Speciale

Banana: tutte le proprietà nutrizionali

Credits: Shutterstock

I benefici di un frutto amatissimo e prezioso, in grado di combattere la stanchezza e darti energia

Le banane sono uno dei frutti più consumati al mondo: per rendersi conto di quanto sia popolare questo frutto, basti considerare che, oltre ad essere coltivato in almeno 107 paesi, il suo consumo è tale che in America vengono consumate più banane che la somma totale di mele e arance!

Ma quali sono i benefici di questo frutto sulla salute? E quali le controindicazioni?

Proprietà nutrizionali e benefici 

Ricca di fibre e potassio (di cui ne costituisce un'eccellente fonte alimentare), la banana è ricca di zuccheri, amido, vitamine B1, B2, C, E, tannini, sali minerali come fosforo, magnesio, zinco e ferro.

Consigliata a bambini e sportivi, questo frutto costituisce una merenda ideale dopo l’attività fisica, ed è uno snack perfetto quando ci si sente stanchi e spossati. 

Ma non solo. I comprovati benefici di questo frutto consentono di affermare che le banane sono in grado di: 

- esercitare un'influenza positiva sulla pressione sanguigna e ridurre il rischio di malattie cardiache; grazie all'effetto vasodilatatore, un aumento dell'assunzione di potassio (parallela ad una diminuzione dell'apporto di sodio) è uno dei più importanti cambiamenti nella dieta che una persona può fare per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. Un elevato consumo di potassio, poi, è stato associato anche ad una riduzione del rischio di ictus, ad una maggiore protezione dalla perdita di massa muscolare, ad una migliore conservazione della densità minerale ossea e ad una diminuzione del rischio di calcoli renali;

prevenire l'asma; uno studio condotto dall'Imperial College di Londra ha rilevato che i bambini che consumano una banana al giorno hanno il 34% in meno di possibilità di soffrire d'asma;

- abbassare il rischio di sviluppare un tumore; consumare banane e arance nei primi due anni di vita può ridurre il rischio di sviluppare la leucemia infantile. Inoltre, essendo una buona fonte di vitamina C, le banane possono aiutare a contrastare la formazione di radicali liberi, responsabili di quegli stati infiammatori che possono costituire un terreno fertile per lo sviluppo di tumori. Infine, il consumo di alimenti ricchi di fibre come le banane è associato ad un abbassamento del rischio di tumore del colon-retto;

promuovono la salute dell'intestino; durante gli attacchi di diarrea vengono perse grandi quantità di sali minerali, tra cui anche il potassio, una condizione che può indurre stanchezza e spossatezza. Consumando una banana si può contribuire a ricostituire le riserve di potassio e, grazie all'apporto di fibre, promuovere nel contempo il benessere intestinale.

Calorie

La polpa della banana è sostanziosa e saporita: deliziosa a colazione, è ottima nel frullato o a pezzi insieme allo yogurt. Ma quante calorie ha una banana? Circa 89 kcal per 100 g

Il consumo ideale può variare da una banana al giorno per le persone sedentarie fino ad arrivare a tre per gli sportivi più attivi e dinamici. Grazie all'alto contenuto di potassio, infatti, questo frutto combatte la stanchezza e reintegra le energie consumate durante l'attività sportiva.

Proprietà negative e controindicazioni

Alcuni farmaci usati per il trattamento di malattie cardiache (come i beta-bloccanti) e ipertensione possono aumentare i livelli di potassio nel sangue, pertanto è bene consumare con moderazione alimenti ricchi di questo minerale. 

Alti livelli di potassio, poi, non sono consigliati nemmeno in presenza di problemi renali, poichè i reni potrebbero non riuscire a smaltire efficacemente il potassio in eccesso, con rischi significativi per la salute. 

In ogni caso, in presenza di patologie o in concomitanza a terapie farmacologiche, prima di implementare il consumo di banane o di alimenti ricchi di potassio è sempre consigliabile consultare il proprio medico.

Le banane poi possono favorire l'insorgenza di mal di testa, motivo per cui chi soffre di emicrania non dovrebbe consumare più di mezza banana al giorno.

Va ricordato infine che consumare troppi alimenti ricchi di fibre (come le banane) può portare a gonfiore addominale, formazione di gas e crampi allo stomaco.

Banane essicate

Circa il 75% del peso di una banana fresca è costituito da acqua, un componente che durante il processo di essiccazione viene rimosso quasi totalmente. 

Ciò che si ottiene è una fonte molto più concentrata di calorie e sostanze nutritive rispetto al frutto originario. Ed infatti, le banane essiccate hanno un contenuto circa quattro volte più elevato di fibre, potassio, carboidrati, zuccheri e calorie rispetto alla varietà fresca, anche se contengono circa il 20% in meno di vitamina C, una vitamina particolarmente sensibile al calore.

Alla luce delle caratteristiche nutrizionali delle banane essicate, si consiglia una dose giornaliera pari a 50-60 grammi.

Riproduzione riservata