Fiori agapanti di Villa Pergola
Gli agapanti di Villa Pergola (Alassio, Sv)

Ma che splendore queste fioriture!

Bye bye passeggiate virtuali nei parchi. Finalmente giardini, orti botanici e oasi naturali stanno riaprendo. Pronta a goderti l’esplosione dei boccioli più spettacolari? Sei ancora in tempo

Buone notizie per chi ama fiori e piante: parchi e giardini non sono più in quarantena. Alcuni sono già aperti, altri lo saranno a brevissimo. Per visitarli, dovremo rispettare le regole del distanziamento, in alcuni casi seguire percorsi speciali e ricordarci di prenotare la visita per non rischiare di fare troppa coda in biglietteria. Ma questi piccoli sforzi saranno ampiamente ripagati dalla meraviglia che ci aspetta. Questo periodo regala fioriture bellissime, come quelle che raccontiamo qui. Farsele sfuggire sarebbe un vero peccato!

Gli agrumi a Villacarlotta (Tremezzina, Co)

Le serre degli agrumi a Villa Carlotta
Le serre degli agrumi a Villa Carlotta

Già adesso puoi visitare lo splendido parco di questa villa che si affaccia sul Lago di Como. In questi giorni le fioriture di rododendri e azalee stanno cedendo la scena a quelle delle rose e regalano istantanee uniche. La tappa obbligata, però, è ai due tunnel in ferro battuto, lunghi 30 metri l’uno, che ospitano oltre 100 agrumi, tra aranci, aranci amari, pompelmi, mandarini, limoni, cedri, cedri mano di Buddha, bergamotti e chinotti.
Quest’anno Ci sono tre percorsi a senso unico e picnic consentiti nei punti di ristoro. Se vuoi dare il tuo contributo, aderisci al progetto Adotta una pianta, salva la bellezza (villacarlotta.it).

Le piante tropicali a La Mortella (Ischia, Na)

Il giardino riapre il 16 giugno con suggestive fioriture di piante tropicali e subtropicali originarie di diversi Paesi del mondo. Nella Serra della victoria amazonica, per esempio, sboccia lo Strongylodon macrobotrys, regalandoci i suoi grappoli di fiori turchesi lunghi fino a un metro. Ma non solo. La collina si ricopre di Echium blu, rivaleggiando con il mare che fa capolino a ogni scorcio, mentre le Furcree, ondeggiando con grandi spighe, offrono uno spettacolo indimenticabile.
Quest’anno I percorsi saranno a senso unico e grazie ai Qr code che incontrerai potrai leggere tutte le informazioni delle piante sul tuo telefonino. Per il biglietto chiama lo 081986220. Prenota il pranzo al sacco e consumalo nelle aree di sosta (lamortella.org).

Il 21 giugno, negli orti botanici lombardi c’è la XVII Festa del Solstizio. Il programma è su reteortibotanicilombardia.it

Gli agapanti a Villa Pergola (Alassio, Sv)

Il parco apre il 13 giugno, nel momento di maggiore splendore, quando sbocciano gli agapanti che vanno dal bianco al lilla, dall’azzurro al blu fino al viola inteso. È una collezione unica in Europa per vastità e importanza, con oltre 430 varietà di cui molte rare. Questi fiori, originari dell’Africa del sud, sono stati introdotti nel parco alla fine dell’800 dai primi proprietari inglesi.
Quest’anno Puoi fare visite guidate su prenotazione (tel. 0182646130, giardinidivilladellapergola.com). Dal 19 è attivo anche il servizio ristorante (villadellapergola.com).

Le ninfee al parco Giardino Sigurtà (Valeggio sul Mincio, Vr)

 Le ninfee al parco Giardino Sigurtà
Le ninfee al parco Giardino Sigurtà

Questo parco è stato tra i primi ad aprire e ora ti accoglie con 30.000 rose antiche sul famoso Viale delle rose. Nei giardini acquatici e nei laghetti fioriti, accanto a papiri e falsi papiri, le ninfee rustiche e tropicali ti regalano dettagli rosa cipria e rosa più intenso, rossi, bianchi, gialli e ciclamino. Ma tra i sentieri potrai anche scoprire centinaia di ortensie le cui tonalità vanno dal bianco a differenti sfumature di rosso, rosa, malva, azzurro e violetto.
Quest’anno Acquista il biglietto online su ticket.sigurta.it: al giovedì fino al 30 giugno l’ingresso è scontato. Il servizio bar è gestito dal chiosco Iris.

Rododendri e ortensie all’Oasi Zegna (Valdilana, Bi)

L’oasi tra Trivero e la Valle del cervo è già visitabile e hai ancora qualche giorno per goderti la magnifica fioritura dei rododendri, nella Conca voluta da Ermenegildo Zegna negli anni Trenta e realizzata dall’architetto paesaggista Pietro Porcinai. Si trova a pochi chilometri da Trivero e da Casa Zegna. Quando sei lì percorri la strada panoramica per ammirare le centinaia di bellissime ortensie e di spiree bianche che stanno sbocciando. In cima, invece, scoprirai i rododendri selvatici spontanei, una specie autoctona con petali rosa scuro.
Quest’anno Segui le frecce che indicano i sensi di marcia sul sentiero. Molte strutture del territorio offrono cestini picnic gourmet (oasizegna.com).

il 21 giugno, negli orti botanici lombardi c’è la XVII Festa del solstizio. il programma È su reteortibotanicilombardia.it

In tour tra le corolle

L’Italia è una miniera di collezioni floreali. Per conoscere parchi e giardini consulta i siti dei più grandi network come grandigiardini.it, ilparcopiubello.it, apgi.it.

Riproduzione riservata