I cibi giusti per prevenire l’influenza

07 10 2015 di Rossana Cavaglieri
Credits: Corbis

La base della tavola antivirus è formata dei cereali, meglio se in chicchi e integrali.

«Danno l'apporto di energia, minerali e vitamine indispensabile per prevenire le malattie di stagione» dice Elena Ambrosin, biologa nutrizionista e naturopata. «In più le loro fibre mantengono pulito l'intestino, base delle difese immunitarie».

Da privilegiare i cereali originari del Nord Europa, come l'avena e la segale. La prima, ricca di proteine e betaglucani sotto forma di chicchi, fiocchi o farina (porridge), la seconda per il pane.

«Anche l'orzo è ottimo, leggero ma energetico per il corpo e la mente. Inoltre contiene sostanze antinfiammatorie e mucillagini che fluidificano il catarro» prosegue l'esperta.  Per gli intolleranti al glutine ci sono grano saraceno, quinoa, riso e mais, anche sotto forma di farine e polente.

Credits: Corbis

I legumi sono al secondo posto in ordine di importanza: hanno un buon contenuto proteico, combattono la stanchezza.

«Ceci e cicerchie sono meglio tollerati dei fagioli, le lenticchie sono un passepartout ideale per velocità di preparazione e leggerezza» dice Ambrosin.

Credits: Corbis

Le verdure sono un altro caposaldo.

«Preferisci quelle invernali, se maturano in questo periodo una ragione c'è: sono più povere d'acqua e ricche di minerali, vitamine e fitonutrienti» prosegue l'esperta.

Per esempio zucca e carote contengono betacarotene, uno dei principali antiossidanti che difende dalle infezioni, mentre grazie alla betacianina, un pigmento rosso, la barbabietola rossa stimola il sistema immunitario.

Credits: Corbis

Limita i formaggi a una volta alla settimana, e dai la preferenza a quelli di capra più leggeri. Nel corso di epidemie e malattie evita anche latte e yogurt.

«I latticini aumentano il catarro e favoriscono bronchiti e raffreddori» nota l'esperta.

Credits: Corbis

Ultimo consiglio, punta su cibi e bevande calde: il calore aiuta a superare le malattie del freddo.

Foto

Ecco cosa portare in tavola per rinforzare le difese immunitarie e fare la scorta di sostanze antiinfiammatorie. Inizia da subito

 

<p><b>UN'IDEA DI MENU</b></p><p><b>Colazione</b></p><p> <b> </b>Due fette di pane di segale con semi oleaginosi (lino, sesamo) con un velo di miele<br /> Oppure fiocchi di avena con nocciole tritate, uvette e latte vegetale di riso<br />Caffè d'orzo o tisana</p><p><b>Pranzo</b></p><p> Insalata di carote crude<br /> Riso integrale cotto a lungo nel coccio con lenticchie (puoi portarlo anche al lavoro) o quinoa con i ceci<br />Una-due volte alla settimana carne o pesce con verdure</p><p><b>Cena</b></p><p> Zuppetta di orzo e verdure o crema di zucca con crostini di pane di segale<br />Mela al forno con cannella</p>

UN'IDEA DI MENU

Colazione

Due fette di pane di segale con semi oleaginosi (lino, sesamo) con un velo di miele
Oppure fiocchi di avena con nocciole tritate, uvette e latte vegetale di riso
Caffè d'orzo o tisana

Pranzo

Insalata di carote crude
Riso integrale cotto a lungo nel coccio con lenticchie (puoi portarlo anche al lavoro) o quinoa con i ceci
Una-due volte alla settimana carne o pesce con verdure

Cena

Zuppetta di orzo e verdure o crema di zucca con crostini di pane di segale
Mela al forno con cannella

Riproduzione riservata