Protagonisti: fegato e tiroide

Protagonisti: fegato e tiroide Credits: Corbis
03/09
Foto

Consumare grasso e non muscoli

Prima di addentrarci in modo specifico nelle tre fasi della dieta del supermetabolismo, diamo uno sguardo ai protagonisti di questo rivoluzionario programma alimentare: fegato e tiroide.

La salute del fegato influisce, tra le altre cose, su equilibrio elettrolitico, infiammazione e ritenzione idrica. Inoltre, è il fegato che trasforma le vitamine B in coenzimi metabolizzando proteine, grassi e carboidrati ingeriti. Sempre nel fegato viene prodotta la carnitina, un acido carbossilico in grado di farci bruciare grasso e non muscoli. Avere un fegato sano è, quindi, il primo passo perché a essere consumati come carburante dall’organismo non siano i muscoli, bensì l’odiato adipe. Il fegato va quindi nutrito a dovere e non stressato.

Anche la tiroide riveste un ruolo fondamentale nel corretto funzionamento del metabolismo: questa ghiandola infatti, produce ormoni e funziona come una sorta di “caldaia”, che aiuta a bruciare ma può anche rallentare il metabolismo. Per questo è sempre necessario controllare la chimica ematica della tiroide, ovvero lo stato della sua funzionalità.

Riproduzione riservata