Tra batteri tenaci e fegato infiammato

Tra batteri tenaci e fegato infiammato Credits: Corbis
02/04
Foto

Di solito è l’escherichia coli il colpevole delle tue infinite sedute in bagno, a cercare di placare il bruciore della cistite. Ma questo batterio intestinale è solo uno degli elementi che tengono vive le infezioni alla vescica.

«Secondo la medicina cinese spesso le cistiti ripetute dipendono dagli squilibri energetici del fegato dovuti, per esempio, a un accumulo di tossine per lo stress: determinano uno stato infiammatorio che si ripercuote anche sulle vie urinarie» spiega l’esperto. In questo caso vanno abbinate due formule. La prima, che trovi in farmacia (Depurcin di Galenica cinese), è a base di astragalo e cardo mariano: disintossica il fegato e contrasta stitichezza e tensione nervosa. Le dosi: 2 capsule al giorno per un mese.

La seconda (Huang Lian Je Du Tang) agisce direttamente sulla cistite, grazie a erbe come il coptis (un antibiotico vegetale) e le bacche di gardenia che alleviano secchezza e prurito. Ne prendi da 1 a 3 capsule al giorno per due settimane. Devi fartelo però preparare in farmacie specializzate (sul sito galenicacinese.it).

Riproduzione riservata