Camminare al freddo fa bene: 5 buoni motivi per farlo anche in inverno

Credits: Shutterstock

Lo sapevi che il letargo invernale non è una buona idea? Camminare al freddo fa bene sia alla salute sia alla linea. Scopri perché dovresti metterti scarpe comode e uscire subito di casa

L'inverno per molte è la stagione del letargo. Il freddo, il buio e la sensazione di aver voglia di un ambiente caldo e accogliente contribuiscono a rendere la casa il luogo prediletto. Ma non è una buona idea, né dal punto di vista della salute, né per quanto riguarda la linea. Prova a prendere la buona abitudine di uscire ogni giorno per camminare.

Il movimento all'aria aperta è salutare e fa bene anche all'umore, aiutandoti persino ad aumentare le difese immunitarie. Pensa soltanto ai bambini: ormai anche tutti i pediatri concordano su quanto possa far bene lasciare giocare i bambini all'aperto anche in inverno. 

1. Attivi il metabolismo e resti in forma

Uno dei primi motivi per cui dovresti immediatamente uscire di casa e regalarti una passeggiata, è che si tratta di un modo per mantenerti in forma (o per ritrovare la linea) davvero molto efficace e, soprattutto, a costo zero. Ti bastano un abbigliamento tecnico (maglia termica, scaldacollo e leggings) e calzature adeguate per il walking. 

Meglio ancora se lo fai al mattino: il movimento e l'aria fredda ti tonificheranno, dando una vera e propria sferzata al metabolismo. Dunque, alzati un po' prima e dedicati a una camminata all'aperto di almeno 40 minuti a passo veloce. Sentirai quanto muoverti all'aria fredda ti tonifichi, ancor meglio dopo aver fatto una colazione molto leggera. Al tuo ritorno, potrai concederti una colazione più abbondante completa di proteine (per esempio, con uova e avocado). 

Prendi questa abitudine fitness, fallo almeno 3 volte alla settimana e non avrai bisogno di diete da fame prima della prova costume. 

2. Fai il pieno di vitamina D

Il ruolo fondamentale della vitamina D per la salute è sempre più sotto ai riflettori di studi e ricerche. Infatti, questa vitamina non solo fissa il calcio ed è essenziale per la salute di ossa e denti (nell'infanzia è indispensabile, per esempio, per prevenire il rachitismo). La vitamina D sembra svolgere un ruolo chiave anche nel miglioramento degli stati infiammatori e, quindi, nella prevenzione dei tumori. Per questo, si consiglia di fare molta attenzione a eventuali carenze.

Come si fa il pieno di vitamina D? Principalmente stando all'aria aperta: è con l'esposizione alla luce, infatti, che il tuo organismo può produrre questa preziosissima vitamina. E poi attraverso una dieta ricca di vitamina D, assumendo alcuni cibi di origine animale come uova, pesce azzurro e carni. Però l'esposizione alla luce è la prima forma di approvvigionamento di vitamina D.

Quindi, in inverno non restare chiusa in casa ma esci nelle ore con più luce: farai un enorme regalo alla tua salute. Cammina all'aperto e avrai la tua scorta quotidiana di vitamina D. 

3. Rinforzi le tue difese immunitarie

L'attacco di virus e batteri è possibile in ogni periodo dell'anno ma è l'inverno la stagione prediletta per le epidemie influenzali. Però gli esperti sono concordi nell'affermare che i luoghi maggiormente rischiosi, sotto questo punto di vista, sono gli ambienti chiusi. In questi ambienti, infatti, proliferano virus e batteri favorendo il contagio o le sovrainfezioni batteriche possibili se sei indebolita.

Stare all'aperto ogni giorno, anche col freddo, fa bene alla tua salute perché rinforza il sistema immunitario. L'organismo resistendo al freddo darà una sferzata alle tue difese. E la stessa vitamina D, sintetizzata proprio esponendosi alla luce solare, previene gli stati infiammatori e consolida la salute del tuo sistema immunitario. 

4. Migliora il tuo umore: addio malinconia

In inverno tendi a sentirti più malinconica e triste? Colpa delle giornate più buie e del tempo trascorso al chiuso. Un motivo in più per uscire e camminare all'aperto, soprattutto nelle ore centrali della giornata proprio perché sono le più luminose (anche se è nuvoloso). Camminare alla luce infatti aumenta il rilascio di serotonina, ormone del relax e della felicità. E riduce, contemporanemante, i livelli di stress. Meglio ancora se cammini nel verde: basta un parchetto vicino a casa, se vivi in città.

Se hai la fortuna di vivere al mare, non esitare: goditi ogni giorno una passeggiata in riva o sul lungomare. Avrai come benefit in più, oltre all'aria pura e salina, anche una vera e popria cura di iodio (altro elemento preziosissimo, di cui in Italia si è sempre più carenti). 

Inoltre camminare all'aperto quando fa freddo aiuta anche a recuperare la concentrazione, migliorando la memoria. Molto utile anche per chi studia: non stare troppo tempo al chiuso, ogni tanto esci a fare una passeggiata. Vestiti adeguatamente, a strati e con tessuti tecnici anti-freddo, e muoviti all'aperto.

5. Superi i problemi di insonnia

L'insonnia è sempre più frequente, soprattutto tra le donne. E soprattutto nella fascia di età più attiva sia a livello professionale, sia dal lato familiare. Inoltre, l'insonnia può presentarsi a ondate a causa di preoccupazioni, stress, convalescenze o altre problematiche. Non tutti i tipi di insonnia sono uguali: alcune donne fanno fatica ad addormentarsi mentre altre crollano prestissimo e all'alba hanno gli occhi sbarrati.

O, ancora, ci si sveglia troppe volte durante la notte. Ebbene, sappi che uscire e camminare all'aperto ogni giorno (meglio se nelle ore centrali della giornata), può aiutarti a risolvere questo problema. Esporsi quotidianamente alla luce solare, infatti, aiuta a rendere più regolare il ritmo sonno-veglia. Camminando all'aperto anche in inverno riuscirai ad addormentarti più facilmente e godrai di un sonno ristoratore. L'ansia si placherà e potrai ridurre anche i livelli dell'ormone dello stress. 

Dunque, cammina ogni giorno senza farti fermare da freddo e pigrizia. Possono bastare 20 minuti per la tua salute, 40 se desideri anche dare una bella sferzata al metabolismo e perdere peso in modo dolce, graduale ma efficace.

Riproduzione riservata