Nuove soluzioni per l’eiaculazione precoce

Credits: Corbis
1 7

Eiaculazione precoce: il disturbo più diffuso della sessualità maschile

Uomini che arrivano al piacere troppo in fretta, senza rendersi conto che stanno raggiungendo l'orgasmo: in Italia sono circa il 30%. L'eiaculazione precoce è infatti il disturbo più diffuso della sessualità maschile, e coinvolge anche quella femminile. Da un lato i tempi del piacere sono sbagliati, dall'altro lato c'è un mancato controllo da parte dell'uomo, senza che questo ne abbia colpa naturalmente.

«Per usare una metafora, l'uomo che soffre di eiaculazione precoce è come un arciere a cui parte la freccia dall’arco, senza che si sia reso conto di aver estratto la freccia stessa e di aver preso la mira» spiega il Prof. Emmanuele A. Jannini, docente di Sessuologia Medica presso l'Università dell'Aquila e Coordinatore della Commissione Scientifica della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (SIAMS).

La sensazione che ne deriva è di spiazzamento sia in lui che in lei. A causa di questo mancato controllo, la coppia viene indotta in uno stato di stress, da cui può uscire se affronta il problema serenamente.

Un disagio che coinvolge una coppia su 5. Facilmente curabile, grazie ai nuovi farmaci. Ne parliamo con l'esperto in sessuologia che ci suggerisce alcuni consigli su come affrontare la situazione

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te