Torna su Raiuno Techetecheté, al via l’operazione nostalgia

03 06 2019 di Alessia Sironi
Credits: Ansa

Riparte il 3 giugno con una serata dedicata a Fabrizio Frizzi e ci terrà compagnia con piccoli sketch, cantanti, attori, volti noti e i mitici caroselli fino al 15 settembre: il meglio della Tv dagli anni 60 ad oggi

Non c'è estate senza Techetechetè. E siccome le belle giornate sono appena iniziate, riparte il 3 giugno su Raiuno il programma televisivo realizzato grazie all'insieme di videoframmenti che dal 2012 ci tiene compagnia a partire dalle 20.30 con mitici e indimenticabili sketch di personaggi famosi, cantanti e attori che ci aiuteranno a ripercorrere "i migliori anni della nostra vita", per dirla alla Renato Zero.

Così, fino al 15 settembre, il nostro access prime time, sarà rallegrato da divertinti siparietti che ci terranno compagnia tutti i giorni della settimana. Il nome del programma (firmato oggi da Elisabetta Barduagni e Gianvito Lomaglio) è stato ideato dal poeta Pasquale Panella, ex paroliere di Lucio Battisti, e Techetechetè era stata concepita come una parola di infinita lunghezza, troncata con un apostrofo finale che regalasse musicalità.

Il titolo richiama l'immenso materiale delle "Teche" Rai e ha un sottotitolo specifico che varia ad ogni edizione: Il nuovo che fu nel 2012, Vista la rivista nel 2013, Vive la gente nel 2014, Con tutti i sentimenti nel 2015, Vorrei rivedere/Stasera con noi nel 2016 e Il meglio della TV a partire dall'edizione del 2017.
Nella prima edizione in ogni puntata venivano trasmessi spezzoni televisivi e cinematografici di tre artisti noti dello spettacolo, mentre il sabato e la domenica il filo conduttore era rappresentato da un argomento a tema. Nella seconda edizione, invece, ogni puntata aveva invece un tema corrispondente a una lettera dell'alfabeto; nella terza, era la gente comune a essere protagonista insieme all'attualità dell'epoca con sketch suddivisi in decenni. Poi sono arrivati i commenti da parte di un personaggio televisivo ogni sera sempre diverso e infine la scelta di dedicare ogni puntata a tre-quattro vip, una formula che si è dimostrata vincente negli anni.

Ma quest’anno ci saranno molte novità: ad alcuni giorni della settimana corrispondono temi particolari e, dal 1° luglio, tutte le puntate del lunedì, saranno incentrate sul "varietà" e sulla sua evoluzione. Poi ci sarà il venerdì-jukebox dedicato alla musica e a un argomento specifico che lega i cantanti e gli artisti (la prima puntata è dedicata ai New Trolls, Alan Sorrenti, Vasco Rossi, Venditti e Mina). E il sabato Superstar dove ogni serata è dedicata ai protagonisti dei film e delle fiction in programma subito dopo. Infine non mancheranno serate a tema con omaggi ai grandi dello spettacolo come Corrado, Raimondo Vianello o Mike Bongiorno (il prossimo 8 settembre ricorrono dieci anni dalla scomparsa del grande conduttore).
E si incomincia subito con Fabrizio Frizzi, scomparso lo scorso anno e raccontato dal fratello Fabio attraverso i suoi programmi televisivi più belli e amati.
Il 15 settembre invece Techetechetè si chiuderà con una serata dedicata alle attrici più seducenti degli anni 80, a partire da Moana Pozzi, a 25 anni dalla sua morte.

Riproduzione riservata