Buying Naked

La carica dei reality hot

Non solo Playa Desnuda: per chi si sentisse orfano dell'Isola dei Famosi, sugli schermi è già sbocciato un florilegio di format naturisti. Ma perché i reality senza pudore piacciono tanto?

Panama, America Centrale. Il resort si protende languido fin quasi alla spiaggia, la brezza vezzeggia le chiome delle palme, tutto profuma di vacanza e di coccole per lo spirito. Del logorio della metropoli non resta nemmeno un’eco sommessa, un fugace rantolo. In questa cornice di dettagli paradisiaci, lui e lei si incontrano per la prima volta. Sorridenti. Simpatici. Spigliati. E spogliati, nel senso di nudi. Completamente. Rewind: un tempo, al primo appuntamento non si portava un mazzo di fiori? Come si è passati all’asso di bastoni?

Il programma si chiama Dating Naked, per l’Italia tradotto in Nudi a prima vista, e secondo gli autori costituirebbe un manifesto di genuinità contro l’infestazione di sovrastrutture del nostro tempo, a partire dai social network. Al bando gli eccessi di mediazione e virtualità, i like, gli strumenti capaci di adulterare le dinamiche della comunicazione. Meglio liberarsi di ogni "additivo", a partire dagli indumenti, e tornare alla purezza, come figli dei fiori 2.0. Mettete dei pixel nei vostri cannoni.

Quest’esplosione di anatomia, flaccida o variamente allenata, coinvolge latitudini, età ed etnie molto diverse. Ben oltre lo stereotipo dei teenager goliardici. In un mulinare di motivazioni e strategie perfetto per barrare ogni obiettivo di audience. Ad esempio in Naked and afraid, qui proposto come Nudi e crudi (ma letteralmente sarebbe Nudi e spaventati), si punta a verificare la capacità di sopravvivenza di una coppia senza vestiti nella giungla. Inutile sottolineare che i rettili striscianti fra la vegetazione non risultano certo gli unici pitoni in circolazione. Al confronto, il Kobra della Rettore era un principiante.

Non basta? In Adamo cerca Eva gli obiettivi sono ancora puntati (sì, in senso letterale) sulle pudenda di due forse-futuri-fidanzati, mentre Buying Naked vede alcuni investitori acquistare proprietà in un club per nudisti, naturalmente dopo aver incenerito ogni centimetro dei propri abiti. E i format rimbalzano agilmente fra emittenti diverse: alcuni titoli sono nati negli USA, fin dal 2013, altri in Olanda, ma quasi tutti ormai vengono trasmessi in Italia in chiaro, ultimamente su Deejay Television. Fra qualche anno, sfileranno in replica con la stessa disinvoltura di un programma di Mike Bongiorno. Speriamo solo che nessuno faccia come la signora Longari...

Ma secondo te, perché i reality senza pudore piacciono tanto?

 

Riproduzione riservata