Farmaci da banco

Acquisto di farmaci online: arriva il bollino di garanzia per le farmacie autorizzate

Sul web stanno aprendo i primi negozi autorizzati all'e-commerce di prodotti da banco e medicinali per l'automedicazione. Un logo garantisce la sicurezza e l'autenticità delle botteghe virtuali. Sono esclusi i farmaci per cui è necessaria la ricetta

Arrivano anche in Italia le prime farmacie online, autorizzate a vendere prodotti da banco e medicinali per l'automedicazione, garantite da un logo europeo e registrate dal ministero della Salute. Nel giro di poche settimane ne sono state avviate 24, corrispondenti a rivendite tradizionali e parafarmacie distribuite tra Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Campania. Per altre è in corso l'istruttoria burocratica per il rilascio del nulla osta all'e-commerce  e per l'uso del "bollino" di garanzia.

Il logo europeo
Il marchio che le contraddistingue, voluto e disegnato dalla Ue, è una croce bianca che ha come sfondo tre strisce verdi e una striscia grigia ed è accompagnata da un piccolo tricolore. Per trovare gli store specializzati si entra nel portale del ministero della Salute (www.salute.gov.it), si seleziona la pagina sul commercio elettronico di farmaci da banco, si sceglie la regione di interesse e si consulta la lista degli esercizi commerciali sicuri presenti online. Cliccando sul link del negozio prescelto, appare il logo europeo di garanzia. Le singole rivendite on line si possono individuare anche utilizzando un comune motore di ricerca e digitando le parole chiave. Se nelle home page così scovate compare il marchio Ue, significa che c'è il nulla osta all'e-commerce. La riprova? Cliccando sopra il bollino si viene rimandati al portale ministeriale, con le schede delle singole farmacie e parafarmacie, gli estremi della registrazione, informazioni di base e link.

Come funziona
Gli acquisti si effettuano come in tutti gli altri negozi online. Si ordinano i prodotti desiderati al computer e si paga con i sistemi più diffusi (paypal, carte di credito, bonifici). La consegna viene poi effettuata da un corriere, a casa o all'indirizzo fornito, che può trovarsi in Italia o nel resto dell'Europa, Azzorre comprese. Oltre ai parafarmaci è possibile compare online preparati galenici, cosmetici, prodotti per l'igiene, integratori alimentari, pappe per i neonati e via elencando. Sconti e offerte speciali, illustrate nelle vetrine virtuali, non mancano.

Quanto costa
La spedizione ha un costo di 5,00, 5,90 o 7,90 euro in media, se la spesa è bassa; è gratuita se si supera una certa soglia (59, 60, 70 euro).

Quali prodotti si possono acquistare
"Penso che la diffusione aumenterà ancora. Non sono in grado di fare stime precise - dice la dottoressa Annarosa Racca, presidente di Federfarma - ma credo che arriveremo a centinaia di negozi online. È un servizio in più, certo. Non so che gradimento potrà avere tra i cittadini. Se ha mal di testa, l'italiano è abituato a scendere alla farmacia sotto casa e a comprare subito il prodotto. Non ce lo vedo ad attendere l'arrivo del corriere, uno o due giorni dopo. E poi bisogna mettere nel conto il costo del recapito delle confezioni. Ricordo inoltre che la vendita online - rimarca Racca- resta vietata per i farmaci che hanno l'obbligo di prescrizione medica e ricetta. In rete, in altre parole, si possono commerciare 'solo' i prodotti che si trovano nelle parafarmacie".

Riproduzione riservata