Cara Delevingne: «Il mio orgasmo per la scienza»

La modella Cara Delevingne si è messa a disposizione per un progetto scientifico promosso dalla BBC dedicato alla scoperta del piacere femminile. E a sfatare molti tabù sulla sessualità

Durante un episodio della docuserie firmata dallo storico canale inglese della BBC e dedicata al sesso, la modella Cara Delevingne si è "offerta" spontaneamente per indagare su quello che viene denominato gender climax gap ovvero la disparità di genere che riguarda il piacere. In che modo? Donando un suo orgasmo.

Clitoride e piacere femminile

«Sono qui per avere un orgasmo e per donarlo alla scienza» ha spiegato Cara Delevingne alle telecamere che si sono occupate di questa "delicata operazione" in un istituto specializzato tedesco che ha mantenuto la privacy della socialite fino alla messa in onda della puntata. La modella e attrice, sconcertata da quanto ancora poco si sappia sul piacere femminile - in pochissimi sanno davvero sul clitoride, come stimolarlo e come funziona - ha spontaneamente donato un suo climax alla serie Planet Sex.

Meno orgasmi per le donne

Durante la puntata della serie, Cara Delevingne, ha infatti acconsentito a farsi studiare per capire cosa accade al corpo umano dal punto di vista chimico quando ha un orgasmo. Tranquilli: nessuno ha visto la modella in azione. Più semplicemente le è stato prelevato un campione di sangue prima e uno dopo il climax, e i risultati di questa analisi verranno resi noti nel prossimo episodio della docuserie.
Sotto osservazione, appunto, la disparità di genere che colpisce la sfera del piacere sessuale. Soprattutto quello femminile. Sono molti gli studi effettuati negli ultimi due decenni che confermano come le donne arrivino all'orgasmo meno facilmente degli uomini. Ma attenzione: non si tratta solamente della scarsa conoscenza del piacere femminile. Dietro questo dato c'è una reale motivazione scientifica.

Cos'è l'orgasm gap?

Insomma, il divario nella soddisfazione sessuale di uomini e donne è ben documentato. A Cara Delevingne spetta il compito di capire perché: «Nel 21esimo secolo ci si aspetterebbe che uomini e donne avessero una vita sessuale ugualmente appagante. E invece pensa un po'? Se parliamo di orgasmi esiste un chiaro gender gap. I dati indicano che solo il 65% delle donne etero raggiunge l’orgasmo, ma stando alle mie amiche possiamo scendere anche al 15 o 20%», scherza malinconicamente la modella.

Ipa
1 di 16
Ipa
2 di 16
Ipa
3 di 16
Ipa
4 di 16
Ipa
5 di 16
Ipa
6 di 16
Ipa
7 di 16
Ipa
8 di 16
Ipa
9 di 16
Ipa
10 di 16
Ipa
11 di 16
Ipa
12 di 16
Ipa
13 di 16
Ipa
14 di 16
Ipa
15 di 16
Ipa
16 di 16

In effetti, ricerche dimostrano che più di un terzo delle donne ha bisogno della stimolazione clitoridea per raggiungere l’orgasmo. Ma è così grave?

Riproduzione riservata