Donna stressata in vacanza

Come riconoscere (e combattere) lo stress da vacanza

Lo stress da vacanza è molto più comune di quanto si pensi: come affrontarlo e sconfiggerlo

SOS stress da vacanza. Sembra un paradosso, ma sempre più persone soffrono di una forma d’ansia provocata proprio dalle ferie. Trascorriamo tutto l’anno in attesa delle tanto meritate vacanze, progettiamo il viaggio dei sogni e non facciamo che parlarne, sino a quando, al momento di partire, lo stress ci attanaglia.

Cos’è

Mal di stomaco, nervosismo, notti insonni…e le ferie rischiano di trasformarsi in un incubo. Come mai? Gli esperti sono concordi nell’affermare che lo stress da vacanza colpisce sempre più persone ed è particolarmente deleterio. In apparenza infatti le ferie sono il momento perfetto per dedicarsi ai propri cari, rilassarsi e vivere le passioni in serenità senza le ansie e i problemi legati al lavoro.

“Non sono riuscita a leggere quel libro quest’anno, lo farò in vacanza”, “Non ho dedicato tempo al mio compagno, in vacanza rimedierò”, “Non dormo bene da mesi, in vacanza andrà meglio”: chi, almeno una volta, non si è trovato a pronunciare una di queste frasi. Spesso infatti tendiamo a proiettare tutti i nostri desideri sulle ferie estive e finiamo per idealizzarle.

Le cause

Frustrazioni e bisogni insoddisfatti così si riversano sulle vacanze, un momento che sogniamo e progettiamo così tanto da provocarci un forte stress. Ciò è dovuto anche al fatto che, di fronte ad aspettative altissime, spesso la realtà finisce per risultare molto diversa e dunque deludente. Se le vacanze, sognate e agogniate per tutto l’anno, devono essere obbligatoriamente un sogno, quando questo non accade finiamo per sentirci frustrati e nervosi.

Non solo: a peggiorare la situazione ci si mette una sorta di subdola competizione con gli altri. Una sorta di ansia da prestazione per postare su Instagram e Facebook il tramonto sulla spiaggia più bello, il ristorantino più alla moda e lo scorcio più suggestivo. Una situazione che non fa che aumentare l’ansia.

Accanto a questi fattori si affianca anche un altro elemento non indifferente. In molti ambienti di lavoro le ferie sono percepite con un certo sospetto, in particolare per quanto riguarda i giovani. Ciò spinge le persone ad aumentare il carico di lavoro nei giorni precedenti alla partenza. Il risultato? Ci si ritrova a partire schiacciati dal senso di colpa ed esausti, così tanto da non riuscire a godersi il tempo libero.

Altri elementi di stress, secondo le ricerche, sono legati alla necessità di partire nei periodi di alta stagione, quando i prezzi sono più alti e c’è molto più affollamento. Ad aggiungere stress c’è poi l’aspetto organizzativo. Nelle settimane precedenti alla partenza infatti ci sono fin troppe incombenze pratiche da sbrigare, dal rinnovo dei documenti, alle prenotazioni di alberghi, traghetti o voli aerei. Per non parlare delle valigie da fare, con l’ansia perenne di dimenticare sempre qualcosa.

Come combatterlo

Combattere lo stress da vacanza è possibile, soprattutto se vuoi vivere in serenità le tue ferie. Per prima cosa prevedi una giornata intera (o se non riesci mezza giornata) che possa fare da “cuscinetto”, sia prima che dopo la vacanza. In questo modo eviterai assolutamente di partire appena sarai uscita dall’ufficio e di tornare a casa con l’idea di andare al lavoro il mattino seguente.

Questo piccolo, ma efficace trucchetto può aiutarti a vivere in modo più semplice la transizione fra lo stato mentale che hai al lavoro e quello più spensierato e vacanziero. Evita di sentirti in colpa perché ti stai prendendo dei giorni di stop: sono le tue ferie e te le sei ampiamente meritate, non dovrai assolutamente fare nulla per farti “perdonare” dal tuo datore di lavoro. Se in ufficio c’è un clima di colpevolizzazione eccessiva, dovresti parlarne con i tuoi colleghi oppure pensare di trovare un altro lavoro.

Il consiglio fondamentale però resta uno: disconnettersi. Metti da parte il telefono, abbandona i social e non aprire le mail di lavoro. La vacanza è prima di tutto uno stato mentale, dunque dovrai essere tu la prima a staccare la spina e mettere da parte i doveri per quando saranno terminate le ferie. All’inizio farai fatica, ma vedrai che ne sarà valsa la pena.

E lo stress da rientro?

Stanchezza, nervosismo, ansia: non esiste solo lo stress da vacanza, ma anche quello da rientro e a causarlo è proprio il ritorno dalle ferie. Dopo giornate trascorse fra mare, feste e aperitivi sulla spiaggia, si fatica a tornare alla vita di tutti i giorni, sopportando a malincuore gli impegni di lavoro e la routine quotidiana. Affrontare questo inconveniente non è semplice, ma con le strategie giuste è possibile.

Per prima cosa cura la dieta, aumentando il consumo di verdura e frutta di stagione. Melone, anguria, pomodori e cetrioli sono i tuoi preziosi alleati per idratarti e rimineralizzarti. Per migliorare l’umore opta per frutta secca e cereali integrali che, grazie ai fitoestrogeni, consentono di rinforzare il sistema immunitario e ritrovare le energie. Punta su respirazione e sport. Dedicati ad attività all’aria aperta che possano aiutare a rilassarti e a ritrovare l’equilibrio che rischi di perdere. 

Riproduzione riservata