Stop all'import nell'Unione Europea delle pelli di foca e dei prodotti derivati: lo ha sancito il Parlamento europeo approvando a larghissima maggioranza l'accordo raggiunto con i Ventisette per un divieto di importazione, accogliendo così le sollecitazioni di decine di migliaia di cittadini che hanno inviato le loro proteste al Parlamento, alla Commissione Ue e ai singoli stati sull'onda emotiva delle immagini delle uccisioni cruente sulla banchisa. Il regolamento entrerà in vigore fra poco meno di un anno, in tempo per la prossima stagione di caccia e prevede che gli Stati Ue stabiliscano delle sanzioni per chi viola il divieto.

"Il voto odierno del Parlamento europeo rappresenta una storica vittoria della associazioni animaliste che da 30 anni si battono in tutta Europa contro la mattanza delle foche a fini commerciali, - commenta Roberto Bennati, vicepresidente della LAV - ma è un'importante risultato anche per la LAV, che ha fatto sua questa battaglia in Italia portando, nel 2006, all'emanazione di un Decreto interministeriale di bando all'importazione delle pelli e derivati di foca nel nostro Paese".

 

Riproduzione riservata