10 cibi contro il raffreddore

Credits: Shutterstock

Arance e non solo... dallo yogurt al cioccolato, dai broccoli al pesce azzurro: scopriamo insieme quali cibi hanno un'azione protettiva contro raffreddore e influenza e grazie a quali nutrienti.

In primavera e in autunno (ma non solo) tra gli sbalzi di temperatura e i continui e ripetuti passaggi tra momenti di pioggia e momenti di sole, tocca a tutti, prima o poi, fare i conti con i cosidetti malanni di stagione. Il primo a presentarsi è di solito il raffreddore, con i suoi classici sintomi quali mal di gola, congestione nasale, mal di testa etc etc. Asili, scuole e ambienti di lavoro affollati faciliteranno il contagio, il raffreddore altro non è che un’infezione virale delle alte vie respiratorie, diffondendo così questa spiacevole condizione. 

Come evitare tutto ciò? Un controffensiva valida sta nel rafforzare il nostro sistema immunitario, e la dieta, guarda caso, rappresenta come spesso accade un’arma di indiscusso valore. Ecco, quindi, 10 alimenti che potranno contribuire a fronteggiare raffreddori e influenze degnamente:

  1. yogurt,
  2. kefir,
  3. mandorle e frutta secca,
  4. agrumi,
  5. kiwi,
  6. cavoli e broccoli,
  7. spinaci e radicchio,
  8. pesce azzurro,
  9. cioccolato fondente,
  10. legumi e cereali integrali.

Yogurt

Ricco di aminoacidi essenziali e di fermenti lattici, lo yogurt è un alleato unico per il nostro sistema immunitario. Numerosi lavori scientifici dimostrano infatti come il consumo regolare di yogurt, possa contribuire al mantenimento di un sistema immunitario attivo.

Assunto a colazione o come spuntino potrà sicuramente assolvere a questo compito.

Kefir

Tra gli alimenti fermentati il kefir è uno dei più efficaci nel sostenere le difese immunitarie. Sulla falsa riga dello yogurt, ma molto più ricco di probiotici, il kefir è un alimento di origine turca, ottenuto da vari tipi di latte, in seguito a fermentazione adoperata da numerosi batteri.

Il gusto è molto intenso, ma le sue proprietà immunostimolanti e antivirali sono assolutamente indiscusse.

Mandorle e frutta secca

Le mandorle così come la frutta secca sono fondamentali nel salvaguardare il nostro organismo. La ricchezza in selenio, acidi grassi polinsaturi e tanti piccoli elementi in grado di attivare le difese immunitarie, ne fanno indispensabili alleati per la lotta ai malanni di stagione.

Il consumo di 20 g giornalieri è già sufficiente per contrastare il raffreddore.

Agrumi

Tutti sappiamo l’efficacia della classica spremuta di arancia, rimedio sempre consigliato in caso di raffreddore.

La vitamina C è infatti un importantissimo antiossidante ed immunostimolante, ma non è l’unica risorsa degli agrumi. Numerosi antiossidanti e polifenoli, sono nascosti negli agrumi come arance, limoni e pompelmi, e sono assolutamente preziosi nel potenziare le nostre difese immunitarie.

Kiwi

Sulla falsa riga degli agrumi il kiwi è uno dei frutti più ricchi di Vitamina C.Assieme alla A ed alla E, questo pull vitaminico è in grado di migliorare il nostro sistema antiossidante.

Preziosa è anche l’attività di questo frutto sull’intestino, dove è in grado di salvaguardarne l’integrità.

Cavoli e broccoli

Al di là del contenuto assolutamente apprezzabile di vitamina C e vitamina A questi alimenti presentano una serie di piccole molecole, come ad esempio il sulforafano, dotati di una quasi unica attività immunostimolante ed antisettica. La presenza di fibre, inoltre, nutre il microbiota intestinale, rafforzandolo adeguatamente.

Cavoli e broccoli sono sicuramente le verdure più indicate per fronteggiare i malanni di stagione.

Spinaci e radicchio

La grande intelligenza della natura sta nel fornirci, nel momento più appropriato, i giusti alimenti per preservare il nostro stato di salute.

Gli spinaci e il radicchio, verdure classicamente invernali, grazie all’alto contenuto di ferro e acido folico, sono in grado di sostenere il nostro sistema immunitario, rendendolo particolarmente efficace.

Pesce azzurro

Oltre a fornire aminoacidi preziosi per i fabbisogni delle nostre cellule immunitarie, il pesce azzurro è una fonte preziosissima di acidi grassi essenziali polinsaturi della serie omega 3.

Questi sono in grado di modulare gli eventi infiammatori del nostro organismo, esercitando pertanto un’azione protettiva a 360°, utile anche contro i malanni di stagione

Cioccolato fondente

In soli 20 g il cioccolato fondente è in grado di donare al nostro organismo una carica di polifenoli unica.

Questi, oltre ad attivare direttamente il sistema immunitario, possono esercitare un’azione antisettica utile nei periodi di declino immunitario.

Legumi e cereali integrali

Ricchi di fibre, magnesio, potassio e fitonutrienti i legumi ed i cereali integrali, intervengono attivamente in questi contesti.

La capacità delle fibre e delle frazioni di amido, contenuti in questi alimenti, di produrre nell’intestino acidi grassi a catena corta, importanti fattori immunostimolanti, è unica nel suo genere.

Cibi da evitare con il raffreddore

Ma esistono invece degli alimenti da evitare con raffreddore e influenza? Alcol, zuccheri semplici, acidi grassi saturi come quelli che troviamo nelle carni rosse animali sono solo alcuni dei nutrienti che al contrario indeboliscono il nostro sistema immunitario esponendoci al rischio di raffreddore ed influenza.

E’ chiaro che non sarà l’occasione a rovinare i nostri piani, ma il consumo quotidiano di cibi contenenti questi nutrienti potrà seriamente compromettere le nostre capacità difensive.

Riproduzione riservata