Rimedi naturali contro il bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco è un disturbo molto diffuso e che colpisce una discreta fetta della popolazione femminile. I bruciori di stomaco possono essere sia transitori, sia cronici o legati a una patologia in corso. Per individuare le cause del disturbo, è necessario rivolgersi al medico di base che indirizzerà il paziente alla visita specialistica più indicata, e a eventuali esami o test diagnostici.

Infatti, i fattori scatenanti i bruciori di stomaco possono essere svariati: dalla presenza dell'Helicobacter Pylori (che richiede una terapia farmacologica ad hoc) allo stress. La dieta, in questo caso, può aiutare notevolmente sia nella prevenzione, sia nella cura del disturbo.

Il consiglio sempre valido è di eliminare (o ridurre) cibi e bevande che possano aumentare l'acidità: per esempio, caffè, tè, pomodoro, grassi, carne rossa, eccesso di zuccheri. È, inoltre, preferibile seguire una dieta dissociata, evitando le combinazioni di alimenti "azzardate" e facilitando, così, la digestione.

Esistono, poi, alcuni rimedi naturali ritenuti particolarmente efficaci per ridurre i bruciori di stomaco e prevenirli, se si è soggetti ad acidità. Sono cure dolci, utilizzate già dalle nonne e facilmente reperibili.

Bruciore di stomaco? 5 rimedi naturali

Il bruciore di stomaco si può prevenire e alleviare anche puntando sulle cure dolci. Oltre ai rimedi della nonna, è importante fare molta attenzione alla dieta

 

Il bruciore di stomaco è un disturbo che affligge molte persone e che può essere causato da diversi fattori (batteri, reflusso, alimentazione squilibrata, stress, assunzione di farmaci...). La prima cosa da fare, quando si soffre di acidità e bruciore, è rivolgersi al medico di base per poter valutare con attenzione la singola situazione, individuando le cause scatenanti il fastidio. In questo modo, si potrà intervenire efficacemente sia sul piano alimentare (con una dieta ad hoc), sia eventualmente dal punto di vista farmacologico. Vi sono, poi, alcuni rimedi naturali che si dimostrano particolarmente efficaci per prevenire e alleviare il bruciore di stomaco. Dalla liquirizia alla malva, si tratta di cure dolci facilmente reperibili in dispensa

Finocchio

Un pinzimonio amico dello stomaco

Il mondo dei vegetali si rivela sempre un'affidabile farmacia naturale per risolvere molti fastidi. Per il bruciore di stomaco, si può trarre beneficio dal consumo di finocchi e sedano.

In particolare il finocchio, come erba officinale, agisce contrastando efficacemente i processi fermentativi che avvengono a livello intestinale, e aiutando a eliminare l'aria che si accumula sia dall'intestino, sia a livello dello stomaco. Tra i piacevoli "effetti collaterali" del finocchio, si può riscontrare anche una silhouette più sgonfia, con la pancia più piatta e meno cellulite.

Inoltre, il finocchio è alleato del benessere del fegato, poiché facilita il detox e aiuta le funzioni epatiche. Infine, grazie alle vitamine e ai sali minerali in esso contenuti, questo ortaggio contrasta gli effetti psico-fisici di stress e stanchezza.

Zenzero

Facilita la digestione e aiuta a contrastare l'acidità

Tra i rimedi naturali più efficaci e provati contro il bruciore di stomaco, spicca lo zenzero. Questa radice, dal sapore agrumato-piccante, è un vero e proprio toccasana per il benessere gastrointestinale.

Infatti, masticare un pezzetto di zenzero fresco aiuta a sedare i bruciori di stomaco, a digerire meglio e ad alleviare l'eventuale sensazione di nausea.

Per chi non ama il sapore forte di questa radice, può rivelarsi efficace anche un infuso preparato lasciando sobbollire la radice fresca (sbucciata) o sciogliendo la polvere essiccata nell'acqua bollente. L'infuso può essere dolcificato con un cucchiaino di miele.

Inoltre, lo zenzero è un potente antiossidante (grazie al gingerolo, principio attivo della radice) e un alleato della linea (per merito delle sue proprietà termogeniche).

Liquirizia

Potente anche contro l'ulcera

È buonissima e alza la pressione in chi soffre di ipotensione. Stiamo parlando della liquirizia, rimedio naturale efficace contro i bruciori di stomaco, ma non solo.

Infatti, la radice di liquirizia (e non le caramelle o i dolci al gusto di liquirizia) vanta proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti della mucosa ed è quindi un ottimo rimedio per le patologie e i disturbi gastroesofagei (funziona anche in caso di ulcera, alleviandone la sintomatologia).

Per ottenere buoni risultati, è importante consumare la liquirizia "vera", ossia prodotti (integratori, compresse) con almeno il 4-5% di glicirrizina (principio attivo della liquirizia). Attenzione a non esagerare con il consumo di liquirizia se si soffre di ipertensione.

Malva

Un infuso eccezionale per lo stomaco

La pianta della malva ha un fiore bellissimo e delicato, che è anche un toccasana per il benessere dello stomaco. Infatti, chi soffre di bruciore di stomaco e reflusso gastroesofageo può trarre grande beneficio dal consumo di malva.

Il merito è da attribuire alle mucillagini contenute nella malva: sono proprio le mucillagini, infatti, a formare una sorta di "pellicola protettiva" sulla mucosa gastrica e ad agire anche come emolliente naturale.  

La malva si trova in commercio sia sfusa (erboristeria, farmacia, supermercato) sia sotto forma di tisana già pronta in filtri. Anche in questo caso, l'infuso può essere dolcificato con un po' di miele.

Per chi ama il giardinaggio, la malva si può coltivare anche sul terrazzo utilizzandone poi i fiori sia freschi, sia essiccati.

Miele di manuka

Un miele speciale

Ormai "celebre" per essere una varietà di miele particolarmente salutare, il miele di manuka è effettivamente un grande alleato del nostro benessere. Infatti, come gli altri tipi di miele o la propoli, anche questo prodotto vanta eccezionali proprietà antibatteriche e cicatrizzanti.

In particolar modo, però, il miele di manuka pare essere molto efficace nel combattere i batteri che colonizzano il tratto gastrointestinale, come per esempio l'Helicobacter Pylori e altre tipologie di enterococchi. Quindi, consumare un cucchiaio di miele di manuka al giorno aiuta a digerire meglio, combatte le colonie batteriche e protegge le pareti dello stomaco.

Riproduzione riservata