Aiuto! Non ho niente da mettere

10 07 2014 di Isabella Fava
Shoes and Dresses in Closet --- Image by © Stacy Morrison/Corbis
Shoes and Dresses in Closet --- Image by © Stacy Morrison/Corbis
A questo problema ho trovato una soluzione: le app che ti dicono cosa mettere e cosa buttare... Frugando nel tuo armadio

Sarà successo anche a voi di aprire l’armadio e di dire “Non ho niente da mettere”. La camicetta è troppo vecchia, la t-shirt troppo stretta, la gonna terribilmente fuori moda (ma non abbastanza per essere vintage!). Che fare? L’occasione è perfetta per lanciarsi in uno shopping sfrenato, approfittando di questo periodo di saldi.

Attenzione!

Spinta dall’euforia a me capita di comprare cose di cui non ho bisogno, scarpe che in negozio sembravano meravigliose e che a casa non sembrano un granché, abiti simili agli altri 3 che ho preso lo scorso anno. Peggio: camicie, gonne e pantaloni che non so come abbinare e come valorizzare.
Ma…

Ho scoperto che ci sono delle app che ti suggeriscono come vestirti con quello che hai nel guardaroba. Geniali! Hanno nomi evocativi, come Stylistics, DressApp, Netrobe, My Dressing, WishiAnna Turcato, fashion consultant, me ne ha suggerito una fighissima: Stylebook.
Come funzionano

Prima di tutto svuoti l’armadio, dividi in abiti, camicette, T-shirt, pantaloni, gonne… Non scordare scarpe, accessori e borsette. E fotografi ogni capo, uno alla volta. Crei così un archivio di quello che hai. La app poi ti suggerisce gli abbinamenti giorno per giorno a seconda delle occasioni e dei tuoi gusti (colore, stile etc.). Non solo: fa la classifica di quello che ti metti più spesso e di quello che non metti mai.

Shoes and Dresses in Closet --- Image by © Stacy Morrison/Corbis
Shoes and Dresses in Closet --- Image by © Stacy Morrison/Corbis


Lo so

In effetti è un lavoro. Un po’ come quello che fa Carla Gozzi in Guardaroba perfetto (per me una trasmissione cult: mostra armadi più incasinati del mio). Perché a tirare fuori tutto e fotografare un capo alla volta ce ne vuole…
E poi...

Dice Anna: «Belle queste app. Però non ti possono suggerire abbinamenti che ti valorizzino, abbiano una coerenza e una originalità di stile come potrebbe fare un esperto».

In effetti Anna è bravissima a dirti cosa mettere per sembrare più alta o nascondere la pancetta, per fare venire fuori la tua personalità con un accessorio particolare, un colore, una borsa...
Conclusione

Ho capito comunque che queste app hanno un pregio: ti dicono quali sono i capi che non metti mai e che devi eliminare.
Poi ora l’armadio è più vuoto e in ordine.

E voi invece riuscite a buttare quello che non mettete più?

Riproduzione riservata