A/I 2009-2010: il militare che seduce è da alta uniforme

Credits: Luca Cannonieri

No ai giubbotti da marine, ai giacconi mimetici, ai gilet logori. Il militare che piace quest'anno non è quello ruvido, da battaglia, ma quello sofisticato ed elegantissimo delle uniformi dei principi dello zar, dei generali napoleonici, dei comandanti in parata.
Le giacche sono sartoriali, decorate da alamari, strette da cinture alte, con spalline e colletti che, pur nella loro austerità, su una donna diventano decisamente seducenti.

ANTONIO MARRAS

Credits: Luca Cannonieri

No ai giubbotti da marine, ai giacconi mimetici, ai gilet logori. Il militare che piace quest'anno non è quello ruvido, da battaglia, ma quello sofisticato ed elegantissimo delle uniformi dei principi dello zar, dei generali napoleonici, dei comandanti in parata.
Le giacche sono sartoriali, decorate da alamari, strette da cinture alte, con spalline e colletti che, pur nella loro austerità, su una donna diventano decisamente seducenti.

D&G

Credits: Luca Cannonieri

No ai giubbotti da marine, ai giacconi mimetici, ai gilet logori. Il militare che piace quest'anno non è quello ruvido, da battaglia, ma quello sofisticato ed elegantissimo delle uniformi dei principi dello zar, dei generali napoleonici, dei comandanti in parata.
Le giacche sono sartoriali, decorate da alamari, strette da cinture alte, con spalline e colletti che, pur nella loro austerità, su una donna diventano decisamente seducenti.

EMILIO PUCCI

Credits: Luca Cannonieri

No ai giubbotti da marine, ai giacconi mimetici, ai gilet logori. Il militare che piace quest'anno non è quello ruvido, da battaglia, ma quello sofisticato ed elegantissimo delle uniformi dei principi dello zar, dei generali napoleonici, dei comandanti in parata.
Le giacche sono sartoriali, decorate da alamari, strette da cinture alte, con spalline e colletti che, pur nella loro austerità, su una donna diventano decisamente seducenti.

KENZO

Credits: Luca Cannonieri

No ai giubbotti da marine, ai giacconi mimetici, ai gilet logori. Il militare che piace quest'anno non è quello ruvido, da battaglia, ma quello sofisticato ed elegantissimo delle uniformi dei principi dello zar, dei generali napoleonici, dei comandanti in parata.
Le giacche sono sartoriali, decorate da alamari, strette da cinture alte, con spalline e colletti che, pur nella loro austerità, su una donna diventano decisamente seducenti.

PAUL SMITH

Foto

No ai giubbotti da marine, ai giacconi mimetici, ai gilet logori. Il militare

che piace quest'anno non è quello ruvido, da battaglia, ma quello sofisticato ed elegantissimo delle uniformi dei principi dello zar, dei generali napoleonici, dei comandanti in parata. Le giacche sono sartoriali,

decorate da alamari, strette da cinture alte, con spalline e colletti che,

pur nella loro austerità, su una donna diventano decisamente seducenti.

 

Riproduzione riservata