50 Sfumature di grigio - il film

Abbiamo visto in anteprima il film più caldo dell’anno: 50 Sfumature di grigio

Finalmente arriva al cinema il film più caldo dell'anno: 50 Sfumature di grigio... Da oggi potete vedere sullo schermo il primo volume della trilogia erotica di E. L. James, pubblicata in Italia da Mondadori, bestseller internazionale, in classifica da quattro anni. L’hashtag su Twiter è #50Sfumature

Ieri sera sono stata all’anteprima. Mi sono divertita da morire. C’era la platea delle grandi occasioni, compreso il modello di tutte noi: Natalia Aspesi.

La Aspesi mi sembrava sorridesse. I critici più agée borbottavano. Io voglio restare pazzerella e quindi do a questo film stellette a volontà. 50 Sfumature di grigio funziona anche sullo schermo e arriva dentro, è il caso di dire.

Dura due ore, ma ti alzi che ne vorresti ancora di più, come dopo una scorpacciata di gelato. Esteticamente è impeccabile. È bella pure la colonna sonora, Beyoncé rivisitata in chiave jazz. Diretto da Sam Taylor-Johnson, raffinata artista e regista, sposata con un ragazzo giovanissimo che sta a casa a fare le torte e le ha chiesto una cosa sola: di non ritoccarsi mai le rughe con il botulino.

Ecco dieci cose da sapere sul film dell’anno.

1) Con chi andare? Con il partner, uomo o donna che sia, o che le amiche? Io ci andrei con il mio compagno, tornerei a casa, farei qualche giochino e poi organizzerei un’uscita con le amiche, magari vestendosi di grigio, e ne parlerei tutte insieme. Oppure, meglio ancora, porterei a vedere 50 Sfumature di grigio una persona che vorrei conquistare.

2) Gli attori sono adatti alla parte? Anastasia Steele detta Ana, diminutivo super erotico, è Dakota Johnson. 25 anni, figlia d’arte – i suoi genitori sono Don Johnson e Melanie Griffith - , Dakota è una perfetta Ana. Alterna innocenza e carica sensuale e ricorda molto, dal caschetto con la frangetta ai jeans a sigaretta, la Sophie Marceau del Tempo delle mele. Christian Grey è interpretato da Jamie Dornan, cresciuto a Belfast, città magnifica e martoriata dal terrorismo, molto sportivo, a giudicare dagli addominali. Recita mezzo nudo per mezzo film e, pur non essendo il mio tipo, se la cava…

3) La trama del film è fedele al libro? Sì quindi non vi rovino ulteriormente la sorpresa, ma lasciatevi stupire comunque. A me è successo.

4) Ci sono scene di sesso estremo? Sì, ma fortunatamente è un’opera d’Arte, che t’ispira bei pensieri. È stata dura ieri sera tornare a casa da sola…

5) C’è la “camera dei giochi” di Mr Grey? Certo e sullo schermo rende ancora di più: manette, fermapolsi di cuoio, frustini, nastro adesivo, corda rigorosamente rossa, lettoni matrimoniali in ogni angolo della villa di lui e il resto che scoprirete al cinema.

6) Scena clou/1: il primo incontro. Christian dice ad Ana: “Parlami di te”. Lei gli risponde: “Non c’è niente d’interessante da sapere su di me. Guardami”. E lui: “Ti guardo”. Colpita e affondata.

7) Scena clou/2: la discussione del “contratto di sottomissione” tra il Dominatore/Christian e la Sottomessa/Ana a un lungo tavolo da lavoro, nell’ufficio di lui. Lei con un tubino con la zip dietro, nuda sotto.Quanto dolore può sopportare una Sottomessa?

8) Frase chiave/1: “Non m’interessa una storia d’amore. Ho gusti singolari”, è Christian che mette in guardia Ana, ma lei si è già innamorata. La frittata è fatta e chissà come andrà a finire…

9) Frase chiave/2: “Voglio di più”, lo urla Ana a Christian.
È questo il senso del film. Non è un inno alla sottomissione della donna. Nel sesso non ci dovrebbero essere tabu purché consenzienti e molti di quei giochi magari li pratichiamo già, senza sapere che siano “50 sfumature di perversione”. Ma il tentativo di unire in una coppia l’essere legate e “sculacciate” con l’amore. Sembra impossibile, ma che ci vuole?
Il simbolo di quest’alchimia sono le ballerine che Ana indossa per tutto il film. Tutte ne abbiamo un paio così, piatte, nere. Non c’è bisogno di trucchi quando ci sono i sentimenti (di vario tipo).

10) È più bello il libro o il film?

Questo dovete dirmelo voi. Quale vi è piaciuto di più? Cosa sareste disposti a fare per il partner?

Andate a vedere 50 Sfumature di grigio, magari a San Valentino, fatemi sapere e fate l’amore.

PS le 50 Sfumature che preferisco sono quelle che vengono dalla testa. Mi piacciono gli intellettuali con il caratteraccio...

Riproduzione riservata