Mondi paralleli: architettura fashion!

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

Verdi fluo, materiali riciclati, tessuti tecnici per un viaggio nel futuro! Micro bomber natural space di Valentin Yudashkin, moderno e innovativo, e segnalibro stilizzato di Vaca Valiente per Buenos Art (Remade Argentina) in cuoio.

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

Asimmetrie, contrasti, pieni e vuoti raccontati attraverso il divano di Gaetano Pesce per Meritalia e il trench in pvc di Calvin Klein.

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

Fate del bosco e prati in fiore per un ritorno alla natura... Da vivere distese sul tappeto 60's di Gandia Blasco e indossando le ali di farfalla e i gialli esplosivi di Sonia Rykiel.

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

L'essenza e la pulizia delle linee e del colore rappresentate attraverso il divano di Marco Piva per Meritalia e il completo pantaloni bolerino di Jil Sander.

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

Ori preziosi, luminosità solari per l'abito di Emilio Pucci, la composizione di vasi Tom Dixon e le lampade Beat di Tom Dixon.

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

Mini red dress con trench abbinato, tutto Moschino. Lampada Anglepoise Fifty e pouf cube di Modus.

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

Riflessi di luce e giochi di rotondità tra la gonna mini firmata Missoni e la lampada Mirror Ball Pendant di Tom Dixon.

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design. Da una parte la casa, spazio confinato al privato dall'altro l'esterno, il mondo, il sociale. Oggetti d'arredamento e creazioni fashion che raccontano aspetti diversi del quotidiano. Una cultura dell'abitare fatta di giochi, di combinazioni e di suggestioni ma soprattutto di ricerca. E allora ecco che un abito acquista le linee di un pouf e le trasparenze di una lampada. La spigolosità di uno specchio o la morbidezza di un tappeto.

Linee nette e geometrie decise per l'abito di Giorgio Armani e lo specchio di Onlymited.

Foto

Tessuti, colori, forme per un linguaggio capace di unire due mondi apparentemente lontani: moda e design!

 

Riproduzione riservata