La dieta della mano di Victoria Beckham

Vi siete mai chieste come fanno le varie star a ritrovare immediatamente la forma fisica dopo il parto, o dopo un film che richiedeva drastici cambi della struttura fisica? Immagino di sì. Siamo tutti abituati a vedere i vip sempre in allenamento grazie ai social network ma, talvolta, le loro estenuanti sessioni di fitness sono accompagnate da diete non proprio salutari.

Abbiamo scovato per voi le 5 più estreme e soprattutto da non imitare per il vostro bene!

Iniziamo dalla regina del fashion che del fisico filiforme ha fatto il suo cavallo di battaglia: Victoria Beckham segue un piano alimentare che prevede il consumo di cinque pasti al giorno per proporzioni che stanno nel palmo della sua mano. Va bene creare piatti più piccoli per dimezzare le dosi, ma il palmo della mano ci sembra davvero poco. Tra i cinque mini-pasti ve ne sono comunque tre completi di carboidrati, proteine e verdure, uno spuntino della mattina che prevede un centrifugato di frutta o verdura e quello del pomeriggio che invece vede protagonista una tisana per aiutare il senso di sazietà e i morsi della fame.

Le diete delle star (da non imitare)

Le celebrities sono solite perdere una grande quantità di chili in pochissimo tempo. Grande forza di volontà certamente, ma anche pessime abitudine. Ecco i 5 regimi più drastici.

Ecco invece qualche consiglio se vuoi perdere qualche chilo in eccesso ma senza fatica e soprattutto senza conseguenze per la tua salute.

Junk food una volta al giorno per Vicky Pattinson

La dieta Twinkie, letteralmente dieta della merendina, si basa sul consumo esclusivo di dolci e grassi ed è arrivata alla cronaca grazie alla protagonista di Jersey Shore Vicky Pattinson che in 10 settimane ha perso ben 35 chili.
Volete sapere come funziona? Lo scopo consiste nel dimostrare che quello che veramente conta non è la qualità del cibo, ma il numero di calorie consumate, e che per questo motivo non c’e bisogno di  privarsi di certe schifezza che tanto ci piace mangiare, ma solo controllare le calorie giornaliere. Che non devono essere più di 900 giornaliere. Ma che si possono integrare attraverso qualsiasi tipo di alimento, dalle patate fritte agli hamburger fino a merendine di ogni tipo!

Solo omogeneizzati per Kate Hudson

La bellissima (e magrissima) Kate Hudson ammette che, per riacquistare la forma fisica velocemente, dopo le sue gravidanze, oltre allo sport (è davvero una grande appassionata di fitness che la tiene impegnata dalle 4 alle 5 ore al giorno), si è affidata agli omogeneizzati.

L’idea è quella di sostituire i tre pasti quotidiani principali, con pappe per neonati. E Kate la consiglia davvero a tutti coloro che vogliono ritrovare la forma perché, a suo dire, la maggior parte degli alimenti per bambini che si trovano al supermercato sono privi di grassi aggiunti, filler e altri additivi e soprattutto sono pieni di vitamine.

Mandarini e gamberetti per Milla Jovovich

La modella e attrice Milla Jovovich ammette che, prima di sfilare, quando era giovane, si affidava a un drastico mese di restrizioni che la mettevano a dura prova. Per 28 giorni si cibava solamente di gamberetti conditi con succo di mandarino e noci. Non proprio una dieta salutare diremmo noi, ma le faceva perdere quei chili in eccesso che le permettevano di sfilare per le più grandi maison del fashion system.

Chissà se ne è valsa la pena!

Dieta last minute per Heidi Klum

The Ultimate New York, è la dieta last minute ideata da David Kirsch e seguita dalle più famose top model (come Heidi Klum) da oltre 30 anni: un sistema lampo per apparire in forma.
La dieta, non proprio sana (ma almeno meno drastica delle altre) promette di arrivare a perdere 6 chili e 10 centimetri su pancia e fianchi in soli 15 giorni.

Le proteine sostituiscono praticamente del tutto i carboidrati in modo tale da bruciare più calorie: si mangia esclusivamente carne bianca, pesce, funghi, uova e latticini magri e, se proprio non si riesce a fare a meno di una trasgressione ogni tanto, l'unico alimento concesso è la frutta secca a guscio.

Riproduzione riservata