Curarsi con il cibo: gli alimenti di stagione mese per mese

Credits: Shutterstock

Mangiare di stagione fa bene alla salute, all'ambiente ed è economico. Ma sei sicura di sapere la frutta e la verdura da mettere nel carrello in inverno, primavera, estate e autunno mese per mese? Dai un'occhiata al calendario dell'orto insieme a noi.

Perché mangiare frutta e verdura di stagione? Siamo talmente abituati a trovare tutte le varietà possibili di ortaggi al supermercato tutto l'anno che a volte ci dimentichiamo della funzione curativa del cibo legata a filo doppio al calendario. Mangiare di stagione è una scelta non solo consapevole dal punto di vista ambientale ed economico (lo sai vero che il prezzo dei pomodori a dicembre schizza alle stelle?) ma anche per la nostra salute perché la natura ci regala spontaneamente tutti i nutrimenti di cui abbiamo bisogno.

Ecco allora un piccolo calendario agricolo della stagionalità degli alimenti che ti aiuterà a restare in forma e risparmiare sulla spesa scoprendo quali sono la frutta e la verdura a maturazione mese per mese.

Alimenti di stagione in inverno

La stagione più fredda dell'anno ci espone a numerosi piccoli malanni. Uscire di casa con sciarpa, berretto e guanti non basta perché il nemico non è il gelo e, prima di lanciarti a capofitto sugli integratori, tieni presente che prevenire è sempre meglio che curare.

Il modo migliore di evitare l'abbassamento delle proprie difese immunitarie è riempire il carrello della spesa di prodotti che crescono e maturano naturalmente nella tua zona a km 0 o quasi. Potresti deciderti anche a visitare un'azienda agricola locale e farti tenere aggiornata direttamente dal contadino, un buon modo di riconnetterti con la natura, ma anche di... risparmiare.

Ma partiamo da un elenco di frutta e verdura invernale con un focus sugli alimenti più benefici in assoluto:

  • mandarini,
  • arance,
  • pompelmo,
  • mele,
  • kiwi
  • pere
  • spinaci,
  • radicchio,
  • cime di rapa,
  • finocchi,
  • cicoria,
  • cavoli,
  • cavolfiori,
  • broccoli,
  • bietole,
  • carciofi,
  • zucca,
  • topinambur,
  • cardi.

Frutta e verdura di dicembre

Il mese del Natale ci spinge ad abbuffarci di dolci, dolcetti e cioccolata calda. Urge correre ai ripari con una buona dose di frutta e verdura di stagione. In particolare, non rinunciare alle arance che puoi utilizzare anche per succhi e spremute mattutine. Ricche di vitamina C aiutano a rafforzare il sistema immunitario, proprio come broccoli e cavolfiori in cui sono presenti anche calcio, potassio, fosforo e ferro. Anche la bietola è un ortaggio da non tralasciare perché ha proprietà rinfrescanti, diuretiche e antiameniche oltre che un buon apporto di ferro.

Frutta e verdura di gennaio

La parola chiave del mese di gennaio è una: detox. Allora via libera alla mela che grazie alla pectina risolve i problemi intestinali e riduce la glicemia. Continuiamo anche con cavolfiori, broccoli e introduciamo le cime di rapa che regalano molti sali minerali e acido folico, un toccasana per le donne in gravidanza, vitamina C, A e B. Che ne dici di un buon piatto di orecchiette alle cime di rapa?  

Frutta e verdura di febbraio

Il kiwi è un ottimo alimento per riequilibrare il livello di potassio e aiuta a riattivare l'intestino. Se sei stanca di arance e mandarini, buttati sul pompelmo: poco calorico dall'alto apporto nutrizionale perché contiene fibre, vitamine A, B, C e tanti minerali tra cui potassio, calcio e magnesio. Previene disfunzioni cardiovascolari e problemi al fegato. Tra le verdure, esplora bietole, di nuovo ricche di potassio, e topinambur, simili alla patata ma con pochissime calorie e capaci di ridurre il gas intestinale e regolare la digestione.

Alimenti di stagione in primavera

Eccoci giunte al mese della rinascita. Non hai voglia anche tu di ricaricare le batteria con i primi raggi di sole e una dieta più colorata? La primavera sembra creata proprio per questo perché è la stagione in assoluto più florida di primizie. Per dartene un assaggio, ecco l'elenco di frutta e verdura primaverile:

  • ciliegie,
  • fragole,
  • nespole,
  • prugne,
  • albicocche,
  • pesche,
  • ribes,
  • susine,
  • pere,
  • rabarbaro,
  • ravanelli,
  • asparagi,
  • zucchine,
  • melanzane,
  • patate novelle,
  • piselli,
  • taccole,
  • invidia.

Frutta e verdura di marzo

A cavallo tra la stagione invernale e quella primaverile, marzo è un mese pieno di possibilità. Oltre a mele, kiwi e pere, spuntano le fragole ma attenzione alla provenienza: le prime potrebbero essere estere o coltivate in serra. Ad ogni modo sono un concentrato di acidi organici e flavonoidi antiossidanti, calcio, magnesio e vitamina C, praticamente un antirughe naturale! Tra la verdura la vera novità sono gli asparagi, depurativi e ipocalorici. Da evitare però per chi è soggetto a infiammazioni renali per via dell'acido urico. 

Frutta e verdura di aprile

Ecco il mese giusto per dare una sferzata all'alimentazione! Continuiamo con le fragole, che puoi coltivare anche in terrazzo con molta facilità, e via libera a piselli e taccole. I primi sono tra i legumi più ricchi di proteine vegetali e hanno un minor contenuto di grassi rispetto agli altri. Favoriscono la digestione, sono nemici del colesterolo e sono perfetti per arricchire sughi e insalate. 

Frutta e verdura di maggio

Se vuoi provare un frutto particolare metti nel tuo cesto la nespola, dal sapore un po' asprigno, è un vero anti-fame perché contiene acido formico, conosciuto per il suo alto potere saziante. Lo snack perfetto da portare in ufficio! Ma anche le ciliegie hanno un apporto calorico contenuto, sono rivitalizzanti e saziano più di quanto credi. Sul fronte ortaggi, approfitta delle patate novelle e dei ravanelli, fonte di carotenoidi e sostanze antitumorali. 

Alimenti di stagione in estate

Un tripudio di colori, profumi e sapori. Nei mesi allegri delle gite al mare, ma anche del caldo torrido, l'imperativo diventa idratarsi e fare il pieno di sali minerali grazie alla frutta e verdura estiva. Ancora una volta, la soluzione è portata di mano, memorizza l'elenco degli alimenti di stagione che non possono mancare nella tua dispensa da giugno ad agosto sino alle prime settimane di settembre:

  • prugne,
  • albicocche,
  • pesche,
  • anguria,
  • melone,
  • fichi,
  • more,
  • uva,
  • lattuga,
  • cetrioli,
  • melanzane,
  • peperoni,
  • zucchine,
  • pomodori,
  • rucola,
  • sedano,
  • fagiolini.

Frutta e verdura di giugno

Giugno è il mese del via libera alle albicocche, buone per grandi e piccini ma soprattutto nutrienti: tante fibre, betacarotene, e vitamina A. Sono un validissimo aiuto per chi ambisce all'abbronzatura dorata stile Eva Longoria. Le zucchine entrano a far parte della dieta quotidiana perché sono rinfrescanti e ipocaloriche, non solo: il nuovo trend del cibo raw insegna a mangiarle crude, tagliate a spaghetto, per non perdere nessuna delle proprietà nutritive. Usa anche i fiori di zucchina, ottimi ripieni al forno come fritti.

Frutta e verdura di luglio

A luglio regna il melone, frutto rinfrescante, dissetante e diuretico ma anche un boost di minerali e vitamine: fosforo, calcio, potassio, vitamina C e vitamina B3. A dispetto del sapore dolce, le calorie sono poche: 30 per 100 grammi. Anche le prugne reintegrano i sali minerali che si perdono con la sudorazione e sono antiossidanti. Se hai esagerato in vacanza, depurati con i cetrioli, composti al 95% di acqua e capaci di limitare la trasformazione di carboidrati in grassi grazie all’acido tartarico.

Frutta e verdura di agosto

Il mese di pesche, angurie, fichi, fichi d'India e frutti di bosco. I fichi sono dolci e succosi, ma meno dolci di quanto si creda: le calorie sono solo 47 per 100 grammi. Inoltre sono ricchi di potassio, calcio e vitamine del gruppo B che aiutano il buonumore. Le more sono antiossidanti grazie all'acido folico, mentre l'anguria apporta la giusta quantità di acqua, sali minerali e vitamine per sopportare l'afa. Non dimenticare i pomodori che mantengono giovani i tessuti con il licopene.

Alimenti di stagione in autunno

Cosa mangiare in autunno? Fidati dei colori! A predominare sono le tinte calde e rassicuranti come rosso, arancione e marrone. Affidandosi agli alimenti di stagione tipici dell'autunno abbandonare l'estate sarà meno traumatico: in fin dei conti, a ottobre inoltrato abbiamo voglia di cozyness e iniziamo con il countdown di Natale! Ecco quindi l'elenco di frutta e verdura autunnale:

  • cachi,
  • melagrana,
  • uva,
  • noci,
  • nocciole,
  • castagne,
  • kiwi,
  • pere,
  • carote,
  • topinambur,
  • cicoria,
  • spinaci,
  • zucca,
  • radicchio,
  • porri,
  • cavoli,
  • cardo.

Frutta e verdura di settembre

Nel mese di settembre fai una scorpacciata di mirtilli e di uva. I primi contrastano l'invecchiamento cellulare mentre la seconda fornisce acidi grassi benefici e stimola il corretto funzionamento dell'intestino, proprio come i fagiolini. Mettili nel carrello di settembre per l'alta carica di potassio e vitamina A.

Frutta e verdura di ottobre

Il comfort food di ottobre ha 2 nomi: cachi e castagne. Queste ultime possono tranquillamente sostituire la parte glucidica del pasto, dunque perché non preparare un buon castagnaccio con la farina di castagne? La dolce polpa dei cachi, invece, sprigiona un tripudio di sali minerali come potassio, magnesio, fosforo calcio e sodio, ma anche tanta vitamina C. In sintesi: aiuta a combattere la stanchezza del cambio stagione. Continuando con il colore arancione troviamo la zucca, versatile e carica di sali minerali e vitamine del gruppo B e C.

Frutta e verdura di novembre

Hai mai provato a guarnire l'hummus con qualche chicco di melagrana? Il sapore è "wow" e in più fornisce antiossidanti in abbondanza. Se invece preferisci la frutta secca, la stagione è matura per introdurre nocciole (un concentrato di ferro!) e noci, cariche di acidi grassi come gli omega-3. Tra gli ortaggi più interessanti c'è il cardo, noto per le proprietà depurative e toniche per il fegato. Attenzione a non esagerare però: è anche un discreto lassativo.

Riproduzione riservata