Prova il noleggio auto tra privati

14 03 2017 di Valeria Colavecchio

Si chiama Auting ed è l’ultima frontiera della sharing economy. Se vuoi offrire la tua macchina in prestito o prenderne
una a noleggio, leggi qui

Il primo servizio di noleggio auto tra privati è partito da pochi giorni a Bologna e presto arriverà anche a Milano, Torino e Rimini (auting.it). «Con Auting guadagna chi presta la propria automobile. Mentre chi non la possiede può trovarne una vicina a casa, più comoda ed economica di un autonoleggio. Così si risparmia e si ottimizza l’uso del parco macchine» dice Lorenzo Osti, uno degli ideatori (auting.it). Come funziona? Lo raccontano Stefania e Marta (nella foto) che l’hanno provato. 

La driver

Stefania Abbondanza, 25 anni, maestra, Bologna
Per me che non ho la macchina è stata una scoperta: posso avere un’auto per un giorno con soli 19 euro. È semplice accedere al servizio. Dopo che ti sei registrata e hai inserito la città, il giorno e l’orario di consegna e riconsegna, ti compare una mappa con i mezzi più vicini a casa tua, con tanto di prezzo e fotografia. Il servizio è nuovissimo e, per ora, non sono molte, ma dovrebbero aumentare a breve. Appena il proprietario dà l’ok alla prenotazione, lo contatti via chat: può persino portarti la macchina al tuo domicilio e, se hai un imprevisto e arrivi in ritardo, ti aspetta. Altro che code e rigida burocrazia del noleggio tradizionale! Un unico neo: c’è una polizza assicurativa ad hoc fatta da Auting ma, in caso tu faccia un incidente per colpa tua, puoi sborsare fino a 1.500 euro, perché non è possibile eliminare la franchigia.

La proprietaria dell'automobile

Marta Malavasi, 27 anni, account, Bologna
In famiglia abbiamo tutti la macchina ma, quando ho visto che la registrazione era aperta a quelle dei familiari, ho deciso di mettere su Auting la Panda di mia nonna. Occhio, però, valgono quelle immatricolate negli ultimi 10 anni, in regola con bollo e assicurazione. Una volta inseriti i dati e gli eventuali accessori, il sito ti suggerisce il prezzo medio del servizio. A te rimane in tasca il 70%. All’inizio ero  preoccupata di dare ad altri la nostra auto. Ma sono tranquilla perché se chi prende la macchina fa un incidente, non mi aumenta il bonus-malus, cioè la quota della mia assicurazione. C’è anche un limite di chilometri, 150 al giorno: quelli extra vengono pagati in più. Per sicurezza, prima del noleggio, è meglio scattare foto dell’auto, dei chilometri e del carburante. E fare la check list delle condizioni dell’auto quando te la rendono.

Riproduzione riservata