Ogni giorno noi della redazione di Donna Moderna vi segnaliamo le fotografie più emozionanti dall’Italia e dal mondo: fotografie che mostrano l’attualità, che fanno riflettere, meravigliare, indignare, sorridere. Il tema caldo del mese di gennaio è senza dubbio l’avvicendamento alla presidenza degli Stati Uniti d’America tra il democratico Barack Obama e il repubblicano Donald Trump.


Nel suo discorso d’addio Obama ha commosso tutti ringraziando la first Lady Michelle per il suo aiuto e il suo supporto e per il suo operato. L’ abbraccio finale tra Michelle, Barack e Malia a conclusione della serata d’addio a Chicago, resterà scolpito nella mente di tutti. Ma nonostante i suoi successi in politica interna, il presidente, vincitore del Premio Nobel, ha deluso le aspettative di chi, in politica estera avrebbe sperato in un ruolo più deciso della superpotenza americana per la risoluzione dei conflitti mondiali tuttora in corso, dalla Siria all’Afghanistan.
A Donald Trump spetterà chiarire i rapporti fra Russia e Stati Uniti dopo i colpi di scena di inizio anno, così come i rapporti con Israele, grazie alla collaborazione del genero ebreo ortodosso Jared, marito della figlia Ivanka, nominato consulente speciale per il commercio e il Medio Oriente.


Il terrorismo è un tema ricorrente da quando, due anni fa, si è avvicinato di colpo alle nostre città, alle nostre abitudini, alle nostre vite. Il giorno dopo la strage di Parigi perpetrata ai danni della redazione della rivista satirica Charlie Hebdo, il mondo era tutto un “Je Suis Charlie”. Da quel giorno ad oggi non si contano gli attacchi terroristici che sempre più spesso cercano di uccidere la nostra tranquilla quotidianità. Non è solo la paura del terrorismo a preoccuparci ma anche le epidemie sanitarie…Dopo 10 anni dall’ultimo focolaio torna in Repubblica Ceca, nelle campagne fuori Praga, l’incubo influenza aviaria e mette in allarme l’Europa per i focolai segnalati nella Moravia meridionale, a causa dei quali centinaia di animali sono stati abbattuti.

La natura è la più bella poesia che ci viene regalata: sorprendente, romantica e avvolgente come l’alba su un prato innevato. Nonostante i disagi provocati in diverse regioni del centro sud del nostro paese dall’enorme quantità di neve caduta nel breve periodo in posti più o meno impensabili e le temperature a picco quasi ovunque, restiamo stupefatti dalle sculture naturali di ghiaccio che rendono capolavori anche gli angoli più inaspettati d’Italia. Se volete emozionarvi quotidianamente con  noi seguite le #emozionidelgiorno su donnamoderna.com/news e sui social e diteci le vostre opinioni!

Riproduzione riservata