Le nuove farine

26 08 2015 di Irma D’Aria

Nei supermercati e nei negozi di alimentazione naturale sono arrivati tanti nuovi macinati. Conservano intatte le loro proprietà. Perché non provarli?

<p><b>FARINA DI RISCIOLA, la più digeribile</b></p><p><b>Cosa contiene</b>  «La risciola è un grano antico, utilizzato fin dall’800, con un ridotto contenuto di glutine e meno del 2% di lipidi» spiega la biologa e nutrizionista Maria Grazia Santoro.</p><p><b>Perchè fa bene</b>  «I semi di risciola non sono stati incrociati né modificati negli anni, perciò mantengono intatte le proprietà nutrizionali» dice l’esperta. «E hanno un basso contenuto di glutine, quindi la farina è indicata per chi è sensibile a questa sostanza, per chi soffre di reflusso gastroesofageo e per gli anziani che assimilano meno le proteine».</p><p><b>Come usarla</b>  Va bene per tutte le ricette lievitate, come la pizza o il ciambellone da servire a colazione: la composizione e la ridotta quantità di glutine favoriscono il processo di lievitazione naturale e rendono tutto più digeribile.</p> Credits: Olycom

FARINA DI RISCIOLA, la più digeribile

Cosa contiene  «La risciola è un grano antico, utilizzato fin dall’800, con un ridotto contenuto di glutine e meno del 2% di lipidi» spiega la biologa e nutrizionista Maria Grazia Santoro.

Perchè fa bene  «I semi di risciola non sono stati incrociati né modificati negli anni, perciò mantengono intatte le proprietà nutrizionali» dice l’esperta. «E hanno un basso contenuto di glutine, quindi la farina è indicata per chi è sensibile a questa sostanza, per chi soffre di reflusso gastroesofageo e per gli anziani che assimilano meno le proteine».

Come usarla  Va bene per tutte le ricette lievitate, come la pizza o il ciambellone da servire a colazione: la composizione e la ridotta quantità di glutine favoriscono il processo di lievitazione naturale e rendono tutto più digeribile.

<p><b>Cosa contiene </b> «È ricca di proteine, vitamine del gruppo B e metionina, un aminoacido essenziale importante per la digestione e il metabolismo dei muscoli» dice l’esperta. «Inoltre, ha tante fibre e poche calorie».</p><p><b>Perchè fa bene</b>  È perfetta per gli sportivi ma anche per i vegetariani e i vegani perché fornisce proteine alternative a quelle animali.</p><p><b>Come usarla</b>  Miscelandola con la farina di grano (nella misura che non superi il 40%), puoi preparare dolci, pasta fresca, pane e focaccia.</p> Credits: Olycom

Cosa contiene «È ricca di proteine, vitamine del gruppo B e metionina, un aminoacido essenziale importante per la digestione e il metabolismo dei muscoli» dice l’esperta. «Inoltre, ha tante fibre e poche calorie».

Perchè fa bene  È perfetta per gli sportivi ma anche per i vegetariani e i vegani perché fornisce proteine alternative a quelle animali.

Come usarla  Miscelandola con la farina di grano (nella misura che non superi il 40%), puoi preparare dolci, pasta fresca, pane e focaccia.

<p><b>Cosa contiene  </b>«Rispetto agli altri cereali, fornisce percentuali più elevate di proteine, vitamine del gruppo B, lipidi e aminoacidi. Inoltre, è ricca di selenio, magnesio e vitamina E» spiega Santoro.</p><p><b>Perchè fa bene </b>Poiché ha un elevato potere energetico, è perfetta per i bambini in fase di crescita e per gli anziani.</p><p><b>Come usarla </b>È l’ideale per realizzare una pizza leggera e gustosa, il pane, le crêpes, i muffin e i biscotti.</p> Credits: Olycom

Cosa contiene  «Rispetto agli altri cereali, fornisce percentuali più elevate di proteine, vitamine del gruppo B, lipidi e aminoacidi. Inoltre, è ricca di selenio, magnesio e vitamina E» spiega Santoro.

Perchè fa bene Poiché ha un elevato potere energetico, è perfetta per i bambini in fase di crescita e per gli anziani.

Come usarla È l’ideale per realizzare una pizza leggera e gustosa, il pane, le crêpes, i muffin e i biscotti.

<p><b>Cosa contiene </b> Si ottiene miscelando 1 chilo di farina di grano duro con 10-15 grammi di polvere di carbone vegetale, che trovi in erboristeria, e si ricava da vari tipi di legno (come il pioppo, il salice, la betulla) sottoposti a un processo di decomposizione termica.</p><p><b>Perchè fa bene</b> «Il carbone vegetale viene utilizzato sia come colorante alimentare sia come integratore efficace per combattere vari disturbi intestinali, dal meteorismo al gonfiore, dalla stitichezza alla colite nervosa» spiega la nutrizionista.</p><p><b>Come usarla</b>  Prova a utilizzarla per fare il pane, la pizza, la focaccia oppure una crostata alle fragole: il carbone non è un aroma e quindi non c’è il rischio che alteri i sapori.</p> Credits: Olycom

Cosa contiene Si ottiene miscelando 1 chilo di farina di grano duro con 10-15 grammi di polvere di carbone vegetale, che trovi in erboristeria, e si ricava da vari tipi di legno (come il pioppo, il salice, la betulla) sottoposti a un processo di decomposizione termica.

Perchè fa bene «Il carbone vegetale viene utilizzato sia come colorante alimentare sia come integratore efficace per combattere vari disturbi intestinali, dal meteorismo al gonfiore, dalla stitichezza alla colite nervosa» spiega la nutrizionista.

Come usarla  Prova a utilizzarla per fare il pane, la pizza, la focaccia oppure una crostata alle fragole: il carbone non è un aroma e quindi non c’è il rischio che alteri i sapori.

<p><b>Cosa contiene </b> «È una miniera di proteine vegetali, oltre che di ferro, calcio, fosforo, vitamine C e del gruppo B» spiega Maria Grazia Santoro, biologa nutrizionista di Salerno.</p><p><b>Perchè fa bene </b> «Come tutti i legumi, è ricca di fibre, perciò è indicata per chi soffre di stipsi o è a dieta perché favorisce il senso di sazietà» aggiunge l’esperta. «Essendo molto proteica è perfetta per i vegani».</p><p><b>Come usarla</b>  Puoi utilizzarla al posto delle uova quando prepari una frittata alle verdure, polpette e gli gnocchi.</p> Credits: Olycom

Cosa contiene «È una miniera di proteine vegetali, oltre che di ferro, calcio, fosforo, vitamine C e del gruppo B» spiega Maria Grazia Santoro, biologa nutrizionista di Salerno.

Perchè fa bene «Come tutti i legumi, è ricca di fibre, perciò è indicata per chi soffre di stipsi o è a dieta perché favorisce il senso di sazietà» aggiunge l’esperta. «Essendo molto proteica è perfetta per i vegani».

Come usarla  Puoi utilizzarla al posto delle uova quando prepari una frittata alle verdure, polpette e gli gnocchi.

Riproduzione riservata