I leoni di Sicilia libro saga dei Florio

I leoni di Sicilia: la saga dei Florio diventa una serie Tv

Il romanzo best seller di Stefania Auci, diventa una serie televisiva. Manca pochissimo all’inizio delle riprese che partono a febbraio proprio in Sicilia. Ecco ciò che dovete sapere sul prossimo lavoro di Paolo Genovese

Ci siamo. La saga dei Florio, la storia della mitica dinastia di armatori e imprenditori protagonista di un'epoca d'oro della Sicilia dell'800, diventerà a breve una serie Tv diretta da Paolo Genovese. E le riprese, da trionfo e mondanità fino al drammatico declino, dovrebbero partire nel mese di febbraio proprio dall'isola del Sud Italia. Non si sa ancora nulla sul cast, né sulle location scelte, ma possiamo invece dirvi di più sulla trama del romanzo che vedrà presto la sua trasposizione televisiva.

Nel suo primo romanzo, I leoni di Sicilia, da cui prende il titolo il nuovo lavoro di Genovese, la scrittrice trapanese, Stefania Auci, è riuscita abilmente a ricostruire, in maniera decisamente avvincente, l'ascesa di un'intera famiglia, dall'approdo al porto di Palermo, fino all'affermazione economica e sociale del clan. La storia ruota intorno alle vicende del calabrese Paolo Florio che, dopo un terremoto che colpisce la sua terra, parte da Bagnara Calabra nel 1799 alla volta della Sicilia con il fratello Ignazio, la moglie Giuseppina e la nipote Vittoria.

Impiegano poco i Florio a diventare i armatori, imprenditori del vino, della conservazione del pesce, della ceramica e del turismo, insomma, dell'economia del nostro Paese. Sì, perché dei "leoni" come i Florio, erano affamati di potere: nei loro occhi brillava la scintilla dei sogni che si sarebbero poi avverati sull'onda del progresso. Non senza conseguenze.

Nei due volumi (il secondo, del 2021 è L'inverno dei leoni) vengono narrate non solo le vicende dei Florio, ma anche gli avvenimenti storici che fanno da cornice alla storia d'Italia di fine 700 e inizi 800 tanto che, ogni capitolo è introdotto da una di nota storica che contestualizza il periodo in cui accadono i fatti: è la storia stessa a influenzare gli eventi di casa Florio e non il contrario. Un esempio? Stupefacente la "visione" che arriva al lettore di quanto la rivolta del giugno 1820 abbia davvero influito sulle relazioni di tutti i protagonisti del romanzo.

Ma, forse, considerare I leoni di Sicilia un semplice romanzo storico sarebbe eccessivamente riduttivo visto che una delle più grandi qualità del libro è l’analisi psicologica dei personaggi attraverso dialoghi (talvolta dialettali) di grande spessore che non cadono mai nel banale e arrivano in modo "pungente" al lettore.

Non ci resta che aspettare il "ruggito" dei leoni che daranno uno scossone alle nostre serate.

La saga dei Florio svela una Sicilia inaspettata

VEDI ANCHE

La saga dei Florio svela una Sicilia inaspettata

Riproduzione riservata