Impiego: area marketing

18 03 2011 di Adriano Lovera
Credits: Getty

Anche se, per semplicità, nelle indagini economiche il marketing e le vendite vengono messi sullo stesso piano, in realtà si tratta di due attività differenti. Con il marketing si studiano e si creano le condizioni affinché un prodotto possa essere venduto. Le vendite, invece, si occupano del rapporto diretto con il cliente. Entrambi questi campi nell’ultimo periodo vivono un momento di crescita. Conviene quindi conoscere i profili oggi più richiesti. Ecco quali sono e come ci si prepara.  

SPECIALISTI DEL MERCATO
Sono professionisti che lavorano in ambiti diversi di un’azienda (acquisti, vendita, rete commerciale), di solito con esperienza e laureati, che solo in pochi casi trattano direttamente con il cliente. Nel 2010 le imprese ne hanno assorbiti quasi 3.000. La figura di base è l’account manager: gestisce un team e deve fidelizzare un portafoglio di clienti. Il key account manager, invece, crea e coordina la rete dei venditori. Sono tutti specialisti anche i vari responsabili di settore (acquisti, vendite, commerciale, marketing), responsabili del budget.
CHE COSA SERVE Una laurea, in prevalenza in materie economiche. Gli specialisti non sono mai neo laureati, ma personale con una buona esperienza alle spalle.
QUANTO SI GUADAGNA 1.200 euro all’inizio, poi si sale anche a 1.600 al mese.

PRODUCT MANAGER
In questo campo il 19 per cento delle aziende cerca donne. «Il marketing richiede creatività e sensibilità, qualità spesso legate al mondo femminile» spiega Carola Goglio, consigliere dell’Associazione italiana marketing. La mansione più comune è l’addetto marketing: analizza il mercato, crea progetti per dare visibilità al prodotto e spesso si occupa anche della comunicazione istituzionale. In posizione più elevata c’è l’addetto allo sviluppo prodotti, ma il più richiesto è il product manager, con competenze che vanno dalla gestione delle vendite alla proposta di strategie di marketing.
CHE COSA SERVE Una laurea in ambito economico, con specializzazione in marketing, statistica o anche tecnico-ingegneristica a seconda del profilo richiesto.
QUANTO SI GUADAGNA Da poco più di 1.000 euro fino a 1.300-1.400 al mese.

TECNICO DI VENDITE E DISTRIBUZIONE
Sotto questa definizione ci sono tante figure che trattano il rapporto con i clienti. Si possono dividere in due gruppi. Nel primo troviamo quelle per cui è sufficiente un’istruzione superiore e un’età media di 25-29 anni. Per esempio gli addetti alla gestione post vendite o alle relazioni commerciali, che offrono assistenza tecnica ai clienti e ai fornitori, gestiscono gli ordini e possono supervisionare il magazzino dal punto di vista contabile. Nel secondo gruppo troviamo profili dove è richiesta una laurea, un’età media di 30-45 anni e qualche esperienza. Sono soprattutto i responsabili della rete commerciale o della rete dei punti vendita, che hanno l’autonomia di decidere strategie di mercato, coordinare i venditori e si riservano di seguire solo i clienti più importanti.
CHE COSA SERVE In genere è sufficiente un diploma superiore di tipo economico o commerciale, come ragioneria.
QUANTO SI GUADAGNA 1.200 quando si inizia, ma si può arrivare fino a 1.500 euro al mese se si ha già esperienza nel settore.

DOVE CERCARE Chi è interessato al marketing deve, per prima cosa, rivolgersi alle multinazionali che raggruppano numerosi marchi, in modo particolare nei settori della cosmetica e dell’alimentare, dove il marketing è fondamentale. Di solito l’inserimento per i neolaureati inizia dallo stage. Però bisogna poi scandagliare tutti i siti di offerta lavoro, in modo da non perdere le occasioni anche in posti di dimensioni più piccole. Qualche suggerimento: Procter & Gamble (www.pgcareers.com), Unilever (Fabergé) (www.unilever.it), Kraft (mail a curriculum@kraftfoods.it), Nestlé (www.nestle.it e cliccare alla voce “lavora con noi”), L’Oréal (www.loreal.it e cliccare alla voce “carriere”), Henkel (www.henkel.it e cliccare alla voce “lavorare in Henkel”).

Riproduzione riservata