Anna dai capelli rossi

#cottagecore: voglio andare a vivere in campagna

Mai sentito parlare di “cottagecore”? È la nuova passione per lo stile bucolico che conquista la tv, il design, perfino i videogiochi. E su TikTok e Instagram vanta numeri da capogiro

Immagina una casa di campagna, al confine del bosco, con la biancheria stesa ad asciugare su una corda da bucato in cortile. Non è una scena della Casa nella prateria, ma uno degli scatti con l’hashtag #cottagecore, il nuovo fenomeno online che solo su TikTok conta oltre 250 milioni di view. «Si tratta di un vero e proprio movimento che celebra la natura, il ritorno alla campagna, le ambientazioni bucoliche e la vita domestica, fatta di piaceri semplici come passeggiare nei campi, prendersi cura degli animali e della casa» spiega Alice Avallone, etnologa digitale e ricercatrice della piattaforma Be Unsocial. «Sembra quasi di essere catapultati tra le pagine di Anna dai capelli rossi».

IL LOOK AGRESTEDa Chiamatemi Anna, la nuova serie su Anna dai capelli rossi, all’esclusiva passere
IL LOOK AGRESTE
Da Chiamatemi Anna, la nuova serie su Anna dai capelli rossi, all’esclusiva passerella di Dior la regola base è una: abito lungo e ampio e cappello di paglia

O, meglio, sul set di Chiamatemi Anna, la nuova serie cult di Netflix ispirata al romanzo di Lucy Maud Montgomery, appena sbarcata in prima tv su Rai2 (dal lunedì al venerdì alle 15.25). Ma la tendenza conquista tutti gli ambiti, dalla moda al design, fino ai videogiochi. Basta guardare le collezioni di Dior e Louis Vuitton, all’insegna di vestiti ampi, cappelli di paglia e atmosfere campestri; lo stile interior di Grandmillennial, ovvero una casa della nonna in versione eclettica, inserito dall’autorevole Architectural Digest nei top trend 2020 e gettonatissimo tra la generazione Y; gli outfit e gli arredi in stile cottagecore che ha appena lanciato il videogame Animal Crossing, oggi il più venduto in Italia.

Collezione P/E 2020 Jacquemus
LE ATMOSFERE BUCOLICHE
Per la presentazione P/E 2020 Jacquemus ha scelto una passerella in mezzo a un campo di lavanda. L’abito è uno chemisier a maniche lunghe portato con un cappello di paglia a tesa larga.

Il cottagecore ha avuto un boom durante il lockdown

Su Tumblr i post sull’argomento hanno registrato un +153% e i like un +541%. Su Instagram il trend ha conquistato anche celeb come David Beckham e Millie Bobby Brown. Il motivo? «La capacità di unire il desiderio di fuga dalla realtà e il sogno di un mondo green, oltre a offrire una preziosa àncora pratica in tempi di isolamento sociale e vita virtuale» spiega Avallone. «Immaginare un mondo idealizzato, dove la frutta è sempre fresca e l’aria sempre pulita, ha un immediato effetto calmante, senza contare i benefici dell’aspetto fai-da-te: che si tratti di fare la maglia, preparare il pane o dipingere ceramiche, consente di mettere le mani su qualcosa che non sia uno smartphone o un computer e allo stesso tempo di sentirsi parte di una comunità».

Cucina Hera di Snaidero
LA CUCINA COUNTRY CHIC
Legno, atmosfere rilassate e dettagli vintage, dalle maniglie metalliche ai pensili con le ante in vetro. È Hera di Snaidero, progettata da Michele Marcon, che mescola elementi dell’arredo tradizionale inglese con un’estetica raffinata super contemporanea (www.snaidero.it)

Chi pensa che il cottagecore sia un movimento reazionario si sbaglia

«Nonostante si ispiri a uno stile di vita tradizionale, da “casalinga del Midwest” americano, il cottagecore è caratterizzato da una forte modernità e inclusività» spiega l'etnologa digitale Alice Avallone. «Lungi dal proporre un ritorno agli stereotipi di genere, in cui la donna si occupa della casa e l’uomo lavora, celebra la natura come luogo aperto e ospitale, dove ognuno è libero di essere se stesso e di dare spazio alla propria individualità come dimostra il suo successo anche all’interno della comunità LGBT+». Non serve trasferirsi in campagna a mungere le mucche: per coltivare uno stile di vita cottage e sperimentarne i benefici basta ritagliarci degli spazi nei nostri appartamenti cittadini. Come? «Seminando erbe aromatiche sul balcone in vasi vintage o preparando una crostata di frutta» suggerisce l’esperta.

GLI ACCESSORI GRANNYSono un mix tra il country e il vintage e traboccano di  charme e di carattere:
GLI ACCESSORI GRANNY
Sono un mix tra il country e il vintage e traboccano di charme e di carattere: come gli stivali in gomma regolabili sul retro per le passeggiate in campagna (Hunter, 125 euro).

Ma soprattutto scegliendo i colori e gli arredi giusti: punta su nuance naturali o desaturate, come il marrone, il verde oliva, l’avorio, il rosa antico, il giallo chiaro e l’azzurro. Sì alle antiche porcellane per la tavola, alle tende e alle carte da parati a stampe floreali e ai materiali shabby chic come rattan, paglia e midollino. Il pezzo must have? La poltrona della nonna, con un paio di cuscini decorati a punto croce. Ed è subito cottage in the city.

Poltrona in rattan Zara Home
Da Zara Home trovi la poltrona in rattan dallo stile vintage (249 euro).
Come lo stile di “Piccole donne” è tornato di moda

VEDI ANCHE

Come lo stile di “Piccole donne” è tornato di moda

Gli orti glam che spopolano sui social

VEDI ANCHE

Gli orti glam che spopolano sui social

Tomappo, l’app che ti aiuta a progettare l’orto

VEDI ANCHE

Tomappo, l’app che ti aiuta a progettare l’orto

Riproduzione riservata