L’abito da sposa curvy

Credits: Abiti Marina Rinaldi, Joie de Vivre Elisabetta Polignano

Da sinistra: abito bustier con corpetto di tulle e pizzo, Joie de Vivre Elisabetta Polignano.
Due pezzi in tessuto devoré con blusa morbida e scollata abbinata alla gonna ampia alla caviglia. La cintura è un nastro di seta color champagne, Marina Rinaldi.

Credits: Asos

Tre proposte per tre tipologie di donne taglie forte, tutte in vendita su ASOS.COM.
Da sinistra: abito lungo con corpetto in pizzo e gonna in crepe con motivo plissé sul davanti.
Abito con scollo profondo e arricciature, lunghezza al ginocchio e più lungo dietro con coda effetto strascico.
Abito bon ton con spalle nude e gonna a pieghe.

Credits: Elena Mirò, Marina Rinaldi, Persona by Marina Rinaldi

Da sinistra: tubino in voile e pizzo stampato floreale con nastro sotto al seno, Marina Rinaldi.
Tubino in cotone bouclé con inserti a contrasto sui fianchi, Persona by Marina Rinaldi.
Abito con maniche a 3/4 al ginocchio in lino con trafori in pizzo, Elena Mirò.

Credits: Fiorella Rubino, Max Mara Bridal, Violeta by Mango

Da sinistra: pantaloni in crepe con gamba dritta e cintura incorporata, Violeta by Mango.
Top dritto senza maniche con arricciature a motivo traforato sulle spalle, Violeta by Mango.
Giacca lunga senza maniche con collo alla coreana, Fiorella Rubino.
Cerchietto con fiore in tessuto e veletta, Max Mara Bridal.

Credits: Diana Gallesi, Diana Gallesi

Completo con taglio maschile, ma in un romantico color cipria.
Giacca taglio smoking con rever a contrasto e chiusura gioiello, e pantaloni coordinati, Diana Gallesi.
Cerchietto-acconciatura in tessuto, Marzi.

Credits: Marina Rinaldi, Asos.

Cappa di seta con maniche a 3/4 e nastro in gros grain, Marina Rinaldi.
Tubino senza maniche in broccato di seta con disegno floreale, Marina Rinaldi.
Cerchietto di metallo con roselline effetto oro rosa, Asos.

Credits: Marina Rinaldi

Abito lungo realizzato in un prezioso tessuto con applicazioni di piume leggere, Marina Rinaldi.
Da portare con i sandali bassi.

Credits: Marina Rinaldi

Abito estivo e romantico, lungo e senza maniche con stampa floreale e fiore coordinato applicato sulla spalla.
Nastrino in vita per segnare la silhouette, Marina Rinaldi.

Foto

Per il giorno del sì vuoi essere bellissima e valorizzare al massimo le tue forme burrose? Ti aiutiamo noi, consigliandoti gli abiti più adatti e svelandoti qualche segreto di stile

Ogni donna sogna da sempre di essere splendida il giorno del proprio matrimonio. Ma sa anche che la ricerca dell’abito da sposa non è facilissima. Lo sanno bene soprattutto le ragazze taglie forti che hanno bisogno di modelli speciali, linee shaping e tessuti “croccanti” che sottolineino le forme, senza esasperarle.
Anche tu sei una sposa XL? Niente paura, troverai il vestito che hai sempre sognato e che riuscirà a mettere in mostra la tua silhouette morbida. Sfoglia la nostra gallery per vedere i modelli giusti e leggi qui sotto i nostri consigli.

1) I tessuti
Seta pesante, taffetà, shantung e broccato: tutte quelle stoffe che ti sostengano, ti modellano e non segnano la silhouette. Se ami lo chiffon, il pizzo (che deve essere impalpabile), il voile o il tulle non rinunciarci: sarà perfetto come tessuto sovrapposto. Evita i tessuti troppo lucidi, perle o strass maxi e non abbondare con i drappeggi e i tagli sbiechi, che devono essere un decoro, non la parte preponderante del vestito.

2) I modelli
Per le spose rotonde, gli abiti più adatti sono quelli stile impero: tagliati sotto il seno e scivolati, nasconderanno rotolini, fianchi abbondanti e pancetta. Vanno bene anche quelli dalla linea ad “A” che scendono ampi e vaporosi. A dispetto, infatti, di quanto credano i più, gli abiti vaporosi e da principessa sono perfetti per la sposa taglia forte. Evita, invece, quelli taglio a sirena perché enfatizzerebbero eccessivamente il punto vita e il lato B.
Preferisci uno “spezzato”? Opta per un corsetto che sostiene al meglio il seno e modella il punto vita e una gonna a calla rovesciata che sottolinea e slancia la linea. In alternativa, puoi indossare un tailleur pantalone: in questo caso, scegli tessuti fluidi e morbidi e linee ampie. Per coprire le spalle evita il bolero e scegli una stola o un velo leggero che arrivi fino alle mani.

3) I colori
No al bianco ottico, specialmente se lucido. Escludendo le tinte troppo scure, come il nero o l'indaco, punta su toni polverosi, per esempio il biscotto, il cipria, il crema e l’azzurro Serenity.

4) Gli accessori da provare
Le scarpe: tacco sì, ma non troppo esagerato (la misura ideale è 5-7 centimetri). No al cinturino alla caviglia che taglia la gamba. Per il dopo cerimonia, sì a un bel sandalo, ma no alla ballerina, per non “accorciare” la figura. Il velo: punta su quello classico, lungo al massimo fino alla vita, per non appesantire ulteriormente la figura. I guanti: se vuoi indossarli, scegli quelli piccoli, leggeri, che arrivino fino al polso. La lingerie: per essere perfetta, indossa body, sottovesti o corpetti shaping, che sostengano e ridefiniscano le forme, senza segnare.

Riproduzione riservata