Un libro per usare Linkedin meglio

di

Barbara Sgarzi

Un'opinione di:
Giornalista, in rete da sempre, ha scritto per molte testate su carta e online ed è stata...
LinkedInAziendeProfessionisti_Apogeo_Napolitano_Parviero_Cover-2



 

Un nuovo libro per usare al meglio il networking professionale online: LinkedIn per Aziende e Professionisti (A. Napolitano e F. Parviero, Apogeo, 29 euro. Su Apogeonline.com scarichi gratis l’indice e l’introduzione). Non è un manuale operativo per aprire e aggiornare un profilo (se avete bisogno di idee e suggerimenti, potete dare un'occhiata qui), ma un testo strategico che spiega come sfruttare al meglio la piattaforma. Le due autrici hanno condiviso tre suggerimenti chiave. Perché essere su LinkedIn oggi è quasi obbligatorio, ma bisogna farlo bene.

Sapere chi sei e comunicarlo. Ossia, prendere consapevolezza del tuo valore professionale (anche potenziale, nel caso degli studenti; non è mai troppo presto per iniziare) e saperlo raccontare bene. In una parola: “vendersi” meglio.
Capire le aziende e cosa cercano. Il libro passa dalla costruzione della reputazione personale alle aziende, che sempre più utilizzano LinkedIn come “serbatoio” di candidati. Il libro ha una sezione dedicata a questo, molto utile da leggere per capire come ragionano e cosa cercano i direttori del personale che passano di lì.
Condividere. Non è una raccolta di Cv; è soprattutto una piattaforma di condivisione di contenuti professionali e di valore. L’interazione su LinkedIN è una necessità, quindi, ma molti se ne dimenticano. Il suggerimento? Tenere d’occhio Pulse, la sezione di LinkedIn che pubblica contenuti di informazione e aggiornamento nei vari settori professionali.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te