La luce fa bene al corpo e alla mente: come prendere il sole anche se sei in casa

Cosa fa il sole al nostro organismo? I benefici della luce per corpo e mente sono davvero tanti: ecco quali sono i più importanti e come prendere il sole nel modo giusto (anche se sei in casa)

I benefici del sole

Prendere il sole fa bene: esporsi alla luce solare (ovviamente con tutte le cautele e nel giusto modo) ci offre tantissimi benefici, che riguardano sia il corpo che la mente. Se è risaputo che il sole fa bene alla pelle e alle ossa, non tutti sanno che l'elioterapia può essere efficace contro svariati disturbi.

Ma cosa fa il sole al nostro corpo? In questo articolo te lo spieghiamo in modo semplice, ti raccontiamo quali sono le precauzione da prendere durante l'esposizione (si, il sole può anche fare male). Soprattutto affrontiamo una questione cruciale in questo momento storico: come prendere il sole stando a casa?

Ecco i benefici del sole sulla salute.

Sole: terapia per l'anima e il corpo

La luce solare aiuta nella prevenzione contro il cancro. Frank e Cedric Garland, appartenenti all'Università della California, hanno dimostrato importanti connessioni fra la carenza di vitamina D e il cancro, dopo aver scoperto che l'incidenza di tumore al colon risulta tre volte superiore alla media nella città di New York rispetto al Messico. Uno studio condotto su 1,179 donne in menopausa ha dimostrato che alti livelli di vitamina D fanno scendere al 60% il rischio di sviluppare il cancro, in particolare a colon e seno.

Perché il sole fa bene all'umore

Secondo numerosi studi la luce solare provoca un aumento della libido e incrementa la capacità riproduttiva: grazie alla produzione di serotonina e vitamina D l'elioterapia sarebbe addirittura capace di migliorare gli stati di depressione e ha effetti positivi sul buon umore. Di certo anche se non sei affatto depressa avrai constatato che anche solo una passeggiata al sole può migliorare l'umore.

Il sole fa bene alla pelle

L'esposizione al sole aiuta la guarigione della psoriasi. Nell'ambito di questa malattia della pelle, per cui non è ancora stata trovata una soluzione definitiva, terapie a base di bagni di luce vengono praticate da anni con successo. Una recente ricerca di ambito statunitense ha condotto ulteriori studi sul campo: dopo 4 settimane con una terapia della luce sono stati evidenziati significativi miglioramenti nell'84% dei soggetti coinvolti.

Ovviamente bisogna stare attenti a non esagerare: come è risaputo prendere troppo sole e in modo controllato può essere al contrario molto dannoso per la pelle.

Prendere il sole fa bene a muscoli e articolazioni

L'esposizione al sole favorisce il rilassamento muscolare, oltre a incidere positivamente sulla mobilità delle articolazioni. Il sole stimola l'incremento del testosterone negli uomini e progesterone nelle donne. La serotonina, la cui produzione viene incrementata durante i bagni di luce, crea un immediato effetto di benessere, fisico e mentale.

Sole contro lo stress

Il sole migliora il buon umore e allontana lo stress: grazie all'attività dei neurotrasmettitori aumentano le difese del sistema immunitario, migliora la risposta del sistema endocrino e si regolarizzano i ritmi biologici. La luce del sole inoltre ha effetti benefici sui pazienti affetti da Alzheimer: ricerche cliniche hanno infatti dimostrato che la luce ad ampio spettro, combinata con l'oscurità durante le ore notturne, può ridurre stress e agitazione, oltre a migliorare la qualità del sonno.

Il sole fa bene alle ossa

La salute delle ossa mostra importanti benefici grazie all'esposizione al sole, che ha conseguenze sulla produzione di vitamina D e stimola la produzione di calcio. La vitamina D si trasforma in D3, elemento fondamentale per la cura contro il rachitismo. Le ultime ricerche evidenziano come la luce solare contribuisca a allontanare il rischio di insorgenza di osteoporosi e sclerosi multipla.

Prendere il sole fa dormire meglio

Il sole influenza il metabolismo e incide positivamente sulla qualità del sonno. La luce solare coinvolge occhi, pelle, nervi e cervello con la conseguente produzione di neurotrasmettitori fondamentali per il ritmo sonno veglia. L'esposizione al sole durante il giorno, incentiverebbe la naturale produzione di melatonina di notte, contribuendo a regolarizzare l'equilibrio ormonale.

Come prendere il sole nel modo giusto?

Insomma, i benefici del sole sull'organismo sono davvero tanti, ma come è risaputo esporsi al sole può essere molto dannoso se lo si fa nel modo sbagliato o in modo eccessivo. Quali sono le cose a cui fare attenzione? Posto che molto dipende dal tipo di pelle che abbiamo, tutti dobbiamo stare attenti a una serie di regole:

  • Evitare l'esposizione al sole nelle ore centrali della giornata
  • Evitare esposizione al sole prolungata.
  • Se il sole ci infastidisce non bisogna mai ignorare la sensazione e ripararsi il prima possibile
  • Utilizzare sempre la protezione solare, anche in città e anche in inverno
  • Proteggersi dal sole anche con l'aiuto di capelli e abiti leggeri

Come prendere il sole stando a casa?

Non prendere mai il sole può causare carenze, principalmente quella di vitamina D, che come abbiamo visto viene sintetizzata proprio grazie all'esposizione alla luce solare. Ma quindi come fare se siamo costretti in casa o comunque in un luogo chiuso? In condizioni normali è sufficiente una passeggiata di una mezz'ora all'aria aperta, ma se invece non possiamo uscire di casa dobbiamo organizzarci per prendere un po' di sole.

Se hai a disposizione un balcone è il momento di sfruttarlo: organizzati con una sedia comoda, un tavolino se c'è abbastanza spazio, o una sdraio e cerca di sfruttare questo spazio per passare del tempo all'aria aperta ogni giorno. Individua il momento della giornata in cui il balcone è meglio esposto al sole, e sfrutta questo spazio per i momenti di pausa dal lavoro o dalle faccende domestiche, per prendere un caffè o fare una telefonata, o anche per leggere un libro.

E se non hai il balcone? Non tutto è perduto: ti serve verificare l'esposizione della tua casa e individuare i momenti della giornata in cui la luce entra in maniera diretta dalle tue finestre. Apri la finestra e siediti in favore del sole: anche in questo caso puoi sfruttare in questo modo momenti di pausa o di relax. L'importante è farlo ogni giorno, meglio se a più riprese durante la giornata. Non serve scoprirsi troppo: indossare una maglietta va già benissimo.

Ricorda sempre di proteggere la pelle con una crema solare e di non esagerare con i tempi di esposizione.

Riproduzione riservata