Credits: Adelle Rose

Rita Pelusio in Dolce&Gabbana

L'attrice indossa un bustier di raso con reggiseno di pizzo nero e gonna a vita alta. Sandali Pollini.

Rita Pelusio partecipa al laboratorio di Zelig "Oggi le comiche", è ospite di "Markette" su La7 e continua la tournée teatrale con "Suonata" e "Vedove allegre srl".

Il gioco della moda secondo Rita
"Per una volta faccio la mia figura anche se la mini non potrei permettermela perché ho i polpacci come Gattuso. Di solito ho uno stile boy scout, anche la sera: pantaloni neri, maglietta scollata a V, gilet. Le modelle e i bei vestiti mi piacciono. Ma io che c'entro? Sono alta 1,50 e trovo le taglie nei negozi per bambini! Non sono una gnocca, lo so fin da piccola. Però oggi, guarda lì. Devo ricordarmelo questo vestito quando sono in crisi. Anche se faccio la comica ogni tanto mi ritrovo con l'autostima sotto i piedi, ma se sorrido della mia insicurezza, bum, passa tutto".

Credits: Alexis Shan

Francesca Draghetti in Kenzo

L'attrice indossa un abito a tunica di seta stampata a fiori. "Pratone" Gufram.

Francesca Draghetti è nel cast della "Premiata Teleditta" ed è alla regia di due spettacoli teatrali in arrivo entro aprile: "Shakespeare a parte" e "Central park west".

Il gioco della moda secondo Francesca
"Se dovessi mascherarmi per Carnevale, metterei un tailleur: non ne ho mai portato uno. Invece, ho una passione per i pantaloni e ammiro gli abbinamenti audaci, l'etnico sul classico, per esempio. Sono anche molto attenta all'abito mentale, all'atteggiamento con cui uno la mattina si prepara ad affrontare la giornata. Poi le cose prendono un'altra piega e ti ritrovi come una vestita da sposa in mezzo al deserto. Bisognerebbe portarsi una valigia di abiti mentali. Per cambiarsi al volo e prendere tutto con leggerezza".

Credits: Alexis Shan

Tiziana Foschi in Blumarine

L'attrice indossa un abito di seta con profili ricamati. Mini tracolla Cesare Paciotti. Mollettina per capelli Colors & Beauty.

Tiziana Foschi è nel cast della "Premiata Teleditta".

Il gioco della moda secondo Tiziana
"Se sorridi sai vestirti, se hai armonia dentro, fuori puoi osare tutto, persino accostare il rosa col rosso. Sono timida, ma amo trasformarmi, anche fuori dalla scena. Giro per mercati comprando abiti d'epoca, ho collezionato cappelli fino a che mia madre, esasperata, ne ha buttati 86. Ogni tanto prenoto un banchetto (a Roma, Borghetto Flaminio) e vendo io. Credo negli accessori: guanti, cappelli, foulard danno tocchi di dolcezza alle donne dai balconcini esagerati e dal silicone incombente. Il vestito aiuta me, io mi diverto a trasformare gli altri".

Credits: Adelle Rose

Simonetta Guarino in Gianfranco Ferré

L'attrice indossa un kimono di seta double face con fiore ricamato. Sandali e borsa René Caovilla. Orecchini Damiani.

Simonetta Guarino è in tournée con il suo recital teatrale "Gaia". Da marzo sarà al Teatro della Tosse di Genova con "Notte Araba".

Il gioco della moda secondo Simonetta
"La taglia 42 è il burka di noi donne occidentali. Dovremmo entrarci per forza perché ci vogliono belle, giovani e magre. Per quelle come me, tra la 48 e la 50, c'è un destino di casalinghe tristi. Ma arriva il giorno in cui una dice basta e comincia a vivere con quello che ha: i suoi difetti. Non siamo nate per essere sex symbol! A me piacerebbe vestirmi in modo eccentrico, come si fa in teatro e nelle grandi metropoli. Se la moda ci aiutasse! Non c'è, nelle taglie grandi, quella gioia che dovrebbe esserci nel vestire. Per favore un po' più fantasia: saremmo tutte un po' più audaci".

Credits: Adelle Rose

Debora Villa in Moschino

L'attrice indossa una T-shirt stretch con giraffa stampata e una gonna a ruota. Sandali Moschino. Orecchini Recarlo. Sgabello Kartell.

Debora Villa è tra i protagonisti della sit-com "Camera Café" su Italia 1.

Il gioco della moda secondo Debora
"La moda è bella, ma la verità è che oggi o sei gnocca o zero. Tutta colpa del martellamento mediatico, per cui anche le donne intelligenti, con una carriera avviata sbarellano incalzate da ventenni fighissime o famose non si sa perché. Paris Hilton, ce la diciamo la verità?, è brutta. La Canalis e la Chiabotto le danno la biada. In questa situazione ammetterete che non è facile essere di buon umore. Però poi ti chiama Donna Moderna per fare un servizio da femmina, e allora ti tocca rimandare il tuo proposito: andare in giro col piumone anche d'estate per paura di non avere un fisico all'altezza".

Credits: Alexis Shan

Teresa Mannino in Roccobarocco

L'attrice indossa un top di tulle con paillettes, una gonna a balze di organza e leggings elasticizzati.

Teresa Mannino conduce "Zelig off" su Canale 5.

Il gioco della moda secondo Teresa
"L'abito fa il monaco, eccome se lo fa. Io mi cambio anche quattro volte al giorno, perché ci sono momenti in cui voglio far vedere una parte di me e nasconderne un'altra. Sono per le cose belle e mi divertirei da pazzi a fare una sfilata. Ma che è questa ricerca americana che dice che noi ci divertiamo meno degli uomini? Per i cabarettisti il pubblico migliore sono le donne, soprattutto quando non hanno accanto quei mariti che comandano: "Stai composta, non ridere". Da sole si lasciano andare. La risata è il massimo della libertà, è come quando fai l'amore".

Credits: Alexis Shan

Geppi Cucciari in Roberto Cavalli

L'attrice indossa una stola di seta a fiori con frange. Collant Calzedonia. Divano Gufram.

Geppi Cucciari è in teatro con lo spettacolo "Si vive una volta. Sola", e conduce il talk show "Geppi hour" su Sky Show.

Il gioco della moda secondo Geppi
"Le taglie, come le stagioni, non sono più quelle di una volta. Capita che una simpatica 46 ti tiri sul fianco come se fosse una 40. Nessuno si rende conto che le donne non portano la 40? Che il mondo è fatto di 46 e che non per questo bisogna vestirsi col saio? Io porto la 46, mi piacciono i vestiti e le gonne e quando non ci entro perdo la ragione. Per coerenza col mio mestiere dovrei riderci sopra. È un ottimo anestetico: mentre ridi non pensi ad altro. E noi donne sappiamo ridere di noi stesse. È l'immenso potere dell'autocritica che ci salva sempre".

Credits: Adelle Rose

Francesca Reggiani in Krizia

L'attrice indossa un tailleur viola con giacca avvitata e pantaloni larghi. Sandali Giuseppe Zanotti Design.

Francesca Reggiani è in tournée con lo spettacolo "Controtempo". In libreria c'è il suo libro-dvd "Agitata prima dell'uso", BUR.

Il gioco della moda secondo Francesca
"Non faccio shopping, non vado dal parrucchiere, mi mangio le unghie e a vestirmi ci pensa mia figlia, 11 anni, che vede subito in vetrina quel che mi sta bene. Al liceo, anni '70, bastavano due jeans e quattro magliette. Così sono rimasta: in pantaloni e maglione. Sono una solare. In teatro volevo fare Giulietta, ma nella scena del veleno facevo ridere. Ho capito dopo quanto conta saperlo fare nella vita. Questa giacca mi dona. Dite che devo strizzarmi di più? Non riuscirei sempre a vestirmi così. Sapete, io compro solo quando sono innamorata: se ne accorgono tutti perché mi vedono in giro per negozi".

Credits: Adelle Rose

Maria Amelia Monti in Emporio Armani

L'attrice indossa un abito nero con spalline sottili e ricami di perline. Sandali Sergio Rossi. Sedia Cappellini.

Maria Amelia Monti è in teatro con la commedia "Margherita e il gallo".

Il gioco della moda secondo Maria Amelia
"Nella fretta di portare i bambini a scuola capita che esca con sotto il pigiama. I figli si vergognano, mio marito dice che sono una barbona. Non va bene, lo so, e cerco di difendermi da me stessa comprando un bel golf, un bel cappello, cose che metti al volo e fanno sempre la loro figura. Ma un vestito nuovo no. Sarà moralismo, ma mi imbarazza. Mi piace che l'abbia già portato qualcuno. Faccio scambi con le mie amiche e sono più contenta. Come mi ha detto una signora giapponese? Io non sorrido perché sono felice, ma sono felice perché sorrido".

Credits: Adelle Rose

Rossana Carretto in Gucci

L'attrice indossa una giacca lunga di tessuto stampato e sandali con plateau. Bracciale Damiani.

Rossana Carretto è in tournée con lo spettacolo "Scusi Maschera", recita nella sit-com "Il mammo" su Canale 5. E la vedremo, sulla stessa rete, nella nuova serie della fiction "Il giudice Mastrangelo".

Il gioco della moda secondo Rossana
"Vorrei vestirmi come Carrie in Sex and the City, mi piace il toupet e con la cotonatura tento di sfilare il naso. Ho la passione delle scarpe, con la frutta, i nastri, le paillettes. Tacchi? Dipende dal fidanzato. Col penultimo (1,91) ho vissuto un anno sui trampoli. Con l'ultimo sto sul tacco medio. Non che sia strafortunata in amore, però quando raccontavo le mie disavventure gli altri ridevano. Ho cominciato così. Adesso mi piace far sorridere. E mi piace anche l'uomo che fa ridere me (basta che non sia ridicolo). È quando si smette che è la fine di tutto, anche dei rapporti tra vicini di casa".

Credits: Alexis Shan

Anna Maria Barbera in Laura Biagiotti

Abito a balze di chiffon fantasia con ricami di paillettes.

Anna Maria Barbera, la vostra Sconsolata, è stata recentemente protagonista del film "Ma l'amore sì...". In tv è ospite ei principali talk show, da "C'è posta per te" a "Porta a porta" e "Diario".

Il gioco della moda secondo Anna Maria
"Oggi mi sento come una che non ha niente da mettersi. Non ditemi che a voi non succede. Anch'io so cosa vuol dire sentirsi vestita bene, con quella goccia di profumo in più che rivela la femminilità. Questo vestito è tanto bello (mia madre lavorava in sartoria, conosco tutto il lavoro che sta dietro un bell'abito e ho imparato ad apprezzarlo) però va interpretato. E, oggi, non ho desiderio di glamour. Preferisco essere la vostra Anna Magnanima, tendere un filo diretto con il cuore delle donne, raccontare la vita. Si dice "sotto il vestito niente", no, sotto il vestito c'è tutto. Sono stata spiegata?".

Foto

Basta modelle spigolose e imbronciate! Per presentarvi le collezioni primavera/estate 2007 abbiamo scelto 22 attrici comiche. Hanno indossato abiti da diva con spirito da "ragazzacce". Una sfilata così divertente (e un po' irriverente) non l'avete mai vista

 

Riproduzione riservata