Mercatino Natale Bolzano
Mercatini di Natale a Bolzano

I mercatini di Natale più belli del 2022

Regali da comprare, bancarelle, alberi, presepi e street food natalizio: ecco la guida ai mercatini di Natale più originali d’Italia

La storia dei mercatini di Natale

Musica natalizia, profumo di cannella e vin brulé si spandono nell'aria. E' di nuovo quel momento speciale dell'anno in cui le città si vestono di magia, con l'atmosfera suggestiva dei mercatini natalizi e le loro mille lucine, di questi tempi meglio se a basso consumo. Una tradizione che risale al medioevo, con il primo mercatino della storia a Vienna nel 1296 per festeggiare San Nicola e il primo documentato con certezza a Dresda, in Germania, nel 1434.

Fra i più antichi del Vecchio Continente quello di Straburgo, in Alsazia, dedicato a Gesù Bambino e quello di Barcellona, legato alle festività di Santa Lucia. In Italia il primo mercatino di Natale è stato ufficialmente quello di Bolzano nel 1991, anche se i bolognesi amano raccontare che i Portici di Strada Maggiore, divenuti recentemente Patrimonio Unesco, ospitano le bancarelle della Fiera di Santa Lucia dalla fine del sedicesimo secolo. Fra tradizione e novità, ecco la nostra selezione dei Mercatini e Villaggi di Natale italiani più belli e originali di quest'anno.

I mercatini di Natale: le foto

Guarda le foto dei mercatini di Natale più belli d'Italia:

1 di 26 - Il mercatino di Natale di Bolzano
2 di 26 - Il mercatino di Natale di Bolzano
3 di 26 - Il mercatino di Natale di Bolzano
4 di 26 - Il mercatino di Natale di Bolzano
5 di 26 - Il mercatino di Natale di Bolzano
Elisa Biscardi
6 di 26 - Il mercatino di Natale di Bolzano
Marco Corriero
7 di 26 - Il Trenatale di Soprabolzano
Marco Corriero
8 di 26 - Il mercatino di Natale di Soprabolzano
Michael Lintner
9 di 26 - Il mercatino di Natale di Soprabolzano
Marco Corriero
10 di 26 - Il mercatino di Natale di Soprabolzano
Michael Lintner
11 di 26 - Il mercatino di Natale di Soprabolzano
Marco Corriero
12 di 26 - Il mercatino di Natale di Soprabolzano
Alex Filz
13 di 26 - Il mercatino di Natale di Brunico
Helmut Moling
14 di 26 - Il mercatino di Natale di Brunico
Helmut Moling
15 di 26 - Il mercatino di Natale di Brunico
Alex Filz
16 di 26 - Il mercatino di Natale di Brunico
Alex Filz
17 di 26 - Il mercatino di Natale di Brunico
18 di 26 - Il mercatino di Natale di Asti
19 di 26 - Il mercatino di Natale di Asti
20 di 26 - Il mercatino di Natale di Asti
21 di 26 - Babbo Natale a Govone
22 di 26 - Govone, il paese del Natale
23 di 26 - Il castello di Govone
24 di 26 - Natale a Cinecittà World
25 di 26 - Natale a Cinecittà World
26 di 26 - Natale a Cinecittà World

Da Bolzano a Napoli, la magia del Natale

Oltre ai più amati e famosi, in Italia ci sono mercatini natalizi speciali tutti da scoprire, come l'incantevole Trenatale di Soprabolzano, raggiungibile in pochi minuti di funivia dal mercatino di piazza Walther. Circondati dalla natura incontaminata dell'altopiano del Renon, alla stazione del famoso trenino per l'Avvento arrivano tanti stand di legno a forma di vagone ferroviario colmi di dolci, miele, vin brulé, confetture e manufatti di artigianato locale.

Il posto giusto per comprare regali di Natale tradizionali fatti a mano, prima di salire in carrozza e raggiungere Collalbo, dove attendono altre bancarelle, concerti, letture di fiabe, teatro delle marionette, giri in carrozza e trekking con i lama. Novità di quest'anno l'apertura straordinaria e gratuita del museo dell'apicoltura nello storico maso Plattner con degustazioni di punch al miele (trenatale.it).

Magica anche l'atmosfera del mercatino di Natale di Brunico (dal 25 novembre 2022 al 6 gennaio 2023) nel centro storico medievale con vista sulle cime innevate del comprensorio sciistico di Plan de Corones. Casette di legno con prodotti artigianali, specialità tipiche delle feste e due date molto attese, il 6 dicembre con l'arrivo di San Nicola preceduto il 5 dicembre dai Krampus, i dispettosi diavoli del Natale di tradizione austro ungarica (www.bruneck.com).

Spostandoci a sud, il treno è protagonista anche alle porte di Napoli, dove è giunto alla quarta edizione l'originale mercatino di Natale del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, nei pressi di Portici, raggiungibile da Napoli anche con il leggendario treno storico Centoporte. Tema di quest'anno magia e incantesimi, ma non mancheranno, oltre alle tradizionali bancarelle, la casa di Babbo di Natale e la "Littorina postale" per scrivere e inviare le letterine dei desideri. Un'occasione speciale per scoprire anche i sette padiglioni ottocenteschi affacciati sul Golfo di Napoli che custodiscono una collezione unica di treni storici e il grande plastico "Trecentotreni" (apertura il 3 dicembre con la notte bianca, www.mercatinidinatalenapoli.it).

I grandi mercatini di Natale del Piemonte

Si candida anche per questa sedicesima edizione a entrare nella lista dei 10 più belli d'Europa il mercatino di Natale che fino al 18 dicembre avrà come epicentro il romantico Castello di Govone, a meno di mezz'ora da Asti. Qui, oltre alla Casa di Babbo Natale, ogni giorno va in scena no stop il musical del "Grande albero della Foresta di Burzee", oltre alla mostra "Natale a Casa Savoia", dedicata alle decorazioni storiche e all'albero di Natale, tradizione portata in Italia proprio dalla ex famiglia reale.

Da Govone la magia del Natale raggiunge il vicino centro storico di Asti con il grande mercatino che conta ben 130 casette di artigiani e produttori enogastronomici provenienti da ogni parte d'Italia, mentre a pochi chilomentri va in scena il presepe vivente con quasi cento figuranti volontari di San Damiano d'Asti (Magico Paese di Natale fino al 18 dicembre, www.magicopaesedinatale.com).

Numeri importanti anche per i Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore, suggestivo borgo Bandiera Arancione in provincia di Verbania. Duecento bancarelle particolarmente apprezzate per l'eccellenza dei prodotti offerti, dall'alto artigianato ai prodotti enogastronomici tipici delle Valli Ossolane. E per riscaldarsi ci sono le originali stufette ricavate nei tronchi d'abete, oltre a vin brulè, caffè vigezzino e caldarroste. Tanti gli spettacoli in cartellone, dalle bande alpine, ai Corni delle Alpi e agli artisti della motosega. Anche qui da visitare due musei piccoli, ma da non perdere: il Museo dello Spazzacamino e la Casa del Profumo Feminis-Farina, che rende onore alla storia dell'Acqua di Colonia, nata proprio grazie a due emigranti di Santa Maria Maggiore (dal 9 all'11 dicembre - mercatininatale.santamariamaggiore.info).

A Roma Natale da film e il presepe di San Pietro

A Cinecittà World anche quest'anno fino a domenica 8 gennaio arriva il Villaggio di Natale, con le bancarelle, la casa di Babbo Natale, il truccabimbi e un vero musical natalizio che va in scena tutti i giorni nel Teatro Uno. Magica l'atmosfera al calare della sera, quando si accendono le luci d'autore, il maxischermo ad acqua con i grandi classici del cinema e lo scivolo di Natale. Dal 3 dicembre si inaugura poi il Regno del Ghiaccio con la pista di pattinaggio, scivoli e campo giochi per fare a palle di neve, mentre sono ancora segreti i personaggi protagonisti del Presepe del Cinema di quest'anno. Il parco rimarrà sempre aperto fino all'8 gennaio, giorno di Natale e Capodanno compresi (cinecittaworld.it).

Da non perdere nella Capitale anche il tradizionale presepe che sarà inaugurato il 3 dicembre alle ore 17 in piazza San Pietro. Quest'anno è stato realizzato dagli artisti di Sutrio, in Friuli Venezia Giulia, che hanno scolpito a mano 18 statue illuminate da 50 punti luce disposto su una superficie di oltre 100 metri quadri (presepesutrio.it).

Riproduzione riservata