Outfit da invitata a un matrimonio: 5 errori imperdonabili!

  • 1 5
    Credits: Shutterstock

    L’ospite in bianco: l’incubo di ogni sposa

    La sposa è una sola, deve essere lei il fulcro dell’attenzione…”
    Questa frase dovrebbe diventare un vero mantra da ripetere nella propria testa durante tutta la difficile fase di selezione dell'outfit.
    Cosa vuol dire? Tentare di rubare la scena a un altro matrimonio non è certo un gesto elegante. Se proprio non vuoi preoccupartene per delicatezza d’animo, fallo nel nome del buon senso: chi la fa l’aspetti, si sa, e far arrabbiare una donna il giorno delle sue nozze può essere molto pericoloso!

    Il primo colore da lasciare assolutamente nell'armadio nel giorno del (di qualcun’altra) è quindi il bianco. Su questo punto non sono ammesse licenze: l’unica a poter indossare l’abito candido è la sposa, la sola protagonista della giornata.
    Non vorrai certo essere tu a metterla in discussione, vero?

  • 2 5
    Credits: Olycom

    Nero, viola e rosso: tre colori da lasciare nell'armadio

    Immagina per un istante il tuo sgomento se tutti gli invitati si presentassero il giorno delle tue nozze vestiti completamente di nero o di viola.
    Probabilmente penseresti a un messaggio subliminale a dir poco funesto, o di aver accidentalmente sbagliato chiesa!

    Se è vero quindi che gli outfit total black sono stati recentemente riabilitati anche in caso di matrimonio (specie da quando “Sua Maestà il Fashion” Victoria Beckham li ha sdoganati e assolti, indossandone lei stessa), il nero (come il viola del resto) resta comunque un colore da evitare. Per il galateo del matrimonio rimane infatti una tinta decisamente poco appropriata.

    Se proprio non potete farne a meno cercate comunque di “colorare” l'outfit con gli accessori e i bijoux, giocando su tinte come il rosa pastello o il verde smeraldo.
    Attenzione a scegliere bene però!
    Se stavate pensando a un rosso infatti, brutte notizie: è il colore della passione, del tradimento e della guerra. Decisamente inadatto all'occasione!

  • 3 5
    Credits: Olycom

    Sobrietà in ogni senso

    Less is more”, su questo non ci piove. Quando parliamo di tessuto però… meglio abbondare!
    Un matrimonio non si deve trasformare nella sagra delle gambe in bella vista, quindi tieni in serbo per altre occasioni gonne troppo corte, spacchi vertiginosi o scollature generose.

    Da evitare in egual misura è anche la fiera del kitsch. Tutto sommato pare che siamo usciti vivi dagli anni ottanta, quindi dimentica pailettes, boa e lustrini, oltre a makeup eccessivi, bijoux troppo appariscenti e acconciature cotonate o troppo elaborate.

    Parola d’ordine: sobrietà!
    Pensa a una mise elegante e senza esagerazioni di sorta, un outfit che tu stessa vorresti vedere indossato dai tuoi invitati per il giorno del tuo sì.

  • 4 5
    Credits: Olycom

    Giù il cappello!

    Hai sempre sognato di sentirti come i reali d’Inghilterra e di partecipare a uno di quei matrimoni tutti cappellini colorati e mise in tinta? Non fare mosse azzardate, potresti pentirtene!
    Indossare il cappello in modo anarchico è senza dubbio un grosso sbaglio perciò, nel dubbio, meglio rimandare il sogno di sentirsi Kate Middleton a un’altra occasione!

    A dettar legge in questo campo infatti sono le Signore delle nozze, ovvero le mamme degli sposi, che sanciranno il destino delle riprese dall'alto del ricevimento. Il cappello potrà quindi essere indossato solo se la madre della sposa e quella dello sposo decideranno di farlo e sarebbe appropriato che questo avvenisse solo nelle cerimonie mattutine.

  • 5 5
    Credits: Shutterstock

    Mai ignorare un dress code

    Regola numero uno: ogni desiderio degli sposi è un ordine!
    Questo significa che se viene stabilito un dress code per il gran giorno dovrà essere rigorosamente rispettato, anche se gli sposi avessero scelto come tema “i cattivi delle fiabe” e ti chiedessero di presentarti alle nozze vestita da sorellastra di Cenerentola.

    Due persone di solito investono denaro, tempo e tantissime energie per architettare quello che dovrà essere il giorno più importante della loro vita. Ignorare un dress code significa rischiare di rovinare la resa finale delle nozze così come l’avevano progettata gli sposi e farà di te l’invitata che “stona” nelle foto.
    Inoltre un dress code a volte può semplificare notevolmente la vita, no?

    Pertanto se hai appena estratto la partecipazione della tua migliore amica dalla busta controlla bene: potrebbe essere richiesto uno specifico tipo di abito o di accessorio, oppure potrebbe trattarsi di un matrimonio a tema. In qualsiasi caso fai del tuo meglio per rispettare i desideri dei futuri sposi e di sicuro centrerai l’obiettivo dell'outfit perfetto!

Sei stata invitata a un ricevimento di nozze e non sai cosa metterti? Niente panico: con i nostri consigli non potrai sbagliare outfit

Quando una donna riceve una partecipazione di nozze il suo primo pensiero è il vestito.
Quello della sposa? Certo che no, il suo!
Qui di seguito riportiamo infatti la cronaca di una serie di eventi, più o meno certi, che si susseguono puntuali e rapidi dal momento in cui si realizza di essere state invitate a un matrimonio.

Dopo un primo momento di euforia generale, in cui non si smette di pensare a quanto sia esaltante avere una scusa inconfutabile per un po’ di shopping e in cui si fantastica a ruota libera su quanto sarà bello e ammirato da tutti il proprio outfit, arriva sempre inesorabile lo sconforto. Per non dire il panico!

Ha inizio quindi un tour, virtuale e non, tra siti e negozi a dir poco estenuante, mentre fioccano consulenze non richieste un po’ da tutte le parti. Colleghe, amiche e conoscenti si trasformano come per magia in stylist in grado di risolvere l’enigma dell'outfit impeccabile. O almeno così dicono.

Ma siamo sicure che siano veramente preparate sull'argomento?

Esistono infatti regole ben precise riguardo alla mise perfetta da sfoggiare a un matrimonio, che vanno ben oltre la legge universale che vuole l’abito di media lunghezza per le cerimonie mattutine e quello lungo per la sera o per i Gran Galà. Regole scritte nel galateo del matrimonio stesso, che troppo spesso vengono completamente ignorate.
Inutile dire quindi che conoscerle è fondamentale per scegliere al meglio ed essere davvero inappuntabili. E se proprio si volesse trasgredire, farlo con consapevolezza potrebbe aiutare a concedersi sì una licenza sul tema, ma con stile!

Se anche tu hai appena estratto dalla busta una partecipazione di nozze fresca di stampa quindi non temere: sfoglia la nostra gallery, scopri i 5 errori da non commettere con il tuo outfit e preparati ad essere assolutamente perfetta.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te