SI LEGGE IN MEZZ'ORA: Niccolò Ammaniti, Il momento è delicato

Niccolò Ammaniti Il momento è delicato (Einaudi € 17,50, pp. 367)
Sono 16 racconti scritti negli ultimi vent’anni (la loro storia la spiega Ammaniti nell’introduzione, che vi consiglio). Volendone suggerire uno per partire, direi Un uccello molto serio. Parla di un marito che resta solo a Roma in agosto e, sì, finisce per portarsi a letto una studentessa incontrata al supermarket, ma poi il senso di colpa lo travolge in una serie di reazioni a catena. Se siete in un luogo pubblico, occhio a non ridere troppo forte... Di questi racconti, in mezz’ora se ne leggono due o tre. Per la brevità, certo. Ma anche perché sono veramente belli.

[Francesca Magni www.lettofranoi.it]

Dimmi quanto tempo hai, ti dirò cosa leggere

C'è il racconto per cui bastano 10 minuti e il volume di 300 pagine che richiede un fine settimana. Scegli i libri dell'estate (anche) con l'orologio

SI LEGGE IN 24 ORE: Joanna Briscoe, L'ossessione di te

Joanna Briscoe L’ossessione di te (Piemme € 18,00, pp. 447)
Qui l’amore è declinato in tutte le sfumature: adolescenziale e totalizzante, materno, saffico, erotico. Cecilia torna nella brughiera del Dartmoor sferzata dal vento per accudire la madre malata. Cecilia ha tre figlie, un marito e un rimorso che la tormenta dall’adolescenza. Cime tempestose non è solo un’associazione di idee ma un rimando continuo; però a me la trama ha ricordato anche le saghe familiari sudamericane. Quei romanzi dove nonne, madri e figlie sono le vere protagoniste e gli uomini attori comprimari.

[Adele D'Amato trecugggine.wordpress.com]

SI LEGGE IN 2 ORE: Rodrigo Rey Rosa, Severina

Rodrigo Rey Rosa Severina (Feltrinelli € 10,00, pp. 111)
È un romanzo breve che si legge in fretta, anche se per le prime 40 pagine bisogna un po’ tenere duro perché non si capisce subito dove vada a parare. Dopo, però, la storia vola via in discesa e finisce fin troppo presto. Parla di un libraio che si innamora di una ladra: ladra di libri. Una ragazza bellissima che entra nel suo negozio e gli sottrae romanzi di cui lui prende nota. Perché lo fa? Chi è la ragazza? Il libraio ovviamente lo scopre e ovviamente si innamora di lei. Ma non pensate a una storia romantica tradizionale, qui niente è già visto, anzi. Lo stile è asciutto e semplice. Un po’ come una favola, dedicata a chi sa cosa vuol dire vivere per e con i libri.

SI LEGGE IN 4 ORE: Alberto Ferreras, Una favola a Manhattan

Alberto Ferreras, Una favola a Manhattan (Dalai € 9,90, pp. 304)
Questo romanzo, leggero e perfetto per una lettura estiva, è dedicato a tutte le donne che combattono con il peso. Bella, detta B. per via di tutto quel grasso, vive a New York e ha una capa odiosa che la discrimina per il suo aspetto. Ma un giorno B. si imbatte in un circolo per uomini feticisti della ciccia e ovviamente scopre di poter piacere proprio per il suo aspetto fisico. Una storiella che fa bene non solo a chi è sovrappeso. Perché insegna che il rovescio della medaglia dei nostri difetti è la nostra originale e specialissima bellezza.

SI LEGGE IN 4 ORE: Micheal Connelly, Il respiro del drago

Michael Connelly Il respiro del drago (Piemme € 19,90, pp. 355)
Se cercate un thriller, ecco un nome e una garanzia. Questa volta il detective Harry Bosch ha per le mani un caso che lo coinvolge in modo particolare. Perché mentre indaga sull’omicidio di un commerciante cinese probabilmente coinvolto in affari con la Triade, la mafia orientale di Los Angeles, Bosch riceve sul cellulare un video che gli gela il sangue: sua figlia Maddie, che vive con la madre a Hong Kong, è legata e imbavagliata. Finisce bene, ve lo dico, ma nel mezzo si provano ansia e sudori freddi. E si vorrebbe essere lasciati a leggere in pace senza interruzioni.

SI LEGGE IN 12 ORE: Mark Allen Smith, L'inquisitore

Mark Allen Smith L’inquisitore (Mondadori € 18,00, pp. 304)
Questo libro mi ha fatto paura. Molta paura. Geyger, l’inquisitore, è un tipo che non vorrei incontrare nemmeno in metropolitana. Ha fatto della sua capacità di discernere chi dice la verità da chi sta mentendo un lavoro ben pagato. Sguardo grigio e magnetico, un’andatura strana e un passato sconosciuto, senza ricorrere alla violenza sa infliggere torture psicologiche che fanno cadere anche i più forti. Fino a quando si imbatte in un cliente fuori dall’ordinario: un bambino di 12 anni. Ritmo incalzante e trama scorrevole, a volte a scapito della caratterizzazione dei personaggi. Sembra pronto per essere trasformato in film. Piacerà a chi ama Faletti, Ken Follett, Patricia Cornwell.

[Adele D'Amato trecugggine.wordpress.com]

SI LEGGE IN 2 ORE: Rosa Teruzzi, Il segreto del giardiniere

Rosa Teruzzi Il segreto del giardiniere (Rusconi € 9,90, pp. 158)
Se amate i romanzi di Sveva Casati Modignani, questo fa per voi. È un giallo scritto con la stessa leggerezza e, al di là dei casi di omicidio e di sparizione su cui indaga la giovanissima giornalista di nera Irene, ci sono anche amori e tutti i sentimenti complessi che si vivono nelle famiglie. Non aspettatevi grande profondità di vedute (e qualche aspetto delle indagini è un po’ favolistico), ma una lettura fresca come un bicchier d’acqua sotto il sole estivo.

SI LEGGE IN 6 ORE: Francesco Recami, Gli scheletri nell'armadio

Francesco Recami Gli scheletri nell’armadio (Sellerio € 13,00, pp. 219)
Ho scoperto Recami l’anno scorso con La casa di ringhiera, che mi era molto piaciuto (ve lo consiglio, magari da leggere per primo), e non volevo perdermi questo, che è il seguito. Stesso palazzo vecchia Milano, zona Casoretto, stessi personaggi che si muovono coralmente. Figura centrale è il pensionato Amedeo Consonni, che da anni raccoglie ritagli di giornale sui casi di cronaca nera. La storia è orchestrata come un balletto: nessuno sa cosa stia per accadere e tutti involontariamente cooperano allo svolgersi di un piccolo giallo senza morti. Con, però, tre scheletri misteriosi. Si legge con piacere senza mai annoiarsi. E alla fine il mistero è un non-mistero o un mistero che resta tale, fra le pieghe del quotidiano intrecciarsi di vite in condominio.

[Francesca Magni www.lettofranoi.it]

SI LEGGE IN 6 ORE: Einzlkind, Harold

Einzlkind Harold (Nottetempo € 16,00, pp. 279)
Non chiedetemi chi sia questo autore, perché non è dato saperlo. Scrive sotto pseudonimo e non si sa nemmeno se sia inglese o tedesco. Da un tipo così originale dovete aspettarvi una storia bizzarra, e questa lo è. Basti dire che Harold ha 49 anni e una volta al mese si esercita a suicidarsi. Vive in un sobborgo di Londra con persone che lo conoscono da sempre e accettano la sua stranezza. Ma la storia decolla quando gli viene affidato per qualche giorno l’11enne Melvin, che non ha mai conosciuto il proprio padre e coinvolge Harold nella ricerca. È un libro divertente e perfetto per chi ama lo humour un po’ inglese, le situazioni surreali e i personaggi non scontati.

SI LEGGE IN 48 ORE: Lisa Gardner, La vicina

Lisa Gardner La vicina (Marcos y Marcos € 17,00, pp. 464)
Nella felice famiglia protagonista – padre giornalista, madre insegnante e figlia piccola – niente è come sembra. Una notte la mamma scompare e le ricerche innescano lo svelamento di segreti inconfessabili. Non ci sono inseguimenti, super poliziotti o bagni di sangue. Piuttosto interni, cantine, genitori con passati oscuri, gatti che ricompaiono, bambine reticenti... La Gardner, pluripremiata negli Usa, è abilissima a confondere le idee. Affascina per lo spessore dei personaggi. Capovolge la prospettiva di continuo e spiazza, in un crescendo di ansia di arrivare in fondo. Ma i contorni indefiniti del colpevole si fanno sempre più sfuggenti, e nessuno sembra innocente. Nessuno è innocente. Bellissimo!

[Adele D'Amato trecugggine.wordpress.com]

SI LEGGE IN 48 ORE: David Nicholls, Il sostituto

David Nicholls Il sostituto (Beat € 9,00, pp. 347)
Lo scrittore inglese, famoso per Un giorno, racconta un’altra storia d’amore. Stephen McQueen e un “quasi attore”: fa la parte del morto nei gialli e il sostituto di un divo famoso che invidia e della cui moglie si innamora. Nicholls è un mago a ritrarre splendori e miserie del mondo dello spettacolo. E la storia è di pura, rilassante evasione.

SI LEGGE IN 12 ORE: Jo Nebo, Lo Spettro

Jo Nesbø Lo spettro (Einaudi € 19,00, pp. 450)
L’ex poliziotto Harry Hole, alto, affascinante, refrattario alle regole è alle prese con un giro di droga sintetica e con l’omicidio di un ragazzo bello e senza scrupoli. Seguono inseguimenti, sparatorie, incursioni nei cimiteri, vecchi avidi, sicari russi, un po’ di sesso e qualche granello d’amore. Il norvegese Nesbø crea il mix perfetto perché 450 pagine si leggano (quasi) in un lampo.

[Adele D'Amato trecugggine.wordpress.com]

Riproduzione riservata